Tra di essi è possibile scegliere alcune alternative che potranno essere utilizzate nell'implementazione di varie tipologie di progetti; nel caso specifico della selezione proposta di seguito, verranno elencati unicamente framework installabili rapidamente tramite Node Package Manager e disponibili attraverso la piattaforma per il project hosting GitHub:

  1. Flatiron: include una serie di strumenti dedicati all'URL Routing per l'instradamento del traffico, al data management, allo storage, alla creazione di data models con validazione, al templating, all'estensibilità tramite plugin e all'autenticazione;
  2. Restify: un modulo per Node.JS concepito principalmente per la creazione di Web service RESTful, permette di costruire API service facilmente manutenibili e monitorabili e offre nativamente il supporto automatico per il tracciamento dinamico tramite DTrace;
  3. Express: ispirato a Sinatra, è uno dei Web application framework più noti per Node.JS, mette a disposizione numerosi metodi per HTTP, il supporto per Connect middleware e consente di realizzare rapidamente interfacce per la programmazione; richiede moduli Node di terze parti per applicazioni che prevedono l'interazione con le basi di dati;
  4. Koa: si presenta come un middleware per Node.JS che utilizza i generators, include metodi per la content-negotiation, la normalizzazione delle inconsistenze e la redirezione delle risorse;
  5. Sails.js: un realtime Model-View-Controller Framework per Node.js. permette di creare RESTful JSON API da linea di comando e supporta operazioni di ricerca, filtraggio dei risultati, paginazione e protezione da vulnerabilità di tipo Cross-site request forgery.

Quelle proposte non sono naturalmente le uniche soluzioni disponibili in Rete, per cui sarebbe interessante scoprire quali framework per Node.JS sono attualmente utilizzati con frequenza dagli sviluppatori italiani.

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *