di Marco Casario Commenta

Se volete andare al Flash In The Can 2006, una delle conferenze più interessanti dell'anno dedicate alla piattaforma Flash, ma non volete o potete pagarvi il biglietto, potete provare a farvelo pagare partecipando al FITC SCHOLARSHIP PROGRAM.Ci sono in palio 10 borse di studio che rimborsano il viaggio e la permamenza per i tre giorni di conferenza dell'evento.Per poter partecipare bisogna inviare entro il 15 Aprile la propria applicazione realizzata in Flash (o comunque innovativa dal punto di vista della tecnologia) e sperare di essere scelto dalla giuria del Flash In the Can. Riceverete in questo caso una email di conferma, e potrete partire spesati per il Canada :).

Tags: ,
di Francesco de Francesco 26 Commenti

    Che succede? (more...)

di Cesare Lamanna 3 Commenti

Justin Diaz fa un post con una porzione di codice XHTML Strict ultravalida ma che viola ogni norma di buon senso rispetto all'uso degli elementi e ad una corretta strutturazione degli stessi. Roger Joahansson si fa due risate leggendolo e linka un esempio da non imitare. Pure quello valido ma con un codice da incubo. Morale: mai usare la validazione del codice come unica best practice.I due post mi hanno fatto tornare in mente una cosa scritta da Ben Hammersley un po' di tempo fa. Si esprime, Ben, su quella che definisce una vera malattia nell'ambito del web development moderno: la confusione tra tecnologie utili allo sviluppatore e tecnologie utili al lettore/utente. Ed è polemico, IMHO al punto giusto. C'è qualcuno a cui importa che Google abbia un markup da pleistocene? E qualcuno usa Flickr per le magie di AJAX? Va bene la validazione, ovviamente, perché, continua, aiuta il lavoro di chi sviluppa, ma se il sito non è 'buono', scordati lettori, utenti e clienti. Morale anche qui: smettiamola di perdere tempo a discutere su come costruire le cose e iniziamo a costruirle per davvero. Abbiamo i pennelli, cominciamo ad usarli per farci qualcosa di bello:We went through the early stages of the web building our toolkits and learning technique, and now itÂ’s time to stop talking about how weÂ’d build stuff, and go on and actually do it. Validation porn has had its day. Enough about the brushes already: give me some beauty.

Tags:
di Cesare Lamanna Commenta

àˆ in corso di svolgimento a Las Vegas Mix06, una conferenza di tre giorni organizzata da Microsoft per presentare a sviluppatori e professionisti dell'IT i capisaldi della sua stretegia per il web. Si parlerà  anche di Internet Explorer 7. Chi non può esserci e vuole farsi un'idea di quello che accade, può fare riferimento al blog Virtual MIX.

Tags: , ,

Concordiamo l'idea di fondo. La consegna iniziale era quella di un Widget dal quale fosse possibile monitorare le principali attività  di HTML.IT. Tra queste includerei ovviamente il blog sul quale stiamo scrivendo, WebNews, le sezioni Pro e Download e tutte quelle che si volessero ottemperare (perchè no: anche il forum). Innanzitutto bisogna decidere:cosa monitorare con il widget;come monitorarlo.La prima ipotesi logica da portare avanti è quella di mettere a punto un widget in grado di leggere gli RSS di HTML.it e di permetterne una comoda visione sullo schermo. Altri widget della gallery Yahoo propongono esperimenti simili e si potrebbe partire di lì per sviluppare il nostro progetto. Altre idee? Cos'altro può rendersi utile sull'interfaccia del widget (rimanendo quanto più fedeli possibile alla consegna iniziale)?

di Cesare Lamanna 5 Commenti

PHP/SWF Charts è un tool semplice e potente per creare grafici animati a partire da dati dinamici. Così lo presentano gli autori e devo dire che il processo di installazione è davvero alla portata di tutti...Qui una galleria di esempi con codice. àˆ dispoibile anche XML/SWF Charts, la versione dello stesso strumento basata su XML.

Tags: , ,
di Francesco Caccavella 6 Commenti

Alcune settimane fa, criticando la politica di diffusione di patch di Microsoft, avevamo citato il progetto Autopatcher, un sistema in grado di far scaricare in un solo archivio tutti gli aggiornamenti disponibili per Windows XP con SP2, Windows 2000 e Windows Server 2003 con SP1. Bene, da alcuni giorni Autopatcher è disponibile anche in italiano, anche se solo per gli utenti di Xp. Chi ha necessità  di installare tutte le patch di sicurezza e non vuole finire infettato nei primi minuti dalla connessione ad Internet non deve far altro che scaricare, se non è già  incluso nel Cd di installazione, il Service Pack 2 di XP (260 MByte) e Autopatcher in italiano (200 MByte) ed eseguirli dopo il setup del sistema operativo. Il tutto non dovrebbe portare via più di qualche minuto, finalmente. Nella seconda parte del post qualche screenshot. (more...)

di Simone Carletti Commenta

Continua la serie dei "figli di del.icio.us". Dopo co.mments.com e similicio.us il nuovo strumento che mi è capitato tra le mani ieri è Publi.sh.Di cosa si tratta? Molto semplice. Publi.sh è uno strumento molto utile per quanti, senza particolari esigenze, desiderano distribuire un feed RSS ma non vogliono/possono appoggiarsi ad un sito o a servizi alternativi.La procedura per creare il vostro feed è molto semplice. Inserite un titolo per il canale, scegliete il fuso orario (nel nostro caso CET, ovvero GMT + 1), inserite un nome utente ed una password che vi permetterà  di modificarlo. Specificate un'email per il recupero della password e procedete. (more...)

di Francesco de Francesco 35 Commenti

Proprio così! Vediamo se è proprio vero che i contenuti sono così importanti ai fini del buon posizionamento sui motori di ricerca?Io ci credo al punto che avvio un esperimento pericoloso. Chi mi conosce, sa che sto progettando il mio nuovo blog. Ricette, cucina, strumenti di cottura, segnalazione di prodotti ed aziende legate alla enogastronomia. (more...)