di Cesare Lamanna 3 Commenti

Devo dire che molte delle ultime iniziative di Google mi avevano lasciato piuttosto perplesso. Come alcuni hanno commentato, sembrava essere svanito quel 'fattore Wow!!' che aveva accompagnato, per dirne una, il lancio di Gmail.Preferendo altri aggregatori (uso Netnewswire, Bloglines e MyYahoo!), avevo dato solo un'occhiata distratta alla home page personalizzata, giusto il tempo di capire che non faceva per me. Trovo però decisamente buona l'implementazione per cellulari presentata oggi, credo che diventerà  la home page di default sul mio 6630, il tempo di scegliere quei 10/15 feed che mi interessa seguire dovunque. La resa, come si vede, è ottimale, i tempi di caricamento eccellenti:Attenzione. Come segnalato su MobHappy, l'indirizzo 'ufficiale' presente sulla pagina dell'annuncio non funziona fuori dagli Stati Uniti (dà  un bel 404). Dall'Europa bisogna usare questo: http://www.google.com/ig/mobileHo riscontrato un solo problema, magari deriva dalla mia scarsa conoscenza del servizio. Quella che vediamo sul cellulare è la versione ottimizzata della home page che impostiamo sul browser di casa. Volevo inserire tra i moduli le ultimissime da Google News Italia. Intanto, da Safari, ho dovuto caricare la pagina all'indirizzo http://www.google.com/ig?hl=it per avere tra le opzioni il sito di news italiano. In effetti, su Safari, vedo le ultime notizie nella nostra lingua. Sul 6630, però, mi sbatte le Reuters Top News. Aaarghhh!!!

di Cesare Lamanna 2 Commenti

85 bug fixes, miglioramento di alcune funzionalità , soluzione di 3 problemi di sicurezza. Sono le principali novità  della versione 5.1.2 di PHP appena rilasciata. Qui le release notes dettagliate, qui la pagina per il download.

Tags: ,
di Alessandro Fulciniti 15 Commenti

Devo ammettere che leggendo CSS 3 selectors explained di Roger Johansson per un'attimo ho pensato: "Certo, questo sarebbe utilissimo per avere le righe delle tabelle a colori alterni!" e sono rimasto decisamente affascinato dalla varietà  e dalla potenza che i selettori CSS3 offriranno.Ma lo stupore più grande è stato al termine della lettura, quando mi sono chiesto quando li potremo usare con sicurezza e in maniera cross-browser: l'unica risposta che mi sono potuto dare è "tra diversi anni, forse nel 2008 o giù di lì...". Comunque, se siete curiosi di sapere cosa ci offriranno i CSS nel futuro, prossimo o lontano che sia, la lettura è davvero consigliata, se non altro per la precisione e il livello di dettaglio dell'articolo.

Tags: , ,
di Marco Casario Commenta

Un nuovo open source per lo sviluppo di applicazioni in Flash è stato rilasciato dal team Flash Coders: Flash Develop. Il software permette di gestire file nei formati Actionscript, XML, HTML/PHP, CSS, JS e integra il compilatore MTASC e la soluzione SWFMILL, un engine per la conversione da XML a SWF e viceversa.Si tratta del rilascio della versione beta 8 che aumenta la stabilità  e migliora le prestazioni di questo interessante IDE di sviluppo.Ecco alcuni link e maggiori informazioni di dettaglio sul prodotto:Beta8 download Flash Develop Features

Tags:
di Cesare Lamanna Commenta

Dopo quelli di Cybia di cui si parlava in un post precedente, segnalo quelli di Flaming Pear, un'altra società  nota per i suoi add-on commerciali. Arrivati su questa pagina, scorrete verso il fondo fino a trovare la voce Free Plugins e quindi scaricate la versione che fa per voi (Mac o Win). Via Photoshop Tutorials Blog.

di Francesco de Francesco 5 Commenti

Ricordo che anni fa si puntava al traffico. Si supponeva che più accessi significasse più conversioni Visitatore/Cliente (dove per Cliente si intende in senso lato). Per far cià, si tendeva a posizionare il sito su quelle chiavi che dalle statistiche prodotte dai motori risultavano maggiormente cercate dai navigatori.Si lavorava molto, per ottenere una posizione difficile da mantenere, per avere migliaia di visitatori che poi abbandonavano il sito dopo pochi istanti o che lo navigavano per curiosità  (tanto che ormai erano lì), senza però altra azione. (more...)

Google Analytics sembra aver riaperto i battenti. Se ne è parlato sui blog, qualcuno ha segnalato l'arrivo della conferma alla propria prenotazione, ed emerge dunque che una piccola porticina si è aperta e sta lasciando entrare nuovi utenti a testare il servizio.Fin da subito Analytics aveva evidenziato chiari problemi dovuti al forte afflusso di utenza al servizio. Le approvazioni degli utenti furono dunque bloccate, in attesa che il sistema venisse messo a punto per un flusso maggiore di siti iscritti. Ora coloro i quali si sono prenotati in questo tempo in cui il servizio è rimasto nel limbo sembrano essere poco per volta accettati: chi volesse provare le statistiche di Google e ancora non si fosse prenotato dovrebbe prendere in considerazione l'ipotesi di farlo fin da subito, perchè in caso contrario i tempi potrebbero potenzialmente essere ancora lunghi.

di Marco Casario 2 Commenti

Siamo al conto alla rovescia per una delle manifestazioni più importanti e attese dell'anno : la FlashForward Conference 2006.Si tratta della conferenza dedicata all'universo di Flash più prestigiosa dell'anno e si terrà  a Seattle, la città  dello Space Needle, sede della Starbucks e di Amazon.com.I nomi degli speaker annunciati finora sono di tutto rispetto : Nigel Pegg, Bob Regan, Robert Reinhardt, David Schroeder, Rich Shupe, Grant Skinner e tanti altri. Senza contare che ancora molti nomi di speaker ufficiali Adobe devono ancora essere annunciati!Il programma della conferenza è davvero impressionante per vastità  di argomenti e per l'alto livello tecnico. Si passa da Flex 2 a Flash e i video, dal linguaggio ActionScript all'uso di Flash 8 per chi fa Educational.Informazioni più dettagliate le potete avere collegandovi direttamente al sito di FlashForward nella sezione Programma. Il prezzo per l'ingresso potrebbe sembrare alto, ma visto la spessore dell'evento è del tutto giustificato : parliamo di 999 USD (dollari) per l'ingresso Premium che comprendo tutto, fino al più economico Three-day Conference Pass acquistabile per 599 USD.

Perchè no, potremmo farla divenire una rubrica settimanale del tipo "l'angolo dei lettori" o "riceviamo e pubblichiamo". Colgo l'occasione di questa prima puntata per postare due segnalazioni ricevute. Gabriele Antonello segnala la fine del progetto Million Dollar Homepage (www.milliondollarhomepage.com): Alex Tew ha praticamente finito di vendere i pixel della propria famosa paginata pubblicitaria ed il suo conto in banca sta terribilmente sorridendo. Complimenti a lui e all'idea. Questo il resoconto TgCom. Salvatore Aranzulla segnala invece un articolo del suo blog relativo ad una falla scoperta in Poste Italiane. Viste le circostanze evito ogni indicazione ulteriore (l'articolo mi pare esplicativo e Salvatore è un nome ormai decisamente noto nell'ambito), e lascio a chi leggerà  l'articolo ogni commento in proposito.