Yahoo! avrebbe deciso di non investire ulteriori risorse nel progetto YUI (Yahoo User Interface). La nota libreria Open Source scritta in JavaScript per la realizzazione di Web applications venne utilizzata in progetti interni alla casa madre nel 2005, per poi essere resa disponibile pubblicamente soltanto all'inizio dell'anno successivo, ora essa si sarebbe dimostrata inadatta per un contesto caratterizzato dall'evoluzione di nuove tecnologie. (more...)

Continua a leggere Yahoo: stop allo sviluppo di YUI

Categoria: Scripting

Tags: ,

Ammetto ignoranza: di Facebook project Titan non avevo mai sentito parlare ma facciamo un passo indietro. Ragionando su Facebook insieme ad un cliente stavo pensando: "Ma cosa manca a Fb per consolidare la sua presenza?". E mi sono auto-risposto: un servizio di posta elettronica in stile Gmail, d'altronde anche Google deve molto al suo sistema email. E, guardando ad un passato non proprio lontano, Yahoo! aveva costruito una fetta importante del suo successo alla @. Bene, e Facebook? Ho cercato sui motori di ricerca e mi spunta fuori che prevedibilmente ci avevano già  pensato. Non solo, esiste anche un progetto, dei rumours e un nome di battaglia: project Titan. (more...)

Continua a leggere Facebook Titan: che fine ha fatto?

Categoria: Software e Servizi

Se parliamo di compressione Javascript, gli strumenti più utilizzati sono: JSMIN, DOJO Compressor e YUI Compressor. YUI Compressor è stato progettato per essere sicuro al 100% e rendere un rapporto di compressione più alto rispetto gli altri strumenti sopra elencati. àˆ per questo che la maggior parte dei framework Javascript lo utilizzano per ridurre al minimo il loro codice Javascript. Il 5 novembre, Google ha annunciato Closure Compiler, il suo tool per la compressione di codice Javascript. Una delle feature più notevoli di Closure Compiler è che non solo elimina gli spazi bianchi, ma riscrive anche il codice per renderlo più piccolo in numero di byte. Inoltre ottimizza il codice Javascript migliorandone le prestazioni. (more...)

Continua a leggere Google vs Yahoo: compressione Javascript a confronto

Categoria: Scripting

"It's easy when you're big in Japan": lo dicevano gli Alphaville e lo starà  pensando anche Google. L'articolo su Repubblica di ieri "Google snobbato dal Giappone l'unico paese dove non sfonda" (lo trovate qui) fa riflettere sulle "sfumature" da rispettare in una rete globalizzata. Andiamo subito al dunque: perché "non sfonda"? Alcuni ingredienti che negli Stati Uniti e in tutto l'Occidente hanno contribuito al successo di Google, in Giappone gli sono valsi al contrario una tenace diffidenza. (more...)

Continua a leggere Google e la sindrome giapponese

Categoria: Motori di ricerca

Non è la prima volta che Google arriva dopo Yahoo sul fronte degli strumenti al servizio degli sviluppatori. Questa volta è il caso di PageSpeed, un add-on per Firefox da abbinare a Firebug che consente di testare e ottimizzare le performance di caricamento delle pagine web. Yahoo offre da tempo una soluzione analoga, YSlow. Quel che l'estensione creata da Google offre in più rispetto a quella di Yahoo è in parte sintetizzato in questo post di Ajaxian: possibilità  di ottimizzare direttamente le immagini che dai test dovessero risultare troppo pesanti, minificazione automatica degli script, etc. A prescindere dalla bontà  dell'una o dell'altra soluzione, c'è da segnalare come in entrambi i casi le pagine che ospitano i progetti siano corredati da ottime risorse, a partire da liste commentate con svariati consigli e metodi per velocizzare il caricamento delle pagine (Yahoo, Google). Da leggere.

Continua a leggere Ottimizzare le perfomance con PageSpeed

Categoria: Software e Servizi

Dopo le sitemap e la sintassi del robots.txt, la scorsa settimana i tre principali motori di ricerca hanno siglato di comune accordo un ulteriore passo verso la standardizzazione del comportamento dei crawler introducendo il supporto ai Canonical link. L'annuncio arriva in contemporanea sul blog dei tre motori di ricerca: Specify your canonical Partnering to help solve duplicate content issues Fighting Duplication: Adding more arrows to your quiver Cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta. (more...)

