Atom è stato realizzato a partire dalle tecnologie Web standard e ha una spiccata vocazione alla customizzazione tramite temi ed estensioni, dicono i curatori del progetto, e in questi 12 mesi è stato scaricato 1,3 milioni di volte; al momento il numero degli utenti attivi si assesto sui 350.000.

La possibilità di estendere, personalizzare o rendere più gradevole l’esperienza di editing dei sorgenti ha poi portato alla distribuzione di ben 2.090 estensioni e 660 temi, un risultato non indifferente considerando la natura di “progetto secondario” che ha caratterizzato Atom dal momento della sua nascita (2008) fino alla distribuzione del codice su GitHub.

La pietra miliare della prima major release sancisce il raggiungimento della stabilità per le “fondamenta” di Atom, spiegano i ricercatori, mentre per il futuro il grosso del lavoro si sposterà su ambiti quali il miglioramento dell’esperienza utente, l’incremento delle prestazioni e l’aggiunta del supporto all'internazionalizzazione.

Via | TechCrunch

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *