Prima ancora della fase di sviluppo, delle attività SEO di indicizzazione sui motori di ricerca, delle sponsorizzazioni e dalla diffusione dei social, un complesso compito attende chi vuole lanciare un nuovo sito web: la scelta del nome a dominio. Ma in questo caso quali consigli seguire e, soprattutto, quali gli errori comuni da evitare? (more…)

Continua a leggere Nome a dominio: come sceglierlo

Categoria: Web Marketing

Tags:

Nella sezione Web Marketing e Motori di Ricerca del forum di HTML.it c'è da sempre una politica molto ferrea per quanto riguarda la segnalazione di link, URL ed affini per evitare sgradevoli fenomeni di spam ed effetti collaterali. Così, come di consueto, ho editato al volo un paio di link cambiando l'URL in uno fittizio... almeno credevo. Insomma, non mi sarei mai immaginato che PayPal si fosse comprato il dominio x.com, onestamente non lo credevo neanche possibile. Curioso come al solito, ho fatto un giro online alla ricerca dei domini più corti ed ho scoperto che il primato va (e te pareva) a Google intestatario del dominio G.cn. Seguono a ruota altri domini come Z.com di Nissan, Q.com per Qwest ed il già  citato X.com per PayPal. (more…)

Continua a leggere I domini più corti al mondo

Categoria: Eventi e segnalazioni

Tags:

L'ICANN ha liberalizzato i domini. Dal vecchio .com onnicomprensivo fino ai dubbi dei .biz e .info, poi la pompa magna del .eu, ora .quelchetipare. Una rivoluzione. Ed è una rivoluzione da non sottovalutare. A parte le mille discussioni ed i casi legali che potranno nascerne, un cambiamento di questo tipo apre fin da subito a mille riflessioni a cui è tuttavia molto difficile dare risposte a caldo: Chi gestirà  i nuovi domini avrà  le strutture e l'esperienza adatta? Potrebbero derivarne problemi per il web stesso o per la sicurezza degli utenti? Quali domini ipotetici potrebbero rappresentare una ghiotta opportunità ? .free? .suonerie? .porn l'avrà  già  preso qualcun'altro, così come .xxx e .sex: lasciate perdere la balzana idea di investire 100 mila dollari in una cosa simile (a tanto ammonterà  proporre un dominio all'ICANN). I domini tradizionali saranno nel tempo abbandonati in favore di quelli nuovi? I motori di ricerca dovranno ripensare il peso del dominio nella valutazione di un sito web? Non ho troppe teorie da proporre e penso piuttosto sia giusto in questa fase sollevare più che altro punti interrogativi. Se ne avete altri, ben vengano: perchè c'è in ballo qualcosa di grosso.

Continua a leggere ICANN, rivoluzione sui domini

Categoria: Eventi e segnalazioni

Tags: , ,

Non amo fare pubblicità  a nessuno e in alcun modo ho rapporti con la RAGE Software ma mi piace condividere conoscenze e strumenti con gli amici. Per questo motivo vorrei segnalarvi RAGE Domainer 1.6 per Mac, in offerta fino a domani mattina (attorno alle 9:00 GMT) su Mupromo. Uso il programma da diverso tempo, ve lo consiglio se avete a che fare con una marea di domini da gestire per voi o per i vostri clienti. Tra le cose interessanti a portata di mano trovate scadenze domini (addirittura con possibilità  di sincronizzazione con iCal), Registar, DNS, Pagerank, AlexaRank, server FTP, User FTP, password FTP, numero di Links in entrata, tag di Delicious che puntano al vostro sito e chi più ne ha più ne metta il tutto in un'interfaccia gradevole in perfetto stile Mac. L'Euro, poi, aiuta. ;) A prescindere da RAGE Domainer e Mac, usate nel vostro lavoro applicativi di questo tipo?

Continua a leggere RAGE Domainer in offerta

Categoria: Software e Servizi

Quando si ha la necessità  di acquistare un dominio, da un qualsiasi servizio di hosting (italiano o internazionale), vengono presentate un'infintà  di offerte differenti, sia nella tipologia dei linguaggi supportati, sia nel supporto database, sia nella possibilità  o meno di "mettere le mani" su file importanti che risiedono sul server (come php.ini, nel caso di PHP). Le tre liste successive contengono quelli più diffusi e sicuramente più utilizzati (esclusivamente in ambito di programmazione, non di necessità  di varia natura, come caselle e-mail o MB di spazio) Linguaggi: PHP ASP JSP Perl Python Ruby Supporto database: MySQL PostgreSQL Oracle Microsoft SQL Server SQLite Extra: AllowOverride (solo con Apache) possibilità  di modificare parti di file chiave (ad esempio httpd.conf o php.ini) L'accoppiata PHP/MySQL è quella maggiormente utilizzata, ma ci sono dei casi in cui possono presentarsi necessità  completamente differenti che possono nascere dai requisiti di installazione di software o piattaforme che richiedono determinati componenti (Trac, ad esempio) e dall'affermarsi di nuove tecnologie (Ruby, ad esempio).Voi come vi regolate? Quali sono i vostri requisiti "immancabili" quando comprate un dominio tramite hosting?

