Bella domanda vero? I dati, intanto, sembrerebbero inconfutabili. Justin James fa giustamente riferimento ai dati emersi dal report MAMA curato da Opera (di cui vi abbiamo parlato a suo tempo) per trarre le sue sconfortate conclusioni. Il passo successivo è quello di chiedersi il perché. Domanda legittima visto che è ormai difficile credere che chi si metta oggi a scrivere pagine web a livello professionale non abbia almeno sentito parlare di standard e affini. E allora, è questione di ignoranza? àˆ tutta colpa dell'abuso di editor e tool di scarsa o nulla qualità ? àˆ colpa dell'HTML che è troppo semantico? O molti sviluppatori non hanno mai sentito la responsabilità  di aggiornarsi? E se fosse invece tutto da attribuire all'uso improprio di tecnologie lato server? Come si vede, il campo delle ipotesi si suddivide equamente tra due poli: l'uomo e le macchine. Io un'idea ce l'ho, e secondo me il suddetto dualismo non ha ragione di esistere perché tutto pende da un lato ;). Voi che ne pensate?

Continua a leggere Perchà© l’HTML spazzatura é duro a morire?

Categoria: Web Standards

Come puntualmente riportato ieri da Giacomo Dotta su Webnews la Release Candidate 1 di IE8 è pronta per il download (magari date un'occhiata a questo post di IEBlog per verificare i prerequisiti e i possibili problemi su questa o quella versione di Windows). Da quello che ho letto in giro nei primi resoconti, le impressioni d'uso non si distaccano molto da quanto anticipato lo scorso mese di dicembre da Tg Daily, il sito americano che aveva avuto l'opportunità  di testare la RC1 distribuita in anteprima ai partner più stretti di Microsoft. Miglioramenti apprezzabili in termini di stabilità  e velocità  generale rispetto alle versioni beta, sensibile distacco rispetto agli altri browser rispetto al supporto per gli standard (solo 12/100 nel test Acid3) e nei benchmark per la velocità  di esecuzione di Javascript. (more...)

Continua a leggere IE8: tutti pronti?

Categoria: Software e Servizi

Qualche giorno fa Jeffrey Zeldman ha reso note le le linee di evoluzione per il futuro di A List Apart. In sintesi: meno articoli strettamente tecnici su standard web e dintorni, più interventi sugli aspetti teorici e di business legati all'attività  di chi fa siti web. write an essay onlineUn punto in particolare vorrei girarvi per stimolare la discussione. Relativamente ai CSS, forse l'ambito dei web standard che gli articoli apparsi su A List Apart hanno più promosso e spinto in avanti, Zeldman afferma in sostanza che tutto cià che di davvero importante e rilevante andava scoperto ed esplorato lo è già  stato. In effetti, per quello che posso verificare quotidianamente, rimane spazio per tecniche di nicchia, esperimenti, nuove applicazioni del linguaggio innestate su tecniche note o per considerazioni, spesso di valore, sull'organizzazione e la mantenibilità  del codice. Anche tutto cià che si muove intorno ai CSS3 e alle loro prime, interessanti implementazioni, oppure alle nuove estensioni presentate di recente come animazioni, transizioni, etc, non contribuisce a modificare, a mio parere, lo scenario generale. Per chi ha qualche anno di esperienza, tutto cià non può che essere confrontato con gli anni della grande scoperta, del pionierismo. Detto che si tratta di un fenomeno del tutto atteso e naturale, avete anche voi questa sensazione? E quali ambiti o linguaggi vi paiono invece vivere un momento di vero, grande fermento?

Continua a leggere CSS: abbiamo esplorato davvero tutto?

Categoria: CSS

Un'operazione sicuramente da applaudire. Opera ha pubblicato sul suo sito le prime 23 lezioni di quello che si propone come un vero e proprio corso di addestramento sugli standard web: Opera Web Standards Curriculum. Da qui a settembre è attesa l'uscita dei rimanenti 30 articoli. Si parte con lezioni introduttive sul funzionamento di internet e sull'importanza degli standard per poi passare all'esame delle fasi di progettazione di un sito e all'analisi dei tre principali linguaggi legati al web development, HTML, CSS e Javascript. Tutti i testi sono corredati di link di approfondimento e ad altre risorse utili. Il corso è distribuito con una licenza Creative Commons (Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo) che rende possibile, ad esempio, anche la traduzione in altre lingue...download mac leopard 10.5

Continua a leggere Da Opera un corso sui web standards

Categoria: Web Standards

C'è stato molto rumore nelle ultime due settimane attorno al version targetting del futuro IE8: due buoni riepiloghi di opinioni e pareri della blogosfera si possono trovare in IE8, Version Targeting, and the Ruckus itÂ’s Causing e IE8 Version Targeting causes quite a stir.Peter-Paul Koch affronta l'idea del version targetting da un'ottica molto diversa da quella dei più in The versioning switch's default is correct. PPK, che sta preparando tra l'altro un articolo per A List Apart sul tema, sostiene: Iniziamo con l'ovvio: qualcuno dovrà  aggiungere uno switch. O i web developers con una consapevolezza degli standards per affrontare la modalità  IE8, oppure gli ignari sviluppatori per mantenere la modalità  IE7. Ora, chi è più pronto a comprendere il meccanismo? (more...)

