di Marco Casario 2 Commenti

Non si tratta di uno scherzo né di un errore. Dal blog del Flash Team ci informano che è possibile comunicare la propria lista di desiderata per la prossima futura versione di Flash 9.Il Flash Team richiede di limitarsi a commentare le features che ci piacerebbe trovare descrivendo anche quale impatto potrebbero avere sul nostro lavoro quotidiano. Il modulo da compilare è qui.

Tags:
di Cesare Lamanna 5 Commenti

Riporto per intero l'annuncio di Mauro Lupi, presidente e fondatore di AdMaiora (azienda leader nel settore della pubblicità online e nei servizi di visibilità sui motori di ricerca): Stiamo cercando uno o due giovani per uno stage in Ad Maiora di 3 mesi, nell'ambito dell'attività di ricerche di mercato attraverso l'analisi delle query sui motori di ricerca. E' necessaria una conoscenza dei principali search engines e di Excel. Per quest'anno non prevediamo inserimenti per questa figura, ma potrebbero esserci delle prospettive nel 2006. E' previsto un rimborso spese. Se conoscete qualche giovane volenterosa/o, fatemelo sapere. Grazie!

Google e Sun Microsystems hanno ufficializzato una conferenza stampa per oggi Martedì 4 Ottobre. Contenuto ignoto, ma l'annuncio improvviso e la caratura dei nomi in ballo lascia pensare a qualcosa di succoso. Parleranno al pubblico, secondo quanto comunicato da Reuters, Scott McNealy di Sun ed Eric Schmidt di Google. Che è? Che succede? Aggiornamento / ore 20.03Voci della vigilia confermate: Google e Sun preparano con un patto pluriannuale il polo anti-Microsoft. La sinergia tra i due gruppi ha un potenziale enorme. Domani sarà  possibile saperne qualcosa di più (magari anche le reazioni di casa Microsoft).

In commercio esistono numerosi strumenti software (CASE tools) che aiutano lo sviluppatore durante la progettazione concettuale dello schema del database (sviluppo del diagramma Entità /Relazioni). Unico neo è il prezzo, visto che per la maggior parte di essi è proibitivo (si parla di migliaia di euro). Ne sono un esempio sono i famigerati PowerDesigner di SyBase, ER Studio di Embarcadero, ERWin di CA, Microsoft Visio Enterprise Architect, etc...Esistono però alternative più economiche, ma nello stesso tempo valide, come ad esempio il programma DeZign di Datanamic. Lo uso da oltre un anno e devo dire che è ottimo, il prezzo è di circa 229$ ed offre caratteristiche di rilevo: Creazione dei diagrammi E/RGestione del VersioningStrumenti di reportistica personalizzabiliSupporto per numerossimi databasePotete scaricare il programma direttamente da questa pagina. Se conoscete altri software di modellazione per i database dal costo contenuto, potete segnalarmelo nei commenti o usare l'email.

Tags: ,

àˆ quantomeno curioso spulciare quella che può essere definita come l'etica di lavoro in casa Google. Una apposita pagina elenca i punti principali di quello che non è un vero e proprio regolamento, ma una sorta di "codice di condotta". Questi alcuni dei punti più interessanti: Google respinge il mobbing e respinge altresì ogni tipo di avance, minaccia o ricatto sessuale sul luogo di lavoro; Google ammette usi limitati di alcool ma non transige nel caso in cui se ne facesse un uso improprio. Fermamente respinto l'uso di ogni qualsivoglia tipo di droga da parte dei "googler" (così vengono definiti i dipendenti del gruppo); Google respinge armi e violenza. Un apposito numero è previsto affinchè eventuali trasgressioni vengano segnalate e represse; Google ama i cani e prevede per loro una particolare linea di condotta: sia pure in via temporanea, è anche ammesso il fatto che un dipendente possa portare il proprio cane sul posto di lavoro, e tutto cià perchè i cani sono una parte importante della vita dei dipendenti e possono migliorare la qualità  del loro impegno lavorativo; I gatti non sono proibiti, ma nemmeno benvenuti. Qualcuno si stupisce? Ho cercato se i gatti sono ammessi presso Yahoo!, ma l'apposita pagina non sembra voler affrontare l'argomento.

Tags:
di Alessandro Fulciniti Commenta

In un mio articolo su Web-graphics pubblicato a fine agosto ho presentato i principali limiti di window.onload: Si può assegnare direttamente una sola funzione a questo handler Bisogna aspettare che la pagina, immagini comprese, sia interamente caricata Ho esposto anche le relative soluzioni, con pro e contro. Ho concluso l'articolo con una frase che lasciava la strada aperta a nuove possibilità : c'è sicuramente qualcosa che aspetta di essere scoperto, sperimentato e presentato.Non pensavo che quell'intervento avrebbe suscitato simili reazioni. Per poter assegnare più funzioni all'handler, Peter-Paul Koch, attraverso la Dom Scripting Task Force, ha lanciato un contest che si è appena concluso. Credo che i tre giudici, ovvero Peter-Paul Koch, Scott Andrew LePera e Dean Edwards stiano ora lavorando per decretare lo script migliore tra quelli presentati.Per quanto riguarda il problema del caricamento totale di pagina, Dean Edwards ha recentemente presentato una soluzione parziale in The window.onload: solved!: funziona su IE e Mozilla/FireFox. Gli altri browser useranno semplicemente l'onload in maniera tradizionale.Anche in questo caso non siamo giunti a una soluzione definitiva, che forse non c'è, ma disponiamo comunque di una tecnica in più, e credo che altre arriveranno a breve.

di Cesare Lamanna 3 Commenti

Paparazzi! è una fantastica utility per Mac. Consente di fare screenshot di pagine web semplicemente digitandone l'URL nell'interfaccia (come mostrato qui sotto). L'utilità  nasce soprattutto da un fatto: il programmino riesce a catturare per intero la pagina, non solo la porzione visibile nella finestra del browser. L'immagine può essere salvata in formato .png, .jpg o .tiff.Per dare i giusti crediti, va detto che Paparazzi! non è altro che un'interfaccia grafica creata intorno a webkit2png, un tool da linea di comando basato su PyObjC e webkit, il motore di rendering di Safari. Potete scaricare lo screenshot di questa home page [formato .png, 1mb] per verificare il risultato.Qualcuno conosce strumenti simili per Windows? Non programmi come SnagIt, ma tool che abbiano la stessa impostazione e che siano magari free.

Salvatore Aranzulla (ancora lui) ha scoperto e prontamente segnalato a Google la scoperta di una piccola vulnerabilità  (già  ampiamente descritta e dimostrata con MSN Messenger) che colpisce l'instant messenger Google Talk. Con un semplice proof-of-concept Salvatore mi ha dimostrato che è possibile bloccare con una certa facilità  il programmino Google sfruttando le emoticon e una delle conseguenze indirette è il portare vicino al 100% l'uso della CPU: insomma, qualche pericolo c'è. Se qualcuno notasse qualcosa di strano, insomma, si lanci prontamente su un CTRL+ALT+CANC.

Tags:
di Marco Casario Commenta

àˆ di questi giorni l'annuncio da parte di Macromedia del rilascio di Merrimack, nome in codice per il nuovo update di Coldfusion Mx 7 che tra le novità  introduce per la prima volta nella storia del pacchetto il supporto al server di casa Apple, il Mac OS X Server 10.4. (more…)