Mossa tattica di grande valore quella di Google che diventa broker pubblicitario per gli spazi televisivi di Universal Nbc. In termini più semplici, Big G inizia a vendere la pubblicità  sul piccolo schermo, appoggiandosi ad un network di sei canali tematici, proponendo così ai suoi inserzionisti una pianificazione ancora più ampia. (more...)

Continua a leggere Se Google entra nel mercato pubblicitario televisivo

Categoria: Web Marketing

L'ANSO, Associazione Nazionale Stampa Online e OpenX (www.openx.org), la più grande piattaforma open-source dedicata alla pubblicità  online, promuovono il primo seminario italiano dedicato ad OpenX, che ci terrà  ad Ancona il 4 aprile 2008.Il seminario è gratuito e aperto a editori, blogger, giornalisti, webmaster ed in generale a tutte le persone interessate a conoscere più da vicino il mondo della pubblicità  online e il prodotto di OpenXLa sessione dimostrativa sarà  incentrata sulla versione "hosted" del programma che sarà  visibile per la prima volta al pubblico. OpenX è un progetto di sicuro interesse per il controllo dell'advertising sul proprio sito web. Abbiamo parlato spesso di AdSense o di Ad Manager. Ebbene, questa è una alternativa open che ancora non tutti conoscono a dovere. Chi fosse interessato può trovare tutti i riferimenti utili direttamente sul sito ANSO.

Continua a leggere 4 aprile 2008: ANSO presenta OpenX

Categoria: Eventi e segnalazioni

Google ha lanciato Ad Manager. Dei primi minimi dettagli se ne è parlato su Webnews: si tratta in soldoni di un servizio che permette di gestire tutti gli spazi pubblicitari del proprio sito, rimpiendoli indifferentemente tanto con pubblicità  proprie quanto con AdSense (o altri). Al momento impossibile dire di più: il servizio è in beta test ed occorre chiedere l'invito per potervi accedere e fare le prime prove. L'idea è quella di offrire un servizio che unisca in un solo sistema di gestione tutto l'advertising a propria disposizione, delegando a Google ogni responsabilità  in merito. Secondo quanto promesso da Google diventa più facile gestire la valutazione delle statistiche, il caricamento delle pagine è più veloce (garantiscono sulle performance dei propri server) e ci sarebbero maggiori possibilità  di introito delegando ad esempio a AdSense gli spazi invenduti. Occorre ora attendere che qualcuno metta le mani in pasta e porti online i propri giudizi sul servizio (a quanto pare esplicitamente dedicato ai piccoli editori, così come i servizi DoubleClick sono dedicati ai grandi network). Ah, un'ultima cosa: è gratis...

Continua a leggere Google lancia Ad Manager

Categoria: Software e Servizi

Quanto riportato da James Edwards in questo post sul blog di SitePoint può essere lo spunto per una proficua discussione.I fatti. Come tutti sapete esiste un'estensione per Firefox (Adblock Plus) che consente di bloccare la visualizzazione dei contenuti pubblicitari presenti su pagine web. Non so se il box 'Popular extensions' presente sulla pagina principale del sito delle estensioni sia una classifica. Beh, Adblock Plus sarebbe l'estensione più scaricata. Il che dice già  molto. Intanto potremmo fare un sondaggino su questo punto: quanti di voi usano questa o soluzioni simili?Ma andiamo avanti. Per una scommessa, Edwards ha implementato su SitePoint uno script che... sblocca le pubblicità  bloccate da Adblock. Ha postato tutto il codice, ha spiegato pure come sbloccare Adblock contro lo script che lo blocca, ha detto che tra una settimana toglie tutto, etc. Domanda: nello specifico si è trattato di una sorta di esperimento, tutto sommato trasparente visto il post apparso ieri, ma come giudichereste voi il gestore di un sito che per qualunque motivo innescasse una sorta di guerra con gli utenti per difendere la visualizzazione della sua pubblicità ?

