Dopo aver partecipato alla conferenza EdgeConf, Lawson dice di essersi trovato in compagnia dei rappresentati di tutti i colossi tecnologici attivi nello sviluppo on-line, a Londra c’erano infatti Microsoft, Google, Mozilla e molti altri, dice lo sviluppatore, l’unico grande nome a non partecipare era appunto quello di Cupertino.

La Casa di Redmond si sarebbe oggi “pentita” dell’approccio monopolistico usato in passato, sostiene lo sviluppatore, tanto più che il nuovo browser Edge è parecchio migliorato sul fronte del supporto alle tecnologie Web standard; Mozilla continua invece a “fare Mozilla”, e Nountain View sostiene lo sviluppo Web con Chrome finché gli è possibile.

E la Mela Morsicata? Per Lawson Apple è quasi del tutto disinteressata al Web e preferisce piuttosto supportare l’ecosistema chiuso delle App mobile di iOS. C’è ancora speranza, avverte lo sviluppatore, fintanto che il layout engine di Safari (WebKit) continuerà a essere un progetto libero e aperto al contributo di tutti.

Via | Read the Tea Leaves

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *