• uno Style Editor per l'editing CSS;
  • HTML5 parser per l'evidenziazione del codice;
  • supporto dell'HTML parsing per XMLHttpRequest;
  • archiviazione file su IndexedDB;
  • unprefixing per i Websockets;
  • page inspector con supporto per la visualizzazione tridimensionale,
  • supporto per la proprietà  CSS text-size-adjust;
  • supporto per la proprietà  outerHTML negli elementi HTML;
  • supporto per il protocollo SPDY per la riduzione dei tempi di caricamento delle pagine.

Gli sviluppatori di Mozilla procedono quindi lungo una roadmap caratterizzata da integrazioni continue e rilasci ravvicinati; una politica destinata a produrre risultati rilevanti nel lungo periodo rendendo nel contempo forse meno interessanti i rilasci delle singole major releases.

3 CommentiDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Credo proprio che cambieranno metodo di numerazione prima!

Giampi
Giampi

Bravo Paolo, carina questa ! Dovremmo sottoporla a quelli di Mozilla. Scimmiottando chrome, al ritmo attuale rilasci ogni 6 settimane = 8,6 versioni all'anno. Fra due anni esatti avremo firefox 27 ! "UDITE UDITE é da oggi disponibile il nuovissimo firefox 27, con un carico di novità  fra cui un motore javascript +veloce del 3% e un'icona per l'anteprima di stampa !!! (

stefano
stefano

La formula per calcolare il VERO numero di versione di Firefox: tv = (nv - 4 / 10) + 4 dove tv: true version nv: nominal version cioe': dopo la versione 4, dividete pure per dieci tanto i cambiamenti sono degni di "minor release". Quando uscira' la versione 12 sara' come se fosse uscita la 4.8...

paolo battino
paolo battino