Con un annuncio ufficiale sul blog delll'azienda Adam Tornes, Data Product Management di Twitter, ha presentato le nuove premium API. L'obbiettivo del team di Twitter è fornire una piattaforma unificata con accesso scalabile ai dati del social network. Cosi da offrire una via più semplice per realizzare il proprio business con il Sito Cinguettante. (more...)

Continua a leggere Twitter annuncia le nuove premium API

Categoria: Software e Servizi

Tags:

Premessa: la Customer Service è fondamentale per chi offre servizi online (soprattutto per i siti di e-commerce), e la cosa migliore è offrire al cliente tutti gli strumenti utili a dargli modo di contattarvi! Detto questo vorrei suggerirvi di affiancare ai soliti strumenti (email, telefono, WhatsApp, Skype, Facebook, ecc.) anche Twitter. Ma perchè proprio Twitter? (more...)

Continua a leggere Usare Twitter per la Customer Service

Categoria: Web Marketing

Era da tempo che se ne parlava: il limite dei 140 per i tweet oramai appariva sempre più anacronistico (soprattutto alla luce dei problemi finanziari che affliggono Twitter da un po' di tempo). Ed ecco così che è stato dato il via alla rimozione di questo limite. Per ora il limite è stato rimosso solo per i link, gli allegati multimediali (come immagini, GIF, video), i sondaggi e i tweet citati. In altre parole è rimasto ancora valido solo per i testi, mentre il resto non viene conteggiato al fine di rispettare tale limite. (more...)

Continua a leggere Twitter e business: i settori sono importanti

Categoria: Web Marketing

Tags:

Personify.js è una libreria JavaScript pensata per facilitare l’accesso alle capacità linguistiche di IBM Watson e utilizzarle per analizzare i messaggini pubblicati dagli utenti su Twitter, un tool che può essere sfruttato sia per stabilire le caratteristiche del “trending” di determinati argomenti sia per tradurre i tweets da una lingua all’altra. (more...)

Continua a leggere Personify.js, IBM Watson e Twitter insieme

Categoria: Scripting

Tags: , ,

Fabric è il nome di una nuova piattaforma modulare concepita per semplificare lo sviluppo di applicazioni mobili; si tratta di un progetto presentato da Twitter e pensato per fornire gli strumenti necessari con cui affrontare le varie fasi che vanno dal coding al deployment, fino alla distribuzione e alla monetizzazione. Si tratta di un devkit che mutua le funzionalità di alcuni tools tra i quali il crash reporter Crashlytics, l'Ad Server MoPub e lo stesso sito cinguettante. (more...)

Continua a leggere Fabric, da Twitter una nuova mobile platform per le Apps

Categoria: Software e Servizi

Non lo dico io: parola di Dick Costolo, uno dei manager della società  (fonte: Mashable). E quindi come definirli? Ma facciamo un passo indietro. I Promoted Tweets sono il modello di advertising introdotto da Twitter: presentati 2 giorni fa (questo il link) e per ora solo in fase sperimentale, rappresentano una sorta di keyword advertising applicato ai "cinguettii". (more...)

Continua a leggere Promoted Tweets non sono pubblicità 

Categoria: Web Marketing

àˆ un post che ho lasciato decantare e l'arrivo di Google Buzz lo ha involontariamente arricchito. Al Web 2.0 Summit di San Francisco, qualche mese fa il CEO di Twitter Evan Williams aveva dichiarato: “The World Is Big Enough for Facebook and Twitter", sottolineando comunque il rapporto di competitor in corso tra i due. Ora, al di là  della dichiarazione più o meno diplomatica, c'è effettivamente spazio per entrambi? Twitter è in un'ottima fase, Facebook ne sta emulando alcune dinamiche, è abbastanza prevedibile che una delle due o cambierà  direzione (leggi: specializzazione) oppure rischierà  il declino. A ravvivare il quadro si è inserito Google Buzz che, chiaramente, ha attinto un po' da entrambi, remixando in salsa Gmail. Non stiamo a discutere sulla qualità  o meno del progetto: già  molto si è detto. Piuttosto, ora che lo spazio si è ulteriormente ristretto, chi dovrà  farsi da parte e chi ha più chance di crescere ancora? Puntate sul vostro favorito.

Continua a leggere C’é spazio per Facebook, Twitter e Buzz?

Categoria: Software e Servizi

Non so se per deformazione professionale o per semplice abitudine ma viene sempre spontaneo chiedersi il business model alla base delle realtà  internet. "Business model" che poi è il modo elegante per dire "come trovare i soldi e creare profitto". Leggendo su Mashable l'articolo dedicato alle dichiarazioni di Evan Williams, CEO e cofondatore di Twitter, mi sono imbattuto in (grassetto mio): On revenue models: They (inteso come Twitter, ndr) ’ve done a lot of thinking about it, but they’re spending “approximately 97% of their efforts” on perfecting and growing the Twitter platform. Basically, he was coy about the company’s revenue strategy. John brought up the idea of “TweetSense” and “TweetWords” (a play on the popular Google AdSense and AdWords platforms), but Evan didn’t admit to anything. However, he did say that they are optimistic on revenue, with so many brand advertisers and “theoretically monetizable information” available on the Twitter platform, the Twitter CEO isn’t worried about generating significant revenue in the near future. (more...)

Continua a leggere Il business model di Twitter

Categoria: Web Marketing

Tags: ,

Genova sta ancora bruciando, mentre scrivo. Io sono lontano dalle fiamme ma con molti amici vicini. Speremmu ben. Mentre guardavo le inquietanti immagini delle fiamme su una tv locale ho pensato al terremoto e a Twitter. Un volo pindarico senza nesso? No, ricordavo che all'alba del terremoto qualcuno aveva trovato il tempo di twittare. E ora che Twitter sta pensando a geolocalizzare i messaggi, dicono, il cinguettare potrebbe trasformarsi in boato. Rivoluzione informativa dei media. Sarà . (more...)

Continua a leggere Twitter vs Tv locale

Categoria: Software e Servizi

Periodicamente, negli ultimi mesi, si ripete sui siti tecnologici anglofoni la mesta cerimonia funebre del glorioso formato RSS. Basta poco per suscitare il cordoglio. Questa volta è toccato ad una notizia apparentemente insignificante: uno dei cofondatori di FeedBurner, Dick Costolo, ha lasciato Google per accasarsi come manager a Twitter. Sull'onda di TechCrunch, i commenti dello stesso tenore si sono moltiplicati: che si tratti di rimarcare la problematica e poco riuscita integrazione di FeedBurner tra i servizi di Google o di valutare le sorti di chi su RSS aveva scommesso tanto in termini di investimenti, la sostanza non cambia. RSS è morto. àˆ roba 1.0. Ovvio che di questi tempi non sia venuta meno l'esigenza di uno strumento semplice, veloce ed efficace per tenersi aggiornati. C'è chi ormai si affida quasi sempre a Facebook e Twitter, mettendo nel dimenticatoio Google Reader e i suoi fratelli. E voi? Usate questi social network anche come strumento informativo alternativo ai vecchi feed?

Continua a leggere Sull’ennesima morte di RSS…

Categoria: XML/RSS

Tags: , ,