Vorrei sapere chi è stato il primo a parlare di “posizionamento organico” e perché tutti gli sono andati dietro.CosÂ’è il posizionamento organico? VediamoÂ…. La prima cosa a cui penso, è il secchio dellÂ’umido, la spazzatura organica che la raccolta differenziata ci chiede di separare. No, non deve trattarsi di questo.Forse si fa riferimento ad una nuova tecnica di ottimizzazione che prevede lÂ’impiego diÂ…boh, patate, cipolle, uova marce, che vengono tirate agli altri siti per farli scappare dalle prime posizioni? Ho qualche dubbio. No, non credo che c'entri. (more…)

Continua a leggere E baaaasta con ‘sto posizionamento organico!

Categoria: Motori di ricerca

Questo post ha un duplice obiettivo (occhio, ché in pratica spero che a completarlo siate voi nei commenti). Il primo è quello di segnalare un articolo uscito su Evolt: SEO For The Big Three. L'ho letto incuriosito, perché, da semplice osservatore, ho da sempre ricavato l'impressione che 'ottimizzazione' fosse praticamente sinonimo di 'ottimizzazione per Google'. E credo anche di aver capito perché ;-).Comunque, l'autore inizia così:Piazzare il tuo sito nelle prime posizioni di uno dei tre grandi motori di ricerca (Google, Yahoo! o MSN) è un'impresa davvero ardua. Figurarsi piazzarlo in cima a tutti e tre. Tre motori, tre algoritmi, tre diversi insiemi di regole. Eppure ci sono siti che ci riescono: come fanno?Non saprei giudicare il livello dell'articolo. Mi pare che non scenda molto nei dettagli, che si limiti a suggerimenti piuttosto generici e, per così dire, validi 'a prescindere' (non è una critica, sicuramente il taglio del pezzo è volutamente 'introduttivo'.E vengo così al secondo obiettivo del post: richiesta di opinioni e testimonianze. Sull'articolo, certo, ma soprattutto sul suo argomento: esistono, di fatto, strategie o pratiche di ottimizzazione cross engine?

Continua a leggere Ottimizzare per i tre ‘grandi’

Categoria: Motori di ricerca

Avete provato a fare una ricerca sui più importanti marchi o su nomi di persone famose del mondo economico o politico? Ne saltano fuori delle belle!Forse qualcuno di voi non lo sa, ma cÂ’è chi lavora per far in modo che certi siti, invece che salire, scendano di posizione tra i risultati delle ricerche.Aziende che si ritrovano una cattiva pubblicità , il resoconto di qualcosa che non gradiscono sia troppo visibile, una causa contro un privato, una sentenza o altre notizie in generale negative, pagano per far si che queste pagine scendano.Il posizionamento alla rovescia. Strategie, metodi e strumenti per far sì che lÂ’informazione che non vogliamo, vada a finire per un buon numero di chiavi in quarta o quinta pagina, a seconda dei soldi che si hanno da spendere.“Deposizionare” un sito è più difficile che posizionarlo. Siete stufi di fare il SEO? Beh, fate lÂ’inverso :-P

Continua a leggere Posizionamento alla rovescia

Categoria: Motori di ricerca

Tanto più un sito è importante, tanto più è necessario che il posizionamento sui motori di ricerca sia fatto con una strategia che preveda lÂ’impiego di metodi dai rischi moderati, meglio se nulli, e che rifugga da “trucchi e trucchetti”.Ritengo improponibile lo stare nellÂ’ansia giornaliera che il sito possa sparire dai risultati, penalizzato per lÂ’uso di qualche sistema combattuto dai motori.In generale, ritengo che: il posizionamento di un sito debba esser fatto lavorando assieme al motore, non contro di esso; devono essere applicate tutte le regole, indipendentemente dallÂ’influenza di ognuna di esse. Una regola può contare poco oggi e molto domani; per ogni regola, occorre usare i valori medi dei parametri e non quelli più aggressivi. Valori aggressivi vanno tenuti continuamente sotto controllo e possono andare fuori-range in qualunque momento; la visibilità  media del sito, su un largo spettro di chiavi (attinenti e con alta conversione visitatore/cliente) è più importante che unÂ’ottima posizione di unÂ’ottima chiave su un solo motore. La troppa dipendenza da una sola chiave è pericolosissima; se si opera in un settore a forte competizione, meglio usare il budget disponibile per creare un sito che possa competere, piuttosto che super-ottimizzare e poi dover controllare e modificare tutti i giorni; se ci si chiede se un certo trucco funziona o no, si sta già  sbagliando. I trucchi non vanno usati. Punto. Buon posizionamento :-).