Continua a leggere Riconsiderare il version targetting

Categoria: Web Standards

Qual è l'evoluzione del doctype switch secondo IE? Il version targetting. A List Apart è uscito l'altro ieri con un doppio appuntamento ricco e dedicato a questo metodo per poter sfruttare appieno il rendering engine delle future versioni di Internet Explorer. In Beyond DOCTYPE: Web Standards, Forward Compatibility, and IE8 Aaron Gustaffson, membro del WASP e della Microsoft Task Force, introduce la proposta di version targetting per IE8. Riassumendo: per poter assicurarci che le nostre pagine sfruttino il rendering engine di IE8 (e versioni successive), si dovrebbe aggiungere nella sezione head della pagina una stringa meta del tipo: <meta http-equiv="X-UA-Compatible" content="IE=8" /> In alternativa, se si vorrà  che la pagina sia resa con il rendering engine più recente, si dovrà  inserire la seguente: <meta http-equiv="X-UA-Compatible" content="edge" /> (more...)

Continua a leggere Version targetting per IE8

Categoria: Web Standards

Kyle Neath ha scritto un articolo molto acuto su quello che sarà , secondo lui, il futuro del web design.Il punto focale della questione è che la lentezza con cui i browser moderni vengono adottati sia un collo di bottiglia per il diffondersi dei nuovi standard. àˆ impensabile, dice Neath, guardare al domani pensando ad HTML5 e CSS3 quando ad oggi, a causa della fetta di mercato che IE6 ancora detiene né i CSS2 né XHTML1 sono ancora pienamente supportati. (more...)

Continua a leggere HTML5 e CSS3 non sono il futuro

Categoria: Web Design

Jonathan Snook ha pubblicato la scorsa settimana What does accessibility means, un bell'articolo di cui vale la pena riportare tradotti alcuni passaggi chiave: Ho parlato di recente alla conferenza Future of Web Design e la mia presentazione, Ajax e Design, non riguardava il codice. Era sugli aspetti dell'usabilità  che vanno considerati implementando Ajax. Ho sostenuto che il web è fondato su un limitato insieme di interazioni: link, bottoni e form. E siccome queste interazioni stanno limitando esperienze più ricche, noi cerchiamo costantemente di estendere il modo in cui questi controlli si comportano (ad esempio realizzando un checkbox a tre stati) o creando interazioni del tutto nuove (come il drag and drop). Ogni volta che aggiungiamo un'interazione o cambiamo il modo in cui le interazioni di base si comportano, creiamo barriere. Una volta creata una barriera all'usabilità  [...] dobbiamo lavorare per eliminarla mantenendo comunque la nuova interazione. Alla fine della mia presentazione, mi è stato chiesto come mai non avessi citato l'accessibilità  pur avendo parlato per quasi mezz'ora di Ajax, una tecnologia che è stata criticata spesso da molti per il modo in cui intralcia l'accessibilità . (more...)

Continua a leggere Accessibilità  e usabilità 

Categoria: Web Design

Ieri è finalmente approdato in rete l'Email Standard Project, il progetto patrocinato da Campaign Monitor per migliorare il supporto delle email con HTML e CSS: L'Email Standard Project lavora con gli sviluppatori di client di posta per migliorare il supporto dei web standards e l'accessibilità  delle email. Il nostro obbiettivo è aiutare i designer a capire perchè i web standards sono così importanti per le email, lavorando al contempo con gli sviluppatori di client di posta per assicurare che le email vengano rese in maniera consistenza. Questo è uno sforzo comune per migliorare l'esperienza delle email sia per i designer che per i lettori. (more...)

Continua a leggere Ecco l’Email Standards Project

Categoria: Web Standards

Ogni tanto mi trovo a pormi delle domande quasi filosofiche a cui trovo difficile trovare la risposta. àˆ cià che mi è capitato dopo aver letto Simply JavaScript: The Three Layers of the Web di Kevin Yank, uno degli ultimi articoli di SitePoint. Da quando è iniziato a circolare il termine Web Standards, o poco dopo, siamo stati abituati a sentire parlare della separazione tra contenuto, presentazione e interazione, rispettivamente ruolo di HTML, CSS e Javascript. Mi chiedevo... ma non è che in realtà  i livelli sono 4? Voi che ne dite?

Continua a leggere Tre livelli di separazione… o quattro?

Categoria: Web Standards