Continua a leggere Bloccare Adblock

Categoria: Scripting

Sgomitando tra i colossi Yahoo, AdSense & C., c'è un piccolo nome che sembra avere ottime intenzioni di farsi sentire nel prossimo futuro. Trattasi di OpenAds, che da breve ha raccolto investimenti milionari ed inizia ad annoverare clienti di tutto rispetto. OpenAds ha due novità  da annunciare: la prima interessa loro, con 15 milioni di dollari nuovi nuovi nel salvadanaio. La seconda riguarda noi utenti, con una nuova modalità  d'uso "hosted" che non richiede l'installazione su server. With Openads you can easily display ads from many ad networks and compare their performance - it's a great way to manage your inventory and increase the revenue you earn. Insomma, chi l'ha usato o lo provasse eventualmente per la prima volta alzi la mano e dica la sua opinione. Anche perchè... Openads publishers are making real money - a significant portion of our publishers are achieving $5 CPM

Continua a leggere OpenAds fa cucù

Categoria: Web Marketing

Recita il comunicato Yahoo Search Marketing: Yahoo! lancia in Italia il nuovo modello di posizionamento della piattaforma di Search Marketing per cui tutte le inserzioni vengono posizionate in base alla qualità  oltre che all'importo dell'offerta. Grazie al nuovo modello, Yahoo! Search Marketing permette agli utenti di avere un'esperienza di ricerca ancora più rilevante, agli inserzionisti di ottenere un maggior numero di lead di valore, ai propri partner nella distribuzione di beneficiare di nuove e significative opportunità . Con questa innovazione, Yahoo! offre agli inserzionisti italiani strumenti altamente evoluti per ottenere la massima visibilità  dallÂ’investimento e capaci di interpretare meglio le performance della propria campagna permettendo così di prendere decisioni più ponderate ed efficaci. Gli inserzionisti che utilizzano la nuova piattaforma di Search Marketing di Yahoo! possono ora valutare la qualità  delle loro inserzioni visualizzando il proprio indice di qualità  allÂ’interno del pannello di controllo. In più Yahoo! indica agli investitori la posizione media dei loro annunci e fornisce una previsione sui click stimati per le loro campagne sulla base del budget stanziato e della qualità  delle inserzioni. (more...)

Continua a leggere Yahoo, c’é una rilevanza anche nell’advertising

Categoria: Motori di ricerca

Qualche giorno fa abbiamo presentato zooppa.com, la community che, offrendo spazio e concrete opportunità  alla pubblicità  creata dagli utenti, ha già  inaspettatamente ottenuto l'adesione di diversi importanti brand del panorama italiano e internazionale. L'articolo si concludeva anticipando la pubblicazione di un'intervista a Davide Lombardi, il "papà " di zooppa, ed ecco che manteniamo la promessa. Ciao Davide e ancora complimenti per la tua "creatura", ci racconteresti la genesi di zooppa? LÂ’idea di zooppa (che originariamente avrebbe dovuto chiamarsi, Mof, acronimo di Making of) è il parto di una calda notte insonne nel settembre dellÂ’anno scorso. Un progetto nato dopo aver letto lÂ’ennesimo articolo tormentone in cui si analizzavano le ragioni per cui lÂ’advertising in rete raggiunge volumi ben al di sotto delle sue potenzialità  incredibili. La risposta che mi diedi fu abbastanza semplice: perché i modelli di comunicazione utilizzati sono ripresi da altri media e non rispettano le caratteristiche proprie del cosiddetto web 2.0: partecipazione, condivisione, interazione, ecc. Non sono cioè web-oriented (lÂ’esempio più semplice: cosÂ’ha un banner di web-oriented?). Partendo da questo spunto, nelle due ore successive ho disegnato con Photoshop delle bozze di zooppa che concettualmente non sono poi così diverse da cià che si vede oggi online. (more...)

