Google ha partorito Google Page Creator. Qui ho preparato una piccola recensione, mentre qui c'è un piccolo esperimento preparato veramente in pochissimi secondi.Il servizio è appena nato, prima di esprimere opinioni definitive preferisco attendere e provare. Lascio però a voi le considerazioni circa: 1) la qualità  del servizio; 2) la qualità  del codice risultante; 3) l'utilità  di certi servizi che a me fanno tanto ricordare quella prima pagina che feci su Xoom con il tutorial sull'HTML in mano ed il forum di HTML.IT aperto sullo schermo...

di Cesare Lamanna 12 Commenti

Quando ho scritto per HTML.it, mi pare nei primi mesi del 2001, la guida ai CSS, cercai inutilmente riferimenti o esempi 'reali' in grado di farmi comprendere meglio il funzionamento della proprietà  clip. Il problema derivava anche dal supporto, pressocché inesistente, sui browser all'epoca in voga (IE 6 non era ancora uscito, per capirci). Anche la reference ai CSS 2.0 di Eric Meyer era al riguardo molto fumosa, limitandosi ad esporre le differenze con l'implementazione proprietaria di Microsoft.Beh, ieri ho trovato su del.icio.us il link a questo post, che con tanto di esempio mostra la proprietà  in azione. Si applica solo ad elementi posizionati assolutamente e l'effetto che produce è questo:Ah, il primo che la usa si faccia vivo nei commenti, potremmo pensare ad un premio...

Tags: ,
di Francesco de Francesco 14 Commenti

Girando, girando, ho trovato questo scritto che mÂ’è piaciuto al punto di proporvelo integralmente. Sono stato autorizzato dallÂ’autrice, che mi ha chiesto di non essere citata. Mi spiace, quindi, di non potervi dire chi è. Buona lettura. "Leggendo – Il computer invisibile - di D. Norman, ho iniziato a riflettere sulla complessità  di questo oggetto tecnologico che ha ormai pervaso le nostre vite. Credo che ognuno di noi passi più tempo a capire come far girare quel programma, risolvere quellÂ’inghippo sullÂ’hardware, capire perché quel software non funziona bene ecc. piuttosto che a fare cià per cui il computer è stato creato: lavorare meglio!Sembrerebbe un controsenso, ma per Norman è una semplice constatazione della realtà . Il computer, così come è strutturato oggi, non è ancora adatto allÂ’uomo. Gli individui, infatti, sono analogici e non digitali: biologici, non meccanici.I "tecnologi" sono troppo presi a creare sempre più nuove e sofisticate tecnologie, scordandosi di chi dovrà  utilizzarle. (more…)

di Francesco Caccavella 7 Commenti

L'avevamo scritto citando Brian Martin dell'Open Source Vulnerability Database: "Apple si sta guadagnando l'attenzione della comunità  dei ricercatori di sicurezza". Il sistema della mela, in altre parole, è sempre più sotto l'occhio dei cacciatori di vulnerabilità  e degli scrittori di Worm. E quando cominciano, siano essi cracker o hacker, non si fermano. Negli ultimi giorni sono stati rintracciati ben quattro pericoli di sicurezza per Mac OS X. In ordine: un worm, un altro worm e due vulnerabilità  con relativi esempi di applicazione. Il pericolo maggiore viene dall'ultima scoperta, divulgata il 20 febbraio e giudicata da Secunia "Estremamente Critica". In pratica Mac OS X può essere spinto ad eseguire file scaricati automaticamente dalla rete all'interno della shell senza nessuna azione dell'utente. Il sistema può essere sfruttato sia sul Web, ossia visitando una pagina con Safari, sia via e-mail, forzando l'utente a cliccare su un allegato che appare, all'interno di Apple Mail, un semplice file immagine. Sia con account di amministratore, sia con account di utente normale. Con gli script si può, praticamente, fare qualsiasi cosa sul sistema aggredito. (more…)

di Simone Carletti 5 Commenti

Che Google abbia preso sul serio l'uso dei blog come strumento di fidelizzazione degli utenti è un dato di fatto. Dopo il successo del Google Blog ufficiale in pochi mesi il numero dei blog è salito oltre a 15.Ma quanti e quali sono? Ecco la lista completa (spero) aggiornata ad oggi con l'ultimo uscito, Google Video Blog. (more…)

