Jeff Johnson, sviluppatore del core data group del Sito in Blue, ha reso noto il progetto Apollo, si tratta di un database NoSQL che gli uomini di Mark Zuckerberg hanno progettato sulla base dell'algoritmo Paxos già utilizzato in alcune piattaforme da Mountain View e Yahoo!; Apollo è scritto in C++ utilizzando il framework Apache Thrift 2 RPC, sviluppato anch'esso da Facebook per la creazione di cross-language services. (more...)

Continua a leggere Apollo: NoSQL secondo Facebook

Categoria: Database

Se lo chiede Andrea Giammarchi su oneWeb2.0. La sua critica parte dai primi esempi di applicazioni circolati in rete, per esempio quelle promosse sul sito di Adobe. Niente da dire, c'è poco di allettante. Ma forse è un problema di comunicazione di Adobe più che un difetto del prodotto in sé... E non credo comunque che fosse lecito aspettarsi come prima demo una versione apollizzata di Photoshop, ma nemmeno di Flickr. In fin dei conti si tratta di un ambiente di sviluppo in cerca di autori (leggi sviluppatori), per cui, come è già  avvenuto con Flash, è in un certo senso dal basso che bisogna attendere le cose più interessanti.Poi tutto cià potrebbe anche essere lo spunto per riflettere sulla 'tirannia della demo', quella cosa per cui ci lasciamo inconsciamente convincere sulla bontà  di una soluzione dall'esteriorità  degli esempi proposti, senza avere la pazienza, la cura e il rigore di guardare cosa c'è oltre i lustrini (un atteggiamento che riguardo a certe librerie Javascript ho imparato, tra l'altro, proprio da gente come lo stesso Andrea...).Il quale, probabilmente, non ha letto questo post di Kevin Lynch (Chief Software Architect di Adobe). Perché conoscendo un po' le sue idee su certi argomenti, sono certo che di fronte a questo passaggio avrebbe infierito ancora di più :-): Come il web publishing ha consentito a persone con conoscenze minime di HTML di creare un sito web, Apollo consentirà  a chiunque possieda skill di base nello sviluppo web di creare applicazioni desktop.

Continua a leggere A cosa serve Apollo

Categoria: Adobe World

Tags:

Cosa fate appena accendete il vostro PC? Meglio: quali e quante applicazioni aprite? Io faccio partire simultaneamente Safari (browser), Mail (posta), NetNewsWire (feed RSS), iTunes (musica e un paio di podcast che seguo). Eppure potrei tranquillamente aprirne solo una (Safari, o Firefox) e riuscire a fare le stesse cose. Anche il sottofondo musicale potrei averlo via browser (Pandora, LastFM...). Insomma, per molti task quotidiani, la mia produttività  personale è ancora legata a diverse applicazioni desktop, anche se non c'è dubbio che rispetto al passato ho spostato sul web un sacco di cose (calendari e gestione delle cose da fare, per esempio).Ragionavo su queste cose partendo da una frase con cui Jeff Atwood sintetizza un lungo post sull'evoluzione delle interfacce web. Vede il browser come una specie di gigantesco buco nero verso cui tutto (si parla di applicazioni) è destinato a confluire (o almeno ad essere attratto da esso).Poi leggo un po' di interventi su Apollo, e il quadro si complica. (more...)

Continua a leggere Browser vs. Resto del mondo

Categoria: Software e Servizi

In questi giorni è possibile scaricare dal sito di Abobe Labs la versione Alpha di Apollo. Sono disponibili l'SDK per Windows e Mac, il runtime, la documentazione e le estensioni per Flex Builder 2.0.1.Sicuramente uno strumento da scaricare e con cui fare i primi esperimenti, così da capire fino a che livello si integrerà  con il sistema operativo sottostante, come si comportano i sistemi di rendering PDF ed HTML e soprattutto quali sono le performance.

Continua a leggere Rilasciata l’alpha di Apollo

Categoria: Software e Servizi

Tags: ,

Di Apollo, la nuova tecnologia targata Adobe che promette di portare sul desktop il concetto di Rich Internet Application, sentiremo sicuramente parlare molto nel corso di questo 2007. Per quanti avessero difficoltà  con l'inglese c'è ora una risorsa tutta in italiano. Marco Casario ha tradotto nelle nostra lingua le F.A.Q ufficiali presenti su Adobe Labs. Buona lettura.Apollo: Rich Internet Application sul desktop.

Continua a leggere Le F.A.Q su Adobe Apollo in italiano

Categoria: Adobe World

Tags: , ,

àˆ in corso di svolgimento a Las Vegas MAX 2006, l'annuale conferenza per gli sviluppatori legati al mondo Adobe. Cominciano ovviamente a circolare i primi resoconti. Si è parlato molto di Apollo (uscita prevista nel secondo semestre del 2007, beta ai primi del nuovo anno), il player che sarà  in grado di far girare sui nostri desktop (e quindi fuori dal browser) complesse applicazioni web scritte non solo con Flash e altre tecnologie di casa Adobe, ma anche con HTML/Javascript/Ajax. Sarà  gratuito e disponibile da subito sui tre principali sistemi operativi. Per ulteriori dettagli tecnici vi rimando a questa sintesi dell'intervento di Mike Chambers (Senior Product Manager for Developer Relations di Adobe).Per promuovere l'adozione delle sue tecnologie e il lancio in grande stile di Apollo, la società  americana ha anche stanziato la bella somma di 100 milioni di dollari per investire nei prossimi cinque anni in start-up che sapranno distinguersi nello sviluppo di soluzioni basate sui suoi prodotti.Riguardo ai vecchi prodotti, sul blog di John Nack si accenna alla preview della futura versione di Dreamweaver e della sua integrazione con Photoshop. Sarà  per esempio possibile copiare e incollare direttamente da Photoshop a Dreamweaver una sezione particolare di un .psd (se non ho capito male saltando il processo di esportazione e salvataggio delle singole slice).

Continua a leggere Cose bolle nella pentola di Adobe

Categoria: Adobe World

Assieme ad altri 6 giornalisti europei (per l'italia c'era anche DEV), HTML.it è stata invitata nei giorni scorsi nei laboratori Adobe di Boston (ex laboratori Macromedia) per la presentazione delle nuove funzionalità  di Flex 2, la soluzione per creare applicazioni per il Web o, nella vecchia definizione Macromedia, rich internet applications. Ecco, in ordine sparso, alcune delle novità  di cui siamo stati testimoni (e anche un paio di foto di un ufficio che a qualcuno dirà  qualcosa). (more...)

Continua a leggere Cosa si prepara a Boston da Adobe?

Categoria: Adobe World