Problemino da risolvere. Opzione A: Una conversione ci costa 5 euro e produce 50 euro, per cui ci guadagniamo 45 euro. Opzione B: Una conversione ci costa 0,5 euro, produce 5 euro, ne scateniamo 10, per cui abbiamo 5 euro di costo, 50 di introiti ed alla fine guadagniamo ancora 45 euro. Lavorereste sperando di ottenere il primo risultato o il secondo? Perché?

Continua a leggere Una conversione o mille che ne danno una?

Categoria: Web Marketing

Il nostro studio, Benchmarking degli e-commerce italiani Maisazi Compra, continua e anche nel mese di ottobre abbiamo fatto due acquisti, un coltello spelucchino e un asciuga decanter. Questo mese con il soggetto che volontariamente si è prestato, si chiama Diego, è emerso un interessante fenomeno che vi ho riportato in massima sintesi nel titolo del post. Diego, in sostanza, scelto il prodotto da acquistare, si è registrato, l'ha acquistato e solo alla fine si è reso conto di aver sbagliato prodotto. Per inciso, non è stato lui ad essere frettoloso, perché anche io e Mariangela che osservavamo e tenevamo traccia delle sue azioni, ci siamo fatti ingannare. (more…)

Continua a leggere L’immagine conta più del testo

Categoria: Web Marketing

Non che ci sia da spiegarlo ancora, dopo anni di travagliate discussioni, ma stavolta abbiamo un caso che indica in modo chiaro (e vorrei dire definitivo, almeno per me) quando sia importante la scelta del nome di un sito, di una azienda, di un marchio. Maisazi Compra, il Benchmarking degli ecommerce italiani che ci sta portando a studiare i fenomeni che sui siti di commercio elettronico ostacolano le vendite fatte ai navigatori senza grandi esperienze di acquisto on-line (che sono la maggioranza), nel mese di settembre ha evidenziato un altro punto critico che vorrei discutere insieme a voi. Parliamo del logout. La faccio, breve, Carmen, il soggetto volontario che abbiamo osservato stavolta, dopo un'ora e mezza di navigazione del sito, confronto dei prodotti, selezione di quelli di suo interesse, studio dei meccanismi di acquisto, alla fine ha rinunciato perché casualmente aveva dato il logout (non sapeva cosa significasse) e non è riuscita a rientrare. Quando finalmente ha capito, ormai era innervosita e stressata ed ha mollato. (more…)

Continua a leggere E-commerce e Logout

Categoria: Web Marketing

A giugno, in occasione di un evento sul commercio elettronico, chiesi ai presenti chi, proprietario o responsabile di un sito di commercio elettronico, avesse almeno una volta acquistato on-line. Le mani alzate non era poi così tante come mi aspettavo. Voi avete un sito di commercio elettronico o ne siete responsabili o fate consulenza nel settore? Se avete risposto sì, fate acquisti on-line? A volte si pensa di conoscere i meccanismi psicologici e i problemi che derivano da un acquisto on-line perché qualcuno ce li racconta o perché ne leggiamo sui tanti articoli che girano. Posso garantirvi, però, che il mio panorama sÂ’è molto allargato da quando ho iniziato a farlo anche io. (more…)

Continua a leggere Proprietari di e-commerce, spero voi siate anche clienti

Categoria: Web Marketing

Non che ci sia di spiegarlo ancora, dopo anni di travagliate discussioni, ma stavolta abbiamo un caso che indica in modo chiaro (e vorrei dire definitivo, almeno per me) quando sia importante la scelta del nome di un sito, di una azienda, di un marchio.Come vi ho già  anticipato in Benchmarking degli ecommerce italiani, su maisazi.com abbiamo in corso uno studio che vuol evidenziare le difficoltà  nelle fasi di acquisto da parte di una persona che, con capacità  medie di navigazione, non abbia mai avuto esperienze con i siti di commercio elettronico. Lo studio è sostenuto economicamente da due sponsor, Everywine.biz e Compagnia delle Puglie.Scopo? Dato che solo il 5% degli italiani negli anni passati ha acquistato qualcosa on-line, è importante invogliare una parte del restante 95% e questo lo si può fare solo comprendendo fenomeni che vanno al di là  degli aspetti tecnici legati al sito (comunque fondamentali). (more…)