Continua a leggere Posizionamento a lungo termine

Categoria: Motori di ricerca

Gli aggiornamenti di Google, come gli uragani, hanno un nome: Jagger è l'ultimo e in tre bordate successive (rispettivamente Jagger 1, Jagger 2, Jagger 3) sta travolgendo i posizionamenti nelle SERP.Alcuni sostengono che Jagger 3 sia terminato ma che i suoi effetti non siano ancora del tutto visibili (Google prudentemente mostrerebbe ancora degli indici non aggiornati), altri che sia ancora in corso...poco importa perché gli effetti si sono visti eccome!àˆ già  possibile tirare le somme, magari parziali, di quanto accaduto (ricordiamo comunque che tutto si basa su osservazioni empiriche, sempre soggette ad essere contraddette nel tempo). (more…)

Continua a leggere Considerazioni su Jagger

Categoria: Motori di ricerca

Tags: , ,

In questi anni sto facendo molti esperimenti di posizionamento dei siti sui motori di ricerca, ma il mio lavoro procede con obiettivi e metodi un poÂ’ diversi da quelli impiegati e studiati da molti altri.Da quanto sto sperimentando, vorrei tirare fuori qualche indicazione per chi non essendo esperto di posizionamento vuol vedere il suo sito sui motori di ricerca. Si tratta di indicazioni abbastanza diverse da quelle che trovereste sui forum, persino diverse dai miei stessi post. Iniziamo. (more…)

Continua a leggere Buoni contenuti per buone posizioni

Categoria: Motori di ricerca

We Build Pages è una SEM agency americana che nel proprio sito mette a disposizione diversi strumenti utili agli specialisti SEO.Particolarmente interessanti il Neat-O Backlink Tool, che oltre alla lista dei backlink fornisce anche il testo presente nell'url (Anchor Text), e il C Class Backlink Analyzer che fornisce informazioni sulla distribuzione dei backlink: infatti ricevere 100 link da un numero limitato di siti non è la stessa cosa che riceverne altrettanti da 100 siti differenti.Due tool accumunati dal fatto che aiutano a capire la qualità  dei link che riceviamo. A questo proposito, in un post di qualche mese fa, il solito Matt Cutts spiega che la proliferazione di link testuali a pagamento potrebbe portare ad un ulteriore giro di vite nei confronti di questa prassi. Al momento i link testuali a pagamento che non contengano anchor text inequivocabili (come SPONSORS, PARTNERS, FEATURED etc.etc.) sono difficilmente distinguibili da quelli gratuiti. Tuttavia, presto Google potrebbe dotarsi di strumenti ancora più raffinati per discernere tra 'mercenari' e 'volontari'.RiferimentiText Links and Pagerank Google Admit Problems with Text Link AdvertisingLink Buying

Continua a leggere Analisi dei backlink

Categoria: Motori di ricerca

Tags: , ,

Navigo molti forum e spesso mi ritrovo a leggere la domanda "Ragazzi, il mio sito è sceso di 20 posizioni in un paio di giorni. Cosa posso fare?". La mia risposta è: nulla!Precisiamo meglio. Chi lavora da anni nel ramo ha ben chiaro che i motori non sono software immobili, con un algoritmo statico che esamina miliardi di pagine e nel tempo tratta dati che producono gli stessi risultati a fronte degli stessi input.I motori sono qualcosa di dinamico, che vive, si evolve, prende decisioni, ci ripensa, cresce, va avanti e torna indietro. Inoltre, sbaglia, se ne accorge, corregge. Si ammala (programmi in crash e database distrutti), va dal medico e si cura. (more…)

Continua a leggere Mantenere la calma se il sito perde posizioni

Categoria: Motori di ricerca

Tags:

Matt Cutts è l'ormai famoso ingegnere di Google che dialoga in rete con i SEO di tutto il mondo, dispensando informazioni e utili consigli. Inevitabilmente il suo blog è diventato un punto di riferimento per chiunque operi nel campo dei motori di ricerca.In un post di qualche giorno fa descrive passo passo quale sia il modo migliore per trasferire un sito da un fornitore di hosting ad un altro senza che il cambio di IP crei problemi con Google. (more…)

Continua a leggere àˆ ufficiale: Google non gestisce bene i redirect 301

Categoria: Motori di ricerca

Tags: ,

Un articolo su Seo Chat prova tirare le somme sulle pratiche raccomandate da Google agli specialisti SEO: prende in considerazione non solo le ben note linee guida ma anche le specifiche che si possono ricavare dalla richiesta di brevetto del Marzo 2005 ("Reperimento di informazioni basato su dati storici"). Si tratta di informazioni in buona parte già  note (e non tutte le indicazioni hanno lo stesso valore) ma che, prese nel loro insieme e intepretate con buon senso, forniscono un vademecum per aspiranti SEO specialist che vale più di mille guide sull'argomento.Citiamo di seguito solo alcuni dei suggerimenti meno ovvi. (more…)

Continua a leggere Le raccomandazioni di Google

Categoria: Motori di ricerca

Tags: , ,