Continua a leggere Gli strumenti richiesti in un hosting

Categoria: Software e Servizi

Secondo l'ICANN, ovvero l'ente che si occupa dell'assegnazione degli IP e dei nomi a dominio, nel 2004 la necessità  di digitare www davanti ad un indirizzo internet è costata ben 25 miliardi di dollari (facendo il calcolo di un utente medio da 125 siti al giorno che impiega 2 secondi a scrivere la sequenza di 3 lettere e punto). In aggiunta, c'è da considerare il problema degli errori di digitazione che spesso portano a indirizzi errati, in molti casi ugulmente esistenti ma pronti a trarre in inganno il visitatore.àˆ infatti molto diffusa la tecnica di aquistare domini come "wwwgoogle.com" per intercettare eventuali errori di battitura degli utenti. Pensate cosa potrebbe accadere se l'utente sbagliasse a scrivere l'indirizzo della sua banca online! (more…)

Continua a leggere Ti piace con o senza www?

Categoria: Web Standards

Tags: , ,

Non avete mai dovuto rimandare più e più volte il fax per registrare il vostro dominio? Siete fortunati. A me è capitato ed appoggio dunque in pieno la battaglia "Cambia NIC - Stop al FAX". Non sto a spiegare di cosa si tratti, mi pare chiaro. Due link a seguito per capirne comunque di più: http://forum.html.it/forum/showthread.php?s=&threadid=1075259 http://cambia-nic.blogspot.com/

Continua a leggere Quell’odioso fax

Categoria: Eventi e segnalazioni

Tags: ,

Una storia del genere non la si può lasciare al dimenticatoio, eh no! Dunque eccone un piccolo riassunto ed il link alla storia completa scritta da Davide Pozzi sul suo blog. (more…)

Continua a leggere Quando Yahoo.it era di Davide

Categoria: Eventi e segnalazioni

Tags: ,

Non senza qualche "ma", anche HTML.it ha deciso di aderire alla lettera aperta che Cellulari.it ha portato avanti per suggerire alla Registration Authority italiana di apporre alcune modifiche al regolamento al fine di garantire con maggior forza quelle che sono le attività  legali in rete al cospetto di fenomeni identificabili sotto la categoria del cybersquatting. Link utili: Testo ufficiale della lettera aperta Articolo esplicativo su Webnews Petizione online: Difendi la tua Internet, fai sentire la tua voce! (in fase di approvazione) La protesta su Cellulari.it Se l'argomento arriva sul blog è perchè HTML.it non ha aderito alla lettera per "imporre" una soluzione. L'obiettivo è innanzitutto quello di rilevare il problema e suggerire il dibattito circa un regolamento che (non solo nelle parti specificatamente affrontate) necessiterebbe probabilmente di un qualche intervento correttivo. Più volte si è ad esempio rilevata la problematica derivante dall'uso del fax all'atto di registrazione di un dominio. L'intento è dunque quello di far discutere del problema auspicando da parte della Registration Authority, ente deputato a mettere mano al regolamento, una presa di coscienza di una serie di problemi al fine di vagliare se non altro la possibilità  di un tavolo di discussione atto a rivedere alcuni aspetti precisi e circostanziati. Il post è qui per questo: aderisci alla protesta? Sei d'accordo sulla proposta? Ritieni necessario un qualche intervento? Sapresti migliorare ulteriormente la proposta formulata? Hai mai avuto problemi con fenomeni di cybersquatting? Cosa suggeriresti alla Registration Authority?

Continua a leggere Lettera aperta contro il cybersquatting

Categoria: Eventi e segnalazioni

di

Una ricerca del CNR sciorina una ingente quantità  di numeri da cui si può trarre una conclusione di assoluta rilevanza. Il ragionamento finale è semplice: le aree italiane più lontane dal web non possono giovare dei benefici che il web può apportare e quindi continuano a rimanervi lontane. Al contrario le aree più sviluppate vi accedono ed aumentano il proprio status socio/economico. In pratica, dunque, l'esistenza di internet e la sua irraggiungibilità  da talune comunità  (geografiche, economiche o sociali che siano) determina differenti ritmi di sviluppo ed un differenziale che tende ad autoalimentarsi. Se ne è parlato su WebNews, se ne è parlato su La Repubblica. Senza stare a riportare ulteriori dati in questa sede, rimando direttamente al file .pdf (circa 600 Kb) distribuito direttamente dall'ufficio stampa del NIC. Vale la pena rifletterci su un attimo, perchè a volte le dinamiche dello sviluppo non sono così dirette quanto potrebbe apparire. Se nel frattempo dovessi trovare un link diretto al file provvederà ad aggiornare il riferimento.

Continua a leggere Il digital divide si autoalimenta

Categoria: Eventi e segnalazioni