Tags: , ,
di Francesco de Francesco 5 Commenti

Se siete interessati al web marketing, al posizionamento sui motori di ricerca e, in generale, ad ogni cosa attinente alla visibilità  su web, considerate la possibilità  di intervenire al SES di Milano, il 26 e 27 aprile 2006.Ci saranno molti degli operatori del settore e la possibilità  di un confronto tra persone del mestiere vale da sola il viaggio a Milano.Per maggiori informazioni, fate un giro sulla pagina Search Engine Strategies Milan, Italy - April 2006 dellÂ’organizzatore.Arrivederci a chi verrà , visto che ci sarà anchÂ’io. sesit2006

di Simone Carletti 15 Commenti

Nell'intervento dedicato a come installare il blog di HTML.it nella Google Toolbar, ratatuia ha proposto la creazione di un plugin per inserire il motore di ricerca di questo blog nell'elenco disponibile su Mozilla Firefox.Perchè no? Da appassionato ed affezionato utente del volpino non me lo sono fatto dire due volte. Cliccando sul bottone Installa Plugin di Ricerca in automatico verrà  aperta una finestra che vi notifica il tentativo di inserimento di un nuovo motore di ricerca. Confermate e da quel momento Il blog di HTML.it comparirà  nella lista dei motori nel menu a tendina in alto a destra su Firefox.

Tags: , ,

Puntata 1, puntata 2, e finalmente ora l'ultima puntata. Arriva una telefonata da una gentile signorina la quale, preavvertendo di non saper nulla della questione, mi annuncia un avvenuto rimborso di oltre 260 euro. Mi chiede di verificare la cifra e, in caso di problemi, di contattare il 187. Insomma, è andato tutto a buon fine. La ringrazio, buon lavoro, click.I conti son presto fatti: delle due bollette errate per la mancata attivazione della flat Internet, solo una delle due è stata rimborsata. Si ricomincia il giro ripartendo dal 187. Non sto a tediarvi con un ulteriore blogging in presa diretta, ma sappiate che tutto cià è stato e che comunque ad un primo rimborso, dopo ore al telefono e vari fax, ci sono arrivato. La speranza è l'ultima a morire. 1, 8, 7: effettivamente c'è molto traffico, ho ragione di ritenere che il primo operatore libero mi risponderà .

di Cesare Lamanna Commenta

Dopo quello per Apple, credo di aver sviluppato una sorta di culto anche per 37Signals. Da un paio di mesi uso assiduamente Backpack, un formidabile strumento per la gestione e l'organizzazione di informazioni personali. A parte l'implementazione di certe funzionalità  con AJAX di cui magari parleremo un'altra volta, trovo straordinaria la concezione del progetto, semplice e senza fronzoli, e percià in grado di piegarsi ad un numero incredibile di usi.Una delle funzionalità  che sfrutto di più avendo sottoscritto la formula Basic ($5 al mese) è quella che mi consente di inviare documenti ad una pagina specifica anche via mail. Ci sono infatti certi messaggi con allegati provenienti da alcuni miei contatti che preferisco archiviare anche sul web per ritrovarli più facilmente, dovunque e da qualunque PC. Mi è bastato creare un set di regole per reindirizzarli automaticamente sulle pagine apposite. Ieri, per la prima volta, qualcosa è andato storto, un messaggio con allegato non è arrivato a destinazione. Immediatamente ricevo questa mail (l'enfasi in maiuscolo non è mia): We're sorry, but there was an error processing your recent email to a Backpack page: dettagli.... There're a variety of things that can cause you to see this error, but it's OUR fault, NOT YOURS. Often times this is a temporary glitch that will be fixed within a few seconds or minutes. We've been alerted and will look into it shortly. If it's not something we can fix immediately, you can be sure it's been put on the high priority list and we'll be getting to it shortly. Dato che, magari imprudentemente, in genere cancello questi messaggi perché so che vanno su Backpack, questa mail tanto solerte ha salvato il mio allegato e la mia giornata. Come si dice, chapeau!