Continua a leggere Intervista a Davide Lombardi (Zooppa.com)

Categoria: Web Marketing

Di Zooppa.com avrei dovuto parlare già  alcuni mesi fa quando il progetto vide la luce, faccio ammenda ora approfittando del recente restyling che, oltre ad un nuovo layout grafico, introduce ulteriori opportunità  per chi partecipa a questa community.Ma cos'è Zooppa?In sostanza si tratta di un'azienda/community che nasce dall'idea di offrire uno spazio per la pubblicità  realizzata attraverso contenuti video creati dagli utenti: i marketeers più attenti alle novità  della rete e alle tendenze di oltreoceano hanno sentito sicuramente parlare di social advertising, user generated advertising e viral marketing... tutti 'buzzwords', ovvero termini molto in voga che però sono spesso privi di un chiaro significato. Zooppa dà  finalmente concretezza a tutto questo con un progetto originale e dalle finalità  ben precise: combinando gli elementi del social networking con l'opportunità  di vincere dei premi in denaro, consente a chi si senta ispirato di realizzare video promozionali per aziende di alto livello.Da un lato quindi chiunque sia dotato di capacità  e creatività  può godere di una vetrina senza precedenti e vincere premi in denaro sonante, dall'altro le aziende che sono disposte a mettersi in gioco possono acquisire contenuti innovativi per l'advertising ad un costo molto contenuto...ed entrare nel mondo del Viral senza che i propri responsabili marketing si scervellino troppo :).Una nota di merito è che si tratta di un progetto italiano, anche se di chiara impronta USA, che ha fatto più notizia all'estero che in casa nostra. Edit ospiterà  a breve un'intervista a Davide Lombardi, ideatore e co-fondatore di www.zooppa.com, per approfondire la conoscenza con questa realtà  innovativa.

Continua a leggere Zooppa: user generated advertising.

Categoria: Web Marketing

Nessuna provocazione e nessun giudizio.Fatta la premessa, consideriamo due grandi scuole di pensiero in relazione alla gestione del mercato.Da una parte abbiamo quelli che tentano di manipolare i componenti del mercato, con azioni che mirino a stimolare nuovi desideri o che addirittura li facciano nascere. Una tecnica, in sostanza, che tenta di convincere qualcuno del fatto che lo stesso abbia bisogno di un nuovo prodotto.DallÂ’altra parte abbiamo quelli che studiano i modelli comportamentali (questo lo fanno anche i primi), le necessità  individuali e le motivazioni allÂ’acquisto, per arrivare con prodotti e servizi che soddisfino gli intimi desideri, spesso non espressi.Da che parte state voi, quando vi inventate un nuovo servizio/prodotto web (o promosso via web)?

Continua a leggere Manipolazione vs. studio delle necessità 

Categoria: Web Marketing

Sull'argomento titoli sono stati pubblicati di recente due articoli interessanti e dal contenuto piuttosto simile: Who Needs Headlines? su A List Apart e The sexy art of writing headlines that kill su FreelanceSwitch (un buon vademecum in lingua italiana è questo articolo uscito su MasterNewMedia).Entrambi gli articoli contengono tips ed esempi preziosi scrivere titoli efficaci, argomento che a parer mio si colloca a metà  strada tra la scrittura e l'advertising.Mi sia consentita una piccola riflessione però: i titoli hanno anche un forte carattere culturale. Per quanto riguarda i titoli di post o articoli in inglese di web design ad esempio, mi è capitato diverse volte di imbattermi in cose troppo pretenziose (ad esempio "la guida definitiva alla marcatura per i blog") il cui contenuto poi non rispetta l'attesa che crea il titolo, oppure così esagerati da sembrare quasi ridicoli (tipo "come realizzare bottoni sexy con i CSS"). Che sia una sorta di effetto Digg? Non sono sicuro che titoli del genere (e alcuni suggerimenti presentati nei due articoli in apertura) potrebbero funzionare in italiano, un po' come una canzone tradotta dall'inglese in italiano perde molto del suo appeal. Come al solito, la giusta misura è la scelta migliore, e si tratta forse di trovare l'equilibrio tra efficacia, originalità  e modestia. Voi, che ne pensate?

Continua a leggere Scrivere titoli efficaci

Categoria: Contenuti e Web Writing