Quindi se il sito che stiamo visitando ha un sistema di commenti che si può attivare anche tramite tecnologie HTML5, Chrome farà in modo di usarlo, ciò avverrà al posto di invocare un eventuale plugin Flash. Purtroppo non tutti i siti si sono riposizionati sulla tecnologia HTML5, dunque questa nuova soluzione ha l'obbiettivo di incentivare maggiormente i coder ad abbandonare Flash.

Sempre su Chrome 55 dovrebbero essere arrivati i tanto attesi miglioramenti per il consumo di Ram con i siti Internet che fanno pesante utilizzo di script Javascript. Come anticipato il mese scorso, sono arrivate delle nuove patch per il motore Javascript V8, che migliorano i processi del garbage collector, ovvero il sistema per la gestione e l'allocazione di memoria per gli oggetti.

Stando ai benchmark effettuati su diversi siti Web, grazie a queste implementazioni si sarebbe ottenuta una riduzione fino al 50% di memoria occupata. Ovviamente questi valori dipendo dalle abitudini dell'utente e dalle pagine Internet che si stanno visitando.

Chrome 55 dovrebbe arrivare in modo automatico su tutti i sistemi operativi tramite l'update manager integrato; per quanto riguarda Linux, invece, si dovrà attendere che l'aggiornamento venga caricato sui repository delle varie distribuzioni.

Via Sean Michael Kerner

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *