Il browser Opera, nella sua versione "Mini", promette di poter girare praticamente su qualsiasi telefonino (non solo smartphone!) e di essere scaricabile sul web, via WAP (gratis) o addirittura tramite SMS (in questo caso il costo è di 5 euro). Il requisito richiesto per poter usare il browser è la compatibilità  con Java. Non ho avuto modo di provarlo, ma le segnalazioni servono appunto per questo, no? Al momento il browser non è disponibile ancora in lingua italiana, ma l'acquisto via SMS sì. Il numero è 482226, il costo è di 5 euro anche per l'Italia ed il servizio è attivo sia per TIM che per Vodafone e Wind. Nell'SMS bisogna scrivere "M OPERA".Via al test, chi lo prova ci faccia sapere: qui tutte le informazioni utili.Update (di Cesare): giusto per non lasciare Giacomo nel dubbio. Funziona. Download di 100kb, installazione in 30 secondi su un 6630, per chi non ha uno smartphone e non può quindi utilizzare browser più evoluti mi pare un'ottima alternativa. L'immancabile screenshot:

PHP-GTK 2

24 Jan
di Gabriele Farina Commenta

Ormai siamo sulla buona strada. Dopo il rilascio di PHP 5.1, gli sviluppatori della libreria PHP-GTK hanno iniziato ad intensificarne lo sviluppo al fine di rilasciare una versione stabile nei primi mesi del 2006.PHP-GTK 2 è una libreria per la versione CLI di PHP che permette di utilizzare le librerie grafiche GTK2 con PHP per la creazione di interfacce grafiche ed applicativi desktop di alto livello. La prima versione della libreria (che si appoggiava alla versione 4 di PHP) presentava molti bug, implementazioni parziali ed una scarsa documentazione. Ora il progetto è riuscito a crearsi un buon seguito di sviluppatori, e la seconda versione della libreria (che si appoggia a PHP 5) si propone di completare il lavoro lasciato a metà  precedentemente.La libreria è multipiattaforma e su Windows è possibile installarla compresa di tutti i requisiti utilizzando Gnope Installer, che si prenderà  la briga anche di associare le estensioni phpw all'esecuzione in caso di attivazione.Consiglio di cominciare a giocare con questa liberia, soprattutto sfruttando tutto cià che PHP 5.1 ha portato con se, come PDO ed SDO (libreria di cui magari vi parlerà in seguito, nata dalla fusione degli sforzi tra ZEND ed IBM, che permette un accesso ai dati in modo trasparente e con interfaccia univoca). Il confronto con Klorofilpotrebbe portare ad una crescita di entrambi i sistemi ... attendo fiducioso

Tags: , , ,
di Cesare Lamanna 4 Commenti

Una delle cose che in molti si chiedono dopo l'affare Adobe/Macromedia riguarda il futuro delle principali applicazioni delle due scocietà , soprattutto quelle che per comodità  potremmo definire 'doppioni'.In questo post apparso su Designorati, si avanzano ipotesi e si riferiscono rumors circa le future versioni di Photoshop.Per il più blasonato software di grafica e fotoritocco, infatti, lo scenario futuro vede sullo sfondo non solo la riorganizzazione della tradizionale linea di prodotti Adobe e Macromedia (che ne sarà  di Fireworks, ad esempio?), ma anche l'introduzione di applicazioni pensate per i professionisti della foto digitale come Lightroom (della stessa Adobe) o Aperture di Apple.Cosa possiamo aspettarci dalla release CS3, allora? Quattro sono i punti evidenziati nel post che ho linkato qui sopra:due versioni, una Standard e una Premium, arricchita di filtri speciali e strumenti come il Vanishing Point;enfasi particolare rivolta a strumenti e funzionalità  di pittura, gli stessi noti agli utilizzatori di prodotti come Corel Painter;un filtro Vanishing Point in grado di agire su superfici multiple;nuovi tool di misurazione e ridimensionamento.

Tags:

Google ritiene che un articolo di InformationWeek su Internet Explorer 7, uno sul VoIP di TESCO pubblicato dal Sydney Morning Herald ed uno sul Macworld Expo del San Francisco Chronicle possano essere adatti alle mie necessità  informative. Google ne è certo e dice di raccomandarlo proprio a me, specificando il mio indirizzo mail. Vuoi non cliccare e andare a leggere se i consigli sono buoni? Tutto questo per dire che ora le Google News sono personalizzabili ancora di più e che Google si spinge addirittura a consigliare le letture che più possano essere interessanti in base alle scelte compiute in precedenza. Provare per credere.

