Ormai diamo per scontata la loro presenza, il loro supporto e il loro impressionante numero. I framework hanno cambiato radicalmente l’approccio allo sviluppo del software, dando grandi poteri ai programmatori in ogni ambiente di lavoro e sostanzialmente con qualsivoglia tecnologia. Ma anche in questo caso vale la mitica filosofia di Spiderman: “Da grandi poteri derivano grandi responsabilità â€. Mi faceva notare un collega un pochetto più “datato” di me come ai suoi tempi tutto si faceva con il famoso olio di gomito: la sua idea è molto semplice. I programmatori “moderni” dispongono sicuramente di strumenti potenti e affidabili per svolgere il loro lavoro più velocemente e con una qualità  che dovrebbe (è qui sta il punto) essere superiore a quella di qualche anno fa: ma non hanno la più pallida idea di cià che succede nei “bassifondi” del framework, ad esempio come realmente viene gestito un database, come vengono implementate politiche di catching, di risparmio di risorse e così via. In sostanza la maggior parte usa questi strumenti senza avere le giuste conoscenze, implementando sistemi che paradossalmente funzionano peggio di quelli implementati anni fa. (more…)

Continua a leggere I framework ci rendono ignoranti?

Categoria: Lavoro

iBATIS è uno dei primi e più utilizzati framework di persistenza in ambito Java, diverso da soluzioni quali Hibernate o EclipseLink in quanto caratterizzato da un approccio maggiormente SQL-centrico, tanto da poter parlare di SQL-mapping piuttosto che di un più complesso object-relational mapping. (more…)

Continua a leggere Addio iBATIS, benvenuto MyBatis

Categoria: Java

Sviluppare per il web con Java è sempre più sinonimo di librerie e framework complessi, full-featured, sviluppati da big del settore quali SpringSource, Red Hat, Oracle. Eppure, alle volte, per progetti di dimensioni e complessità  assai ridotte (si pensi ad un possibile frontend per un database relazionale) potrebbe bastare molto meno, ed è in questo solco che si colloca un prodotto come Web4J, assolutamente controcorrente rispetto ai trend moderni: niente Ajax ma semplice HTML (al più JSP e tag JSTL), niente web services, niente dependency injection, niente ORM ma poche e semplici classi dedicate per interfacciarsi con file .sql, strutturate in maniera da evitare alla radice problemi di sicurezza come le famigerate SQL injection. (more…)

Continua a leggere Web4J, un framework minimalista

Categoria: Java

Creare una web application di qualità  quando si è ferrati nello sviluppo GUI a livello desktop non è sempre immediato, dovendosi trovare a padroneggiare Javascript, oggetti session, request, response che potrebbero non essere nelle corde dello sviluppatore (e sarebbe un male, ma questa è un'altra storia...): non a caso l'uscita di Google Web Toolkit, anni fa, fu un po' una pietra miliare nel settore, permettendo lo sviluppo di complesse applicazioni web utilizzando unicamente codice Java. (more…)

Continua a leggere Vaadin, web framework per sviluppatori desktop

Categoria: Java

TestNG 5.12

7 Apr

TestNG è probabilmente il più conosciuto testing framework per Java assieme a JUnit. A differenza di quest'ultimo, nato per lo unit testing (come del resto il nome lascia intendere), TestNG è progettato per coprire tutte le categorie di test, compresi test funzionali e di integrazione. (more…)

Continua a leggere TestNG 5.12

Categoria: Java

Le reti neurali sono alla base dell'intelligenza artificiale. L'argomento è complesso; oltretutto in ambito web, soprattutto per via delle prestazioni, ci sono poche implementazioni. Neural Mesh è un framework open source scritto in puro PHP che si appoggia ad un database MySQL, quindi facilmente installabile sulla maggior parte dei server, che serve proprio a facilitare il lavoro con le reti neurali. La caratteristica principale di queste reti è la capacità  di apprendere. Attraverso il "supervised training" inseriremo gli input e l'output atteso, manualmente. Con l'"unsupervised training" il sistema impara dall'esperienza in maniera automatico. Vi consiglio di leggere la documentazione e di fare una visita alla pagina d'esempio, in cui è implementato il gioco "Forza 4".

Continua a leggere Neural Mesh: un framework per le reti neurali

Categoria: PHP e Open Source

Fabien Potencier, durante la conferenza Symfony Live, ha presentato il suo talk per annunciare la prima versione pubblica di Symfony 2. Nella futura release il framework di origine francese promette di essere flessibile, facile da apprendere, permetterà  agli sviluppatori di creare prodotti migliori e più facili da manutenere, e sopratutto sarà  veloce (come lo stesso Fabien ha detto: "Symfony 2 is fast as hell"). (more…)

Continua a leggere Symfony Reloaded

Categoria: PHP e Open Source

Paul M. Jones, fondatore e principale sviluppatore di Solar Framework per PHP, ha recentemente annunciato il rilascio della versione beta di Solar Framework 1.0.0Beta4. Solar utilizza i concetti derivati dal modello di sistema Savant e il pacchetto DB_Table come interfaccia orientata a oggetti al database. I punti di forza del progetto: tutte le classi sono scritte in modo semplice e chiaro le classi sono dotate di semplice testo integrato per la localizzazione in modo che sia semplice da tradurre in lingue diverse dall'inglese non è necessario preoccuparsi di conflitti di nome o collisione con altre librerie, perché le classi hanno il proprio name-spacing Solar_ ciascuna classe è ben documentata su come utilizzarla in Solar, oltre ad una semplice descrizione fornisce i componenti di base (autenticazione, database, cache, log, debug, form, validazione, etc), comunemente utilizzati in applicazioni web prevede una facile distribuzione delle applicazione in hosting condivisi Molti sviluppatori stanno già  lavorando su componenti aggiuntivi per il pacchetto di distribuzione, il tutto sotto licenza BSD.

Continua a leggere Prima release di Solar Framework per PHP 5

Categoria: PHP e Open Source

àˆ notizia di qualche giorno fa il rilascio della prima versione stabile di Qi4j (pronuncia: chee for jay). Sicuramente meno noto rispetto alle soluzioni Java EE di big del settore quali SpringSource, JBoss e Oracle, è un framework ispirato dai principi del Domain-Driven Design e in parte a quelli di Aspect Oriented Programming e Dependency Injection; ad evidenziare il lavoro svolto, gli ideatori di Qi4j, in gran parte sviluppatori della scandinava JayWay, hanno coniato una definizione ad hoc: Composite Oriented Programming (COP). (more…)

Continua a leggere Qi4j e la Composite Oriented Programming

Categoria: Java

Se parliamo di compressione Javascript, gli strumenti più utilizzati sono: JSMIN, DOJO Compressor e YUI Compressor. YUI Compressor è stato progettato per essere sicuro al 100% e rendere un rapporto di compressione più alto rispetto gli altri strumenti sopra elencati. àˆ per questo che la maggior parte dei framework Javascript lo utilizzano per ridurre al minimo il loro codice Javascript. Il 5 novembre, Google ha annunciato Closure Compiler, il suo tool per la compressione di codice Javascript. Una delle feature più notevoli di Closure Compiler è che non solo elimina gli spazi bianchi, ma riscrive anche il codice per renderlo più piccolo in numero di byte. Inoltre ottimizza il codice Javascript migliorandone le prestazioni. (more…)

Continua a leggere Google vs Yahoo: compressione Javascript a confronto

Categoria: Scripting