Dante Editor è il nome di un progetto concepito al fine di creare un clone dell’editor on-line di Medium.com, piattaforma di blogging e pubblicazione di contenuti nota, tra le altre cose, anche per il suo editor in stile WYSIWYG (What You See Is What You Get). (more...)

Continua a leggere Dante, un clone dell’editor di Medium.com

Categoria: Software e Servizi

Tags: ,

Uno degli elementi più comuni nei CMS ed in genere nelle applicazioni LAMP è l'uso della textarea. Nei miei progetti sono sempre combatutto su quale sistema di editing mettere a disposizione degli utenti, perché se da un lato la richiesta di semplicità  è sempre forte, dall'altro bisogna considerare che un input errato può generare un output disastroso. Con gli anni mi sono dato delle regole, eccole! (more...)

Continua a leggere Textarea: WYSIWYG, BBCode, wiki, plain text o full HTML?

Categoria: PHP e Open Source

Credo sia una situazione complicata in cui la maggior parte di quelli che per lavoro realizzano per i clienti siti basati su CMS va ad infilarsi: educare il cliente all'uso dell'editor WYSIWYG che quasi mai manca a corredo del sistema di gestione dei contenuti. Riflette sul tema in questo intervento sul suo blog Jonathan Cristopher, mettendo sul piatto quelli che secondo me sono i punti chiave della questione. Da una parte clienti che a volte pretendono una specie di replica di Word, magari perché l'hanno vista sul sito dell'amico, e non hanno idea del potenziale effetto negativo che può avere sul design generale del sito l'abuso di uno strumento simile. Dall'altra l'esigenza del designer di vedere salvaguardato il proprio lavoro e che giustamente non sopporta che siano imputati alla propria incapacità  eventuali usi impropri dell'editor. the great depression essayUn prima, cruciale decisione da prendere, quindi, consiste nello scegliere cosa dare in mano al cliente a lavoro ultimato. Una versione il più possibile full optional dell'editor o una ridotta all'osso e semplificata nelle funzioni? Voi come vi regolate in situazioni analoghe?

Continua a leggere Educare all’uso degli editor WYSIWYG

Categoria: Software e Servizi

OpuScribo è un blog engine che potrà  essere utilizzato da coloro che possiedono un proprio piano hosting e che non vogliono perdere troppo tempo dietro "complicate" procedure di installazione, di configurazione e di gestione di un database. Il CMS potrà  essere utilizzato sia per creare blog standalone che per integrare blog all'interno di un sito Web preesistente. Il Content Manager è molto parco in termini di requisiti di sistema e potrà  essere utilizzato anche all'interno di hosting di fascia economica, per utilizzare OpuScribo sono sufficienti: uno spazio Web dotato di Web Server Apache installato in un sistema Unix o Unix-like come Linux; privilegi sufficienti per creare e modificare file htaccess; possibilità  di eseguire script CGI/Perl e pieni privilegi sulla gestione della cartella CGI Bin, OpusScribo è stato infatti realizzato in Perl; un accesso Ftp. (more...)

Continua a leggere OpuScribo, CMS per blog in Perl

Categoria: CMS

Coloro che utilizzano o creano CMS hanno spesso a che fare con gli editor (X)HTML visuali di tipo WYSIWYG (What You See Is What You Get); questi applicativi hanno l'indubbio vantaggio di permettere la gestione e la formattazione dei contenuti testuali o multimediali senza avere nessuna conoscenza del linguaggio di markup. Il limite maggiore degli editor WYSIWYG sta proprio nelle tante funzioni disponibili, in particolare per quanto riguarda le opzioni che ci consentono di agire sui font, il loro colore, la loro dimensione e la loro disposizione. Troppe proprietà  e troppi tag portano alla lunga a produrre codice formattato in modo non valido, soprattutto quando questi editor sono nelle mani di personale tecnicamente non preparato. (more...)

Continua a leggere WYMeditor: un’alternativa agli editor WYSIWYG

Categoria: CMS

Ho appena letto le regole che ogni web designer dovrebbe conoscere pubblicate su Programmazione.it . Mi ha colpito questo passaggio: Gli strumenti prima menzionati [WYSIWYG] devono essere utilizzati per sviluppare in maniera più comoda e veloce, ma non si può pensare di non analizzare il codice finale. Io non sono un web designer professionista e non ho mai analizzato il codice finale dopo aver realizzato un sito con CMS (ad es Joomla). Domanda per esperti: quanti di voi leggono tutto il codice HTML di un sito dalla prima all'ultima riga in situazioni simili? Mi raccomando sincerità ...

