Un interessante articolo di Luca De Nardo per ICTBlog racconta di un breve viaggio in moto nel quale il portatile dell'autore ha potuto denotare come a Milano siano varie le reti Wi-Fi (teoricamente da ufficio) raggiungibili tranquillamente dalla strada. In più, tali reti sono spesso senza protezione ed è possibile accedervi senza problema alcuno navigando tranquillamente in rete. Dall'articolo emergono quantomeno 3 riflessioni: Dove sta la sicurezza se così tanti uffici non proteggono minimamente la propria rete? Come sarebbe bello il mondo cittadino (ma non solo, anzi!!) se il Wi-Fi fosse davvero libero ovunque, stile Google-San-Francisco... Il wardriving è una attività  in bilico tra legalità  ed illegalità , con l'etica e le modalità  d'uso a fare da ago della bilancia. Qui la definizione di Wikipedia

Tags:

Libri su Ajax

26 Oct
di Cesare Lamanna 3 Commenti

Sul blog di Luke Wroblewski ho trovato una serie di utili segnalazioni su Ajax.Intanto il link a questo Ajax for designers [PDF], un articolo di David Heller centrato soprattutto sugli aspetti relativi alla costruzione di interfacce. Poi la notizia dei primi libri espressamente dedicati a questo argomento.Già  disponibile per l'acquisto su Amazon è Foundations of Ajax, di Ryan Asleson e Nathaniel T. Schutta, edito da Apress. Qui potete scaricare il PDF del capitolo 5 (Building the Ultimate Ajax Developer's Toolbox).àˆ invece atteso per i primi di novembre Ajax in action, di Dave Crane ed Eric Pascarello, edito da Manning. Due i capitoli offerti in anteprima, un buon assaggio delle 680 pagine che compongono il libro.Per altre anteprime e per verificare la data di uscita, basta fare una ricerca su Amazon (se qualcuno se lo chiede, la risposta è sì, uscirà  pure Ajax for Dummies...).

Tags: ,
di Francesco de Francesco Commenta

Dopo le prime considerazioni fatte nel post SMAU 2005: prime impressioni, un ulteriore momento di riflessione poco dopo la conclusione della manifestazione.Inizio con una domanda. Ha senso per un web designer visitare lo SMAU? La risposta è ovviamente personale, in base a cosa si cerca in una manifestazione come questa. (more...)

Tags:
di Alessandro Fulciniti 28 Commenti

La scorsa settimana John Oxton ha posto questa domanda, che potrà  sembrare banale o retorica, suscitando parecchi commenti e interventi dei lettori. Ha infatti scritto un seguito in cui riassume quanto emerso. Roger Johannson ha ripreso l'argomento nel post Are HTML and CSS easy? dicendo:Imparare l'HTML e i CSS è facile, ma padroneggiarli richiede molto tempo e impegno. Molte persone pensano di conoscere tutto quello che c'è da sapere su HTML e CSS, ma la realtà  è che le loro capacità  sono solo intermedie.Pensiero che condivido pienamente. (more...)

Tags: ,

Era ora! Finalmente un prodotto che aggiunge la tecnologia Intellisense per il linguaggio SQL a strumenti come Query Analyzer, SSMS, VS.NET, Enterprise Manager ed UltraEdit. Si chiama PromptSQL ed è realizzato non dalla Microsoft, ma una piccola software house svizzera.Una volta installato possiamo testarne il funzionamento avviando Query Analyzer. Durante la scrittura di una query contestualmente cominciano ad apparire i suggerimenti su colonne, tabelle, viste e stored procedure contenute nel database che stiamo utilizzando, ma anche sulle condizioni di join, sui parametri delle stored procedures e su molto altro ancora.Il costo della licenza è di 25$ ed è possible scaricare dal sito web una versione dimostrativa di 30 giorni. Per chi vuol risparmiare tempo e denaro direi che questo è lo strumento ideale.

Tags: ,

L'ennesimo rumor su Google, rafforzato stavolta da uno screenshot: Google potrebbe aprire una nuova sezione del proprio sito al sottodominio base.google.com. L'utilità , da quanto è possibile carpire dall'immagine, consiste in una sorta di calderone dove mettere di tutto un po' e renderlo visibile, indicizzabile, ritrovabile da chi ne fosse eventualmente interessato.Annunci, articoli, 'macchine usate in vendita', chissà  cos'altro. Al momento la pagina non è disponibile in quanto un errore 502 sbarra la strada a chi prova ad accedere al servizio. Insomma, non resta che attendere fiduciosi. Domani, intanto, è atteso il famoso incontro segreto Zeitgeist05. Vedremo quanto resisterà  questo segreto...

Tags:
di Marco Casario 2 Commenti

Durante l'ultima giornata della MAX Conferece 2005 si è parlato dell'integrazione e dell'estensione dell'ambiente di sviluppo di Dreamweaver 8 per lavorare in maniera efficace anche con la tecnologia AJAX.Il gran parlare intorno a questa tecnologia, insomma, ha messo in moto gli ingegneri di Macromedia, che stanno per uscire con un pannello denominato New Ajax Data Set. (more...)

Tags: ,
di Gabriele Farina Commenta

Stavo continuando i miei esperimenti con OCaml e mi sono imbattuto in un'invenzione molto interessante creata da Nicolas Cannesse: lo script in questione si chiama ODLL e permette di generare librerie dinamiche win32 partendo da codice OCaml. Ho fatto delle prove e devo dire che sono rimasto soddisfatto del risultato: ho provato ad integrare le DLL generate in Python e PHP, ed i risultati sono stati ottimi. Un ottimo strumento per migliorare l'interoperabilità  tra il mondo della programmazione funzionale e quello della programmazione prodecurare o object oriented.Sempre sul sito di Nicolas Cannesse (che per chi non lo sapesse è il creatore di MTASC, un compilatore per ActionScript open source scritto in OCaml) ho trovato altre risorse molto interessanti: ho scoperto che PHPTAL, uno dei template engine più interessanti per PHP, è sviluppato dalla stessa società  per cui lui lavora; ho trovato alcuni script PHP interessanti, tra cui PHP2XMI che permette di generare schemi XMI che rappresentano classi ed interfacce implementate in PHP. Per chi non lo sapesse gli schemi XMI possono essere importati facilmente in programmi di modellazione UML; come se non bastasse l'autore ha sviluppato anche una libreria che permetto l'accesso ad oggetti OLE da OCaml, chiamata OCAM'OLE. Tutti gli script PHP sono sviluppati con la versione 5, quindi, anche se non molto complessi, potrebbero essere uno studio interessante per chi è alle prime armi con la nuova versione del linguaggio.

di Francesco de Francesco 12 Commenti

"Francesco, perché la gente arriva al mio sito e, salvo la home, non visita nulla?" – mi chiede un amico che vende orologi antichi, di cui anchÂ’io sono appassionato.Ci ritroviamo nel suo ufficio qualche giorno dopo, mi siedo alla sua scrivania, mi connetto, mi faccio dare la url, vado al sito. La mia idea è controllare quanto tempo impiega la home a caricare. (more...)