Continua a leggere Google, Yahoo e Microsoft si accordano sul Canonical link

Categoria: Motori di ricerca

Un po' più Facebook, un po' più Netvibes e simili. Dovrebbe essere così la nuova home page di Yahoo i cui test sono iniziati per gruppi ristretti di utenti negli USA e in India, Francia e Gran Bretagna. A fornire qualche dritta e un po' di screenshot è al solito Michael Arrington su Techcrunch. A spiccare, prescindendo dagli aspetti grafici, è l'apertura a servizi e contenuti esterni che è possibile includere dinamicamente per personalizzare quanto più possibile la pagina. Sarà  addirittura possibile leggere direttamente su Yahoo i messaggi della nostra casella GMail, oltre che arricchire il tutto con l'aggiunta di vere e proprie applicazioni come su Facebook.argumentative term paper

Continua a leggere Anteprima del nuovo Yahoo

Categoria: Software e Servizi

Tags: ,

I motori non saranno più accecati dalle mirabolanti animazioni di Flash. Per taluni sarà  forse una cosa di poco conto, forse i contenuti indicizzati in più non saranno materiale fondamentale, ma chi sviluppa il web da questa parte della barricata sa quanto questo piccolo cambiamento possa influire sul futuro. Da Webnews: L'ambizioso obiettivo è quello di rendere le estensioni SWF di tutte le versioni fino ad ora prodotte di Flash compatibili con i nuovi sistemi di indicizzazione allo studio da Google, Yahoo e Adobe. Cià potrebbe rendere accessibile e ricercabile una enorme mole di dati fino ad ora scalfita appena dai crawler dei due principali motori di ricerca. Fino ad oggi scegliere Flash significava accettare un compromesso: il dinamismo, il vezzo grafico, la pagina scintillante e sberluccicosa, oppure la praticità , la staticità , lo spirito zen di pagine ordinate nel nome dell'accessibilità  e della velocità  di caricamento? Dubbio amletico che, da oggi, avrà  un parametro di giudizio in meno: da oggi Google e Yahoo saranno in grado di vedere anche i contenuti Flash. Vedranno le immagini, vedranno i link, vedranno contenuti testuali, forse i video. Adobe ha scovato un modo rapido e indolore per facilitare tali indicizzazioni e (mondo Microsoft a parte anche in virtù della presenza scomoda di Silverlight) ora l'occhio dei motori risulterà  potenziato. Così, su due piedi: da domani le vostre scelte potrebbero cambiare? Adottare tecnologia Flash sui propri siti web d'ora in poi sarà  realmente cosa più praticabile?

Continua a leggere Ora i motori vedono anche Flash

Categoria: Motori di ricerca

Tags: , , ,

Ho visto diversi post negli ultimi giorni che hanno ripreso le notizie provenienti da Yahoo! rispetto al supporto prossimo venturo da parte della società  di Sunnyvale di alcune tecnologie legate al web semantico. Tra gli altri mi limito a segnalare Download Blog, SitePoint, ReadWrite Web.Se da parte di tutti c'è interesse e attesa per i dettagli promessi da Yahoo! riguardo al supporto di tanti microformati e linguaggi per la definizione di metadati nel contesto di pagine XHTML come RDFa, proprio il post di ReadWrite Web pone a mio parere la questione cruciale.Non c'è dubbio che un motore di ricerca, potendo attingere a migliaia di recensioni definite sul web con hReview, offrirebbe ai suoi utilizzatori un servizio straordinariamente preciso e affidabile. Ma... Chi è che dovrebbe definire nel modo appropriato, con il markup giusto, quelle recensioni? Io, noi, voi, tutti. àˆ chiaro che della partita sono pure fornitori di servizi web e produttori di CMS, ma alla fine tutto lo sforzo, tutta l'iniziativa, per avere successo, ricade su chi giorno per giorno produce contenuti per il web. Io sono un po' scettico, anche se lo scenario mi affascina non poco. Pensate che iniziative come quella di Yahoo! possono avere un impatto nella promozione del web semantico e delle tecnologie ad esso legate? E soprattutto, quali ritenete possano essere gli incentivi migliori per smuovere le acque in maniera decisiva?

Continua a leggere Il web semantico lo fai tu (forse)

Categoria: Web Standards

Alla fine di Febbraio i 3 big del mercato della ricerca internazionale sono tornati sull'argomento Sitemap, uno dei pochi temi che storicamente ha saputo conciliare tra loro queste 3 aziende, nella vita di tutti i giorni accesi competitor. Google, Yahoo! e Microsoft, ancora una volta in seduta comune, hanno annunciato il supporto alle Cross-Domain Sitemap. Ma vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta. Fino ad oggi una Sitemap poteva esclusivamente indicare URL facenti parte dello stesso dominio nel quale la sitemap è esposta. Citando le mie stesse parole tratte dal capitolo Dove salvare la Sitemap: Non è possibile salvare sitemap in domini differenti da quello delle URL che compongono la sitemap, così come le URL nel file devono assolutamente essere indicate con il percorso completo comprensivo del dominio e del protocollo. (more...)

Continua a leggere Google, Yahoo! e Microsoft introducono le Cross-Domain Sitemap

Categoria: Motori di ricerca