Continua a leggere Analizzare il codice prodotto da strumenti WYSIWYG

Categoria: Web Design

Tags: ,

Prima di dedicarmi alla programmazione orientata al Web ho iniziato, come molti altri, la mia avventura nell'IT "aggiustando computer"; invidio molto la pazienza di coloro che fanno ancora questo lavoro, da parte mia ho cambiato settore perché non mi andava più di intervenire per richieste tipo "mi è sparito il cagnolino" (il famigerato assistente di Office) o "Word mi taglia la tabella in due". Vi chiederete cosa centra il programma di video scrittura con l'aggiustare computer e soprattutto con i CMS. Lo scopriremo tra poco. (more...)

Continua a leggere Linee guida per un CMS casalingo: l’editor di testo

Categoria: CMS

Dopo i bookmark di novembre, eccoci al nuovo appuntamento in cui vengono presentate le segnalazioni più significative del mese scorso e che non hanno trovato posto sul blog (mi scuso per il ritardo, ovviamente ;)). Ecco la lista: Heatcolor: interessante modo di aggiungere l'informazione attraverso il colore con questo plugin di JQuery CSS Text Wrapper: un curioso tool per poter disporre testo su curve grazie ai CSS. àˆ possibile esportare il risultato con stili inline, regole CSS o Javascript Silk Companions Icons: una bella collezione di icone che espande il famosissimo set Silk NicEdit un mini-editor WYSIWYG leggero e con buona compatibilità  cross-browser The secret to getting a lot of webdesign work, sei utili consigli per ottenere contatti e lavoro da web designer freelance CSSMenus: un menu dropdown verticale o orizzontale con un pizzico di Javascript e una buona compatibilità  cross-browser Creating Sexy Stylesheets su Vitamin, dieci preziosi consigli e buone pratiche di sviluppo con i CSS 47+ Excellent Ajax CSS Forms, una cinquantina di risorse sui form divise per categoria:CSS, usabilità , Javascript, validazione e molto altro 11 Images you might want to avoid in your designs: state pensando di aggiungere una stock photo al vostro sito? Leggete qui prima! 9 Essential Principles for Good Web Design: una bella lettura di graphic design corredata da molti approfondimenti

Continua a leggere Bookmark di Dicembre

Categoria: Web Design

Vi segnalo questo ottimo controllo Rich Text Editor la cui particolarità  è quella di essere stato sviluppato interamente in AJAX. Completamente WYSIWYG, tra le altre caratteristiche abbiamo: Piena compatibilità  con Internet Explorer e Firefox Supporto degli stili Vista HTML e testuale Supporto multilingua Il suo utilizzo, a differenza di altri controlli simili, è molto semplice. àˆ sufficiente infatti inserire il controllo nella pagina ASP.NET e tutto funziona senza dover fare altro.

Continua a leggere Un controllo rich text editor in Ajax

Categoria: Microsoft Dev

La mia esperienza rispetto all'oggetto di questo post non è significativa. Ho al massimo messo su per qualche amico una copia di Wordpress o Movable Type o Drupal per siti di piccole dimensioni che facessero da 'vetrina' e che al contempo fossero facili da aggiornare (leggi: se hai qualcosa da aggiungere, non chiamarmi la domenica mattina alle 7...).In tutti i casi in questione, trattandosi di persone non avvezze alla realizzazione di siti e pagine web, ho sempre notato lo stupore e la gioia dipingersi sul loro volto di fronte all'editor WYSIWYG. Sarà  che spesso le icone ricordano molto quelle di Word, ma tutti hanno subito capito cosa fare e come farlo.Con nessuno di loro mi sono ovviamente posto il problema delle conseguenze possibili derivanti da un uso scriteriato dell'editor, né a livello estetico, né rispetto alla validità /bontà  del codice generato. In fin dei conti non avevo investito nulla per ottenere un risultato decente sotto entrambi questi aspetti.Immagino sia diversa la situazione quando il raggiungimento di buoni risultati in termini di codice pulito, strutturato, accessibilità , layout perfetto, etc, costi ore di lavoro. Immagino che in questi casi ci si possa premurare di istruire il cliente sul modo migliore per coniugare facilità  di aggiornamento e rispetto della qualità  iniziale.Jonathan Christopher sostiene che da questo punto di vista gli editor WYSIWYG possono risultare letali se non ben usati, soprattutto per la libertà  che consentono nella formattazione.Le alternative esistono, aggiunge, ma possono risultare spesso troppo complesse per gente a cui si vorrebbe evitare il contatto diretto con le asperità  del codice.Vi ponete in genere il problema del mantenimento della qualità ? E sotto questo aspetto cosa pensate degli editor WYSIWYG?

Continua a leggere Quando il cliente deve mantenere la qualità  del sito

Categoria: Web Design