Continua a leggere L’importanza del nome del sito

Categoria: Web Marketing

Una cosa che va compresa è che scegliere è un vero e proprio lavoro, per il cervello.Durante la fase di scelta, il carico cognitivo si alza moltissimo e viviamo un momento di vero e proprio stress. Questo stress a volte può portare allÂ’abbandono del processo o alla ricerca di una strada alternativa, più efficiente. Il tutto, ovviamente, inconsapevolmente.Teniamo presente questa cosa, fondamentale nella vita quotidiana, ma anche e soprattutto sul Web, dove i tempi si accorciano ed il carico cognitivo è già  alto per altre motivazioni. (more…)

Continua a leggere La difficoltà  della scelta

Categoria: Web Marketing

Ho avviato un progetto di studio degli ecommerce italiani del settore enogastronomico.La precedente ricerca aveva lo scopo di evidenziare i problemi legati agli acquisti on-line delle persone che già  acquistano (il 5% degli italiani). Questo studio, invece, vuol evidenziare i problemi che potrebbero avere gli altri 95% se decidessero domani di comprare qualcosa. (more…)

Continua a leggere Benchmarking degli ecommerce italiani

Categoria: Web Marketing

Per molto tempo sÂ’è tentato di spiegare con algoritmi e schemi matematici il collegamento tra richiesta/offerta/vendita. Sempre più spesso, invece, ormai emerge che non è possibile far calcoli e ridurre tutto ad una formula.Lavorare su base statistica, possibile in presenza di numeri rilevanti di mercato, consente solo di studiare a posteriori, con poca possibilità  di prevedere. Per prevedere, infatti, dovremmo disporre di dati che non abbiamo e che invece sono fondamentali.Chi ha provato a lanciare nuovi prodotti o servizi, sÂ’è accordo di un fatto curioso. Durante uno studio di fattibilità , tutti quelli che si sono detti interessatissimi potenzialmente ad un nuovo prodotto, poi in realtà  non lÂ’hanno comprato. (more…)

Continua a leggere L’impossibilità  di algoritmizzare il desiderio d’acquisto

Categoria: Web Marketing

Nel rapporto del Censis che Giacomo Dotta ha presentato qualche giorno fa, ho trovato unÂ’informazione che credo sia il caso di evidenziare per coloro che non si sono studiati da cima a fondo il documento.Dieci milioni di italiani, nel momento in cui decidono di comprare qualcosa, su Internet fanno la loro scelta, per poi andare nel negozio a fare lÂ’acquisto.Vogliamo fare qualche riflessione? I navigatori fanno su Internet confronti, valutano, decidono. Sulle pagine del sito, ci sono tutte le informazioni del caso? Sono messe in modo chiaro?Abbiamo inserito lÂ’elenco dei negozi dove è possibile trovare il prodotto presentato? Quei dieci milioni di visitatori, lÂ’elenco lo vogliono e se non lo trovano, vanno da unÂ’altra parte.Molte aziende sostengono di non essere interessate ad avere un sito, perché il loro cliente non compra online. Ok, capisco. Ci ricordiamo di spiegar loro che se una persona non compra online, potrebbe però far parte di quei dieci milioni che usano Internet per scegliere?Quando uno dei clienti entra in uno dei nostri negozi, ci ricordiamo di chiedergli (se possibile) se ci ha conosciuto e/o scelto sul Web?

Continua a leggere 10 milioni di italiani scelgono i prodotti sul Web

Categoria: Contenuti e Web Writing

Siamo in errore se crediamo che in questi anni il commercio elettronico si sia sviluppato in Italia. In realtà  siamo passati dal 3% del 2001 al 5,5% di italiani che nel 2005 si sono definiti clienti online.Dal mio studio del rapporto del Censis - Cinque anni di evoluzione e rivoluzione nell'uso dei media – esce questa sorpresa per tutti coloro che pensano che il mercato dellÂ’online abbia trovato saturazione. (more…)

Continua a leggere Ha senso tentare di vendere online?

Categoria: Contenuti e Web Writing