Tags:
di Marco Casario 1 Commento

On2, società  americana che sviluppa il codec VP6 del Flash Player 8, ha rilasciato un comodo tool per effettuare l'encoding di file video nel formato Flash Video FLV.La cosa interessante è che per poter effettuare questa operazione basta avere un comune web browser. IlFlash Video Publisher della On2 è infatti un plugin per browser (per ora compatibile con Internet Explorer, Firefox e Netscape) che direttamente pubblica in remoto su un sito o spazio web i file FLV. Unico neo : non c'è un prezzo sul sito, ma per richedere informazioni bisogna contattare direttamente il reparto marketing della On2.

Tags:

jQuery

23 Jan
di Alessandro Fulciniti 8 Commenti

Ci sono davvero moltissime librerie Javascript, ma la recentissima JQuery sembra molto promettente per diversi motivi. Intanto, si presenta con un programma molto ambizioso :). Leggiamo sulla home page che non vuole offrire l'ennesimo framework con cui realizzare effetti mirabolanti con AJaX, ma semplicemente 'cambiare il modo in cui scrivi il tuo Javascript'.Ma torniamo ai punti di forza. Il primo è la compattezza del codice: credo che gli script compatti (al di sotto di 10Kb per me è l'ideale) siano decisamente preferibili: il più delle volte il peso, pur essendo proporzionale alle features è inversamente proporzionale alla facilità  di utilizzo. Lo dimostra ad esempio il successo della piccola e potente Moo.fx.Il secondo è la versatilità : chi ha un minimo di conoscenze di javascript e OOP sa quanto sia leggibile e intuitiva una riga del genere: $("p.surprise").addClass("ohmy").show("slow"); Il terzo motivo è la documentazione e la notevole quantità  di esempi, tanto preziosi quanto rari in molte delle altre librerie Javascript esistenti.

di Marco Casario 2 Commenti

Ogni giorno entro sempre più in profondità  nelle tematiche che riguardano lo sviluppo di applicazaioni web con tecniche tipo AJAX e con il Javascript Integration Kit per Flash. E devo dire che si tratta di un viaggio davvero interessante.Mi sono reso conto che una della maggiori cause di perdita di tempo nella fasi di sviluppo e rilascio è sicuramente data dall'inefficienza delle tecniche che è possibile utilizzare per il debug. Intendo in un futuro non troppo prossimo dedicare un post proprio all'argomento, per ora mi limito a segnalarvi e consigliarvi (dato che l'ho già  testata) questa estensione per Firefox : FireBug.Si tratta di un'estensione che ingloba e sostituisce 3 differenti utilities di Firefox : DOM Inspector, Javascript Console e HTTP Request Sniffer. FireBug rappresenta un grosso passo avanti per ottimizzare i tempi di debug delle applicazioni in quanto permette di "spiare" le richieste dell'oggetto XMLHttpRequest, di intercettare errori Javascript e tante altre cose. Insomma, da non perdere!

di Francesco de Francesco 2 Commenti

Tanto più un sito è importante, tanto più è necessario che il posizionamento sui motori di ricerca sia fatto con una strategia che preveda lÂ’impiego di metodi dai rischi moderati, meglio se nulli, e che rifugga da “trucchi e trucchetti”.Ritengo improponibile lo stare nellÂ’ansia giornaliera che il sito possa sparire dai risultati, penalizzato per lÂ’uso di qualche sistema combattuto dai motori.In generale, ritengo che: il posizionamento di un sito debba esser fatto lavorando assieme al motore, non contro di esso; devono essere applicate tutte le regole, indipendentemente dallÂ’influenza di ognuna di esse. Una regola può contare poco oggi e molto domani; per ogni regola, occorre usare i valori medi dei parametri e non quelli più aggressivi. Valori aggressivi vanno tenuti continuamente sotto controllo e possono andare fuori-range in qualunque momento; la visibilità  media del sito, su un largo spettro di chiavi (attinenti e con alta conversione visitatore/cliente) è più importante che unÂ’ottima posizione di unÂ’ottima chiave su un solo motore. La troppa dipendenza da una sola chiave è pericolosissima; se si opera in un settore a forte competizione, meglio usare il budget disponibile per creare un sito che possa competere, piuttosto che super-ottimizzare e poi dover controllare e modificare tutti i giorni; se ci si chiede se un certo trucco funziona o no, si sta già  sbagliando. I trucchi non vanno usati. Punto. Buon posizionamento :-).

Grafici di tutto il mondo, unitevi e ascoltate: volete vincere un iPod? Ebbene, ecco una simpatica garetta per voi. Point of View (un titolo decisamente emblematico per una competizione che fa del giudizio soggettivo un dogma irrinunciabile) mette a disposizione un player Apple in una gara non ufficiale in cui l'oggetto del contendere è la produzione del miglior layout per WordPress (la nota piattaforma blog). Ho stuzzicato la curiosità  di qualcuno? Bene, qui c'è tutto il necessario per partecipare. Se qualcuno si iscrive è pregato di farci vedere il lavoro ed informarci sul risultato ottenuto! Occhio che la scadenza è fissata per il 28 febbraio.