Le novità risultano immediatamente visibili già in fase di installazione, il setup è stato infatti modificato per garantire maggiori opportunità di personalizzazione con la possibilità di selezionare individualmente framework (a cominciare da .NET), linguaggi (R, Python, F#..) e piattaforme da utilizzare per il proprio lavoro. Il nuovo Visual Studio Performance Center consente inoltre di migliorare le prestazioni in fase di boot per accedere più rapidamente all'IDE.

La produttività viene incentivata anche dal poter cominciare a lavorare ad un progetto senza dover attendere il caricamento di tutti i file, mentre le estensioni non verranno caricate in avvio, ma soltanto quando necessarie grazie ad un approccio on demand.

vs2017ide-managevsperf

Il Roaming Extension Manager tiene ora traccia delle estensioni più utilizzate attraverso un'apposita lista sincronizzata in remoto, nel Cloud, mentre la nuova gestione delle identità consente di gestire più facilmente i vari account attivi su Team Explorer, Azure Tools, Windows Store e gli altri servizi per i developers.

Visual Studio 2017 è stato implementato per monitorare le dipendenze verificando la presenza di eventuali incompatibilità, disponibile inoltre il supporto del Live Unit Testing (solo per la versione Enterprise) che visualizza i risultati dei test eseguiti con MSTest, xUnit e NUnit direttamente nell'editor, mentre si sta digitando il codice di un progetto C#/VB su .NET.

2vs2017ide-livearchitecturedepedendencyvalidation

Migliorata l'interazione con Git grazie a strumenti per velocizzare commit e pubblicazioni in fase di versioning. Da citare inoltre la funzionalità Structure Visualizer presente nel code editor, una feature pensata per rendere visibili delle linee guida verticali tra le aree di codice annidate.

3vside-structurevisualizer

E' stato poi incrementato il numero di linguaggi supportati e profondamente debuggato il supporto all'ambiente Visual C++.

Da citare infine il sistema che arresta i processi hosting per ottimizzare il debugging e un nuovo helper per le eccezioni con informazioni più complete sulle problematiche rilevate.

Via Microsoft

3 CommentiDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

@Samuele Io ho disinstallato prima VS 2015 e i progetti non li ho persi, visto che li salva nella cartella Documenti

Zacchi4k
Zacchi4k

Ottimo... Ma, se non esiste già, vorrei consigliare di inserire la possibilità, nell'editor, di creare in automatico una linea orizzontale o qualcos'altro ben visibile, che possa delimitare i vari metodi, funzioni ecc.. (Per esempio da creare in automatico nella riga precedente alla dichiarazione "private void...")

Enio Donci
Enio Donci

Se io installo Visual Studio 2017 mi si disinstalla Visual Studio 2015? Se si perdo i progetti fatti con la versione 2015?

Samuele
Samuele