Lo spam è un problema onnipresente per chi compia qualsiasi attività  in rete, neanche i forum di discussione sono risparmiati da questa piaga fastidiosa. vBulletin, come altre applicazioni, ha messo a disposizione un sistema di filtraggio basato su CAPTCHA per distinguere le attività  "umane" da quelle degli spambots, ma anche questa sembra non essere più una soluzione universalmente valida per bloccare ogni tipo di spamming. Fortunatamente, tra i numerosi moduli e hacks creati per vBullettin ne troviamo anche uno in grado di aumentare le difese del nostro forum contro lo spam, si tratta di NoSpam!, una soluzione che promette di essere più efficace di qualsiasi altro filtro disponibile al momento. I motivi principali per cui questo hack è consigliato sono due: innanzitutto CAPTCHA non riesce a stare dietro alle nuove tecnologie messe in campo dagli spammer, in secondo luogo, si tratta di un sistema di controllo che non crea le difficoltà  di "interpretazione" delle immagini che hanno reso fino ad oggi CAPTCHA tanto sicuro quanto ostico da utilizzare per gli utenti. (more...)

Continua a leggere Proteggiamo vBullettin dallo spam

Categoria: CMS

Qualche giorno fa ha visto la luce mojoPortal 2.2.3.5. Personalmente amo PHP, e mojo non è stato pensato per me. Mojo è infatti un CMS Opensource programmato in C#, utile a tutti gli sviluppatori che hanno più familiarità  con questo linguaggio, piuttosto che con il più inflazionato PHP. Sembrano interessanti ed utili le novità  presenti nella nuova versione: (more...)

Continua a leggere mojoPortal e il C# power

Categoria: CMS

Ne avevamo parlato in questo post. L'associazione dei ciechi americani aveva stigmatizzato l'assenza di alternative ai classici CAPTCHA grafici per i non vedenti sui servizi di Google. Il portavoce della società  di Mountain View aveva promesso novità  a breve. E le novità  sono arrivate. Provando a creare un nuovo account l'alternativa vocale ora c'è.

Continua a leggere Google: ecco i captcha vocali

Categoria: Web Standards

Sono da sempre persuaso che i resoconti sull'accessibilità  di un sito fatti da chi, per qualunque motivo, non può fruirlo regolarmente valgano più di tanti articoli teorici sul tema.Su Voice of the Nation's Blind, la bella webzine della National Federation of the Blind americana, c'è un articolo molto interessante su Google. Nello specifico, l'autore evidenzia il divario esistente tra il servizio di ricerca base (accessibile ai non vedenti) e i servizi avanzati, specie quelli introdotti di recente.Su questo versante, il problema numero 1 sembra essere quello dell'utilizzo intensivo dei captcha. A differenza di altri (l'articolo cita MSN, Yahoo! e PayPal come esempi positivi) che hanno adottato la pratica di inserire un link del tipo 'Non posso vedere questa immagine' sotto l'immagine con i codici di verifica, potendo quindi contare su una via alternativa, la società  di Mountain View è tuttora ancorata all'uso di captcha puramente visuali (ovviamente un problema per un cieco...).Un aggiornamento posto in coda al pezzo cita l'intervento del portavoce di Google, Nathan Tyler, secondo cui il motore di ricerca inizierà  la sperimentazione di captcha vocali a partire dal mese di aprile. Staremo a vedere.

Continua a leggere Google, i captcha e l’accessibilità 

Categoria: Web Standards