di Cesare Lamanna 3 Commenti

Layout-palooza è una lista di risorse di vario genere dedicate ai layout con CSS. Da bookmarkare.

Tags: ,
di Alessandro Fulciniti 3 Commenti

Chris Heillman, dopo aver pubblicato tempo fa un vero e proprio manifesto del Javascript moderno, ovvero Unobtrusive Javascript rilancia e pubblica From DHTML to DOM scripting che si propone di mettere definitivamente una pietra sopra alle pratiche tanto care all'ormai obsoleto DHTML.Una risorsa corposa, articolata e densa di concetti ed esempi, da leggere più volte, e disponibile gratuitamente anche in versione PDF. Buono studio!

di Francesco de Francesco 5 Commenti

In questi giorni sto discutendo con vari conoscenti attorno ad un tema ed i pareri sono discordi.LÂ’argomento è se lÂ’accesso di un feed reader al nostro xml posto come feed di una pagina valga come visita o no.La premessa è che alcuni usano il feed reader come un visualizzatore di contenuti in abstract. Cioè, visto il nuovo post sul reader, non vanno poi a leggere la pagina html corrispondente o la home del sito. Si limitano a guardare lÂ’abstract presentato dal programma e letto dal file xml (o altro formato, secondo gli standard).La consideriamo visita o no? (more...)

di Cesare Lamanna 7 Commenti

Free Web Page Headers è un sitarello appena nato e che offre la possibilità  di scaricare header grafici di varie dimensioni ideali per template di blog e simili. La collezione contiene al momento 177 esemplari suddivisi in diverse categorie.

IE7 e float

29 Mar
di Alessandro Fulciniti 7 Commenti

Ci sono due articoli riguardanti IE7 che ho già  segnalato lo scorso sabato ma sono spunto per alcune riflessioni. Sia Roger Johansonn che Andy Clarke, rispettivamente in New clearing method needed for IE7? e Clearing floats without structural markup in IE7 si sono chiesti come poter contenere float senza markup aggiuntivo dato che l'easy clearing of floats presentato su Position is everything non funziona nella nuova beta 2 di IE7.Il follow-up è EasyClearing, the Aslett/PIE way is NOT broken in IE7!, in cui con una piccola modifica al metodo originale si ha una tecnica che funziona anche sulla nuova beta di IE7.Personalmente non ho mai usato l'easy clearing in quanto ritengo che si tratti di una soluzione pratica ma troppo complessa per via dell'uso estensivo di hack, anche considerato che ci sono metodi più pratici e leggeri, di cui ho parlato in Float - teoria e pratica 2. Il primo è la Float Nearly Everything (FnE) di Steve Smith, che ha recentemente confermato in IE7 and Clearing Floats che il metodo funziona ancora sulla IE7 beta 2. Il secondo metodo è Simple Clearing of floats, e confermo che anche in questo caso non ci sono problemi e la tecnica funziona ancora a dovere. Queste due tecniche tra l'altro, oltre a essere molto più semplici rispetto all'easy clearing hanno un vantaggio notevole: non interferire con altri eventuali float adiacenti dato che non si basano sulla proprietà  clear.

Tags: , ,
di Francesco de Francesco 50 Commenti

Arghhhhhhhh! Entro nel sito ed ecco qui una bella musica dÂ’accoglienza. La odio!Premetto che io non faccio testo. Non metterei una musica su un sito per nessun motivo. Neppure su quelli che alcuni chiamano siti emozionali, ecc. ecc.La musica, che mi piace molto, preferisco sentirla sullo stereo di casa ed in altro momento. Capisco che far arrivare un messaggio mediante vari canali, possa migliorare la comunicazione, ma io credo che i vantaggi che si ottengono, soprattutto viste le scelte musicali e visti i siti su cui spesso mi trovo la musichetta, non sono compensati dai disagi che si provocano.Perà, visto che alcuni la musica la vogliono, possiamo almeno tentare di arrivare ad un compromesso? Vorrei ben visibile un pulsante di spegnimento. Lo so che posso agire su quello del PC, ma il suo sul PC mi serve ad altro e non voglio spegnere “il generale” per togliere la voce ad un sito. Non si può mettere il suono come opzionale ed avviare senza? Un pulsante potrebbe servire per accendere. Sui siti aziendali, di servizio, di informazione, per favore, no. La musica occupa banda. Qualcuno lo ricorda? Su siti già  lenti, evitiamo. Possiamo scegliere musiche che non abbiano toni troppo alti? Diventa una sirena, se no!

Tags: , ,
di Gabriele Farina 28 Commenti

Ci ho pensato tante volte, ma non sono mai andato oltre la pura teoria e qualche prova con Zope: sviluppare siti internet ed applicazioni web in Python potrebbe essere un guadagno in termini di rendimento e produttività  oppure solamente una speranza mal spesa?Vedendo come si sta evolvendo ultimamente il web, comincio a preoccuparmi del futuro di PHP ... a mio parere c'è il rischio che rimanga indietro tecnologicamente e, a causa di una disorganizzazione nel processo di evoluzione e sviluppo, diventi con il passare del tempo obsoleto o mal supportato. Forse esagero, ma il fatto che ci siano in produzione due versioni alternative, che la versione 5 non sia praticamente supportata da nessun hoster anche se uscita da tre anni e che ci sia già  in cantiere da un po' di tempo php 6 mi fanno perdere tante speranze. Torniamo però a parlare di Python su web: tempo fa provai Zope, un application server che ritengo fantastico e potentissimo. Purtroppo non lo trovo adatto a qualunque situazione ... in questo periodo ho dato un po' più di corda alle mie idee ed ho installato mod_python sul mio webserver per fare qualche esercizio di prova. Non sono andato oltre allo sviluppo di un template engine (devo ammetterlo, sviluppare template engine e linguaggi di scripting è un po' la mia fissazione anche se a volte rischio di buttare tempo per niente :P) però devo dire che la differenza tra sviluppare web o desktop si sente veramente poco. Sarà  il sistema con cui è stato progettato mod_python che permette di differenziare di molto la parte web dalla parte prettamente funzionale, ma ho avuto un'ottima impressione. Purtroppo non ho la minima idea di cosa voglia dire sviluppare in Python un progetto grande e complesso, né so quanti sono effettivamente gli hoster che supportano mod_python (i CGI sono veramente troppo lenti ...). Qualche informazione in più a proposito ?

di Cesare Lamanna 6 Commenti

L'ultimo articolo di Digital Web Magazine presenta una tecnica basata su Javascript e CSS per adattare in maniera indolore il layout di un sito alla risoluzione dello schermo. Tutto nasce, stando all'autore, dalla necessità  di prendere sempre più in considerazione le alte risoluzioni degli schermi wide dei portatili (ma non solo, il mio iMac Intel ha un monitor di questo tipo, per dirne una) senza voler trascurare quanti viaggiano ancora a basse risoluzioni.La parte Javascript si limita a rilevare la risoluzione dello schermo, per poi servire un CSS ad hoc per ciascuna situazione. Nei fogli di stile, poi, si gioca con float e width per aggiustare tutto. Ecco un esempio.

di Cesare Lamanna 2 Commenti

Non è certo il primo esempio di mashup di diverse tecniche CSS/Javascript questo Suckerfish HoverLightbox, un ibrido nato dalla fusione di tecniche come Hoverbox Image Gallery, Suckerfish Dropdowns e Lightbox. Il post è lungo. La tecnica spiegata per benino. Gli esempi non mancano. Buona lettura.