Text Changer

22 Maggio

Marco Rosella di Central Scrutinizer mette a disposizione di tutti il suo Text Changer. Cos'è Text Changer? Text Changer è uno script che consente di rendere personalizzabile dagli utenti un determinato testo. Le varie scelte compiute saranno memorizzate nel browser tramite lÂ’utilizzo di cookie. Lo script è disponibile in due versioni: Full, per la modifica della dimensione e del tipo di carattere, e Light per la sola modifica della dimensione. Lo script è in azione sul blog di Marco e anche su questa pagina di esempio.

Continua a leggere Text Changer

Categoria: Scripting

Tags: ,

Vitaly Friedman ha da poco pubblicato CSS Navigation Menus, Tabs and CSS Navigation Techniques Showcase, una risorsa molto utile che racchiude molti screenshot di menu e navigazione, con link a relativi siti e articoli. Una risorsa che si aggiunge a Comment design showcase e Typography for headlines di Christian Watson, segnalati un po' di tempo fa qui sul blog.Dello stesso autore dello showcase dei menu vale la pena di segnalare anche Essential bookmarks for web-designers and webdevelopers (anche in formato handbook), probabilmente la collezione di bookmark più corposa sulla rete in tema di web design, e 25 best free quality fonts che racchiude appunto 25 font free molto belli.

Continua a leggere Menu, tabs e navigazione

Categoria: CSS

Via UsabilityWorks vi segnalo due recenti ricerche sui font svolte presso il Software Usability Research Lab dell'università  di Wichita.La prima analizza la leggibilità  dei sei nuovi font che Microsoft introdurrà  in Windows Vista:Studiati per rendere al meglio con ClearType, c'è da aspettarsi un'adozione massiccia anche sul web. Nello studio, i due serif (Cambria e Costantia) sono stati sottoposti al vaglio di un campione di utenti per confrontarli rispetto al vecchio Times New Roman. Che dalla sfida esce decisamente male. Vi lascio all'articolo per i dettagli.La seconda ricerca è decisamente curiosa. In questo caso, venti tipi di font sono stati giudicati in base alla loro personalità . I partecipanti al test dovevano infatti valutare ciascuno rispetto a 15 coppie di aggettivi (giovane vs. vecchio, per esempio, oppure femminile vs. mascolino), per poi esprimersi sull'uso più adatto (carta stampata piuttosto che testo sul web o lettere commerciali).Solidarietà  al povero Impact, che nella classifica finale si piazza primo per caratteristiche non certo positive: risulterebbe infatti rozzo, triste, eccessivamente rigido, poco attraente, volgare. Come parziale consolazione il fatto che svetta per la sua 'mascolinità '. Il font per uomini duri, insomma.

Continua a leggere Due ricerche sui font

Categoria: Web Design

Tags: ,
di

Qualche giorno fa mi sono imbattuto in The Inspiration Gallery ed ho trovato questa particolare collezione di pattern. Una volta selezionato un item, si può effettuare l'anteprima a tutto schermo. Li trovo molto utili per realizzare lavori in stile retro. A chi non li conoscesse, segnalo anche i pattern di Kaliber.Se invece siete appassionati di modernariato o archeologia della tecnologia, allora Elettropedia fa al caso vostro (secondo me qualche visita a questo sito ogni tanto la fa anche Eduardo Recife). Pieno di idee e risorse grafiche è anche Pagine 70.Wallpaper: conoscete già  quelli di Mandolux? Davvero originali, vi consiglio di guardare l'archivio.Una fantastica risorsa per quello che riguarda i database di immagini, è l'archivio della New York Public Library, davvero impressionante la qualità /quantità  di immagini che si possono trovare al suo interno. Infine volevo segnalare anche questa ottima raccolta di font, sono tutti True Type e ne ho trovati davvero di belli.

Continua a leggere Un po’ di link al volo

Categoria: Grafica

di

Per molti anni abbiamo accettato la regola non scritta della tipografia sul web. Ovvero: i font Sans-Serif sono più adatti per i testi più piccoli a schermo, mentre i Serif sarebbero dei caratteri più orientati alla stampa.Ma quali sono i pro e i contro nell'uso di queste due macrofamiglie di font?La cosa positiva dei Serif è che dovrebbero essere letti più facilmente anche da persone dislessiche e anche su schermo.La cosa negativa sta nel fatto che queste famiglie di caratteri, possono risultare illeggibili sotto una dimensione di 12pt. Con XP dovrebbe essere tutto risolto da ClearType, una nuova tecnologia che consente una migliore leggibilità sul web. Ma quanti utenti hanno XP? Parlando di Sans-Serif invece possiamo dire che possono essere letti anche se settati a piccole dimensioni, ma questi ultimi sono poco leggibili per le persone dislessiche.In questo post (in lingua inglese) sono trattati i due argomenti, puntando anche lo sguardo all'accessibilità. Il mio consiglio è di dargli un'occhiata.

Continua a leggere Serif Vs. Sans-Serif

Categoria: Web Standards