Vivaldi si basa sui pacchetti e le librerie delle distribuzioni per offrire il supporto ai codec proprietari, in particolare su Ubuntu sfrutta il pacchetto "chromium-codecs-ffmpeg-extra". In passato solo alcune versioni specifiche di questi pacchetti erano supportate da Vivaldi e dunque alcuni utenti disponevano di un supporto incompleto per la riproduzione di contenuti audio/video in formato MP4 H.264/MPEG-4 AVC e AAC/MP3.

A partire da questa build Vivaldi è diventato più flessibile e si può interfacciare con tutti i pacchetti dei codec delle distribuzioni senza problemi. Si tratta di un'innovazione non di poco conto tenendo conto del fatto che questo update permetterà agli utilizzatori di non preoccuparsi della versione dei codec presente sul proprio sistema.

Su Vivaldi 1.3.537.5 troviamo ancora Yahoo! come motore di ricerca predefinito. Per il momento il team del progetto sta raccogliendo feedback in modo tale da verificare se questa scelta possa essere considerata preferibile a quella di DuckDuckGo in termini di user experience.

Via Vivaldi Blog

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *