Fedora core 5

22 Mar
di Gabriele Farina 6 Commenti

Lunedì è stata rilasciata ufficialmente la nuova versione di Fedora con molte novità , miglioramente ed aggiornamenti. Ho scaricato ed installato l'ISO del DVD. I look grafico di Anaconda è stato rinnovato e l'organizzazione del processo di installazione è stato leggermente migliorato al fine di facilitare e velocizzare le operazioni di routine. Finalmente il sistema riconosce nativamente una vasta quantità  di schede audio e video (prima sul mio Dell l'audio non voleva saperne di andare), ma sfortunatamente abbiamo ancora qualche problema di compatibilità  con alcune schede wireless in circolazione (chissà  quando i produttori di hardware si decideranno a rilasciare i driver ANCHE per Linux ...). Non ho ancora avuto l'opportunità  di provare il sistema in modo approfondito (questo post è praticamente la prima operazione che ho fatto fare a Fedora Core 5 dopo l'aggiornamento automatico tramite yum), ma mi riserverà dello spazio per parlare di eventuali problemi riscontrati o scoperte interessanti.

Tags: ,
di Cesare Lamanna Commenta

Segnalavo qualche giorno fa un post di Geoff Stearns su un nuovo approccio all'indicizzazione di contenuti Flash. Luca Magnani ha invece tradotto in italiano l'articolo dello stesso Stearns su FlashObject. Un ottimo lavoro, direi certosino visto che la traduzione si estende persino ai commenti presenti nel codice. Ecco il link:FlashObject: rilevamento ed inserimento di Flash tramite Javascript!

di Simone Carletti 2 Commenti

Il 4 Marzo l'RSS Advisory Board, il gruppo che attualmente ha preso in consegna e coordina lo sviluppo e l'evoluzione del formato RSS 2.0, pubblicà la proposta di supportare ufficialmente una sola icona per identificare i feed.Nello specifico, la proposta fu quella di approvare come standard l'icona inizialmente adottata dal browser Mozilla Firefox, a ruota seguito da Internet Explorer e molti altri software.Ieri è avvenuta la votazione e con 5 voti a favore e 0 contrari l'RSS Advisory Board ha decretato che sarà  ufficialmente la sola ed unica icona raccomandata per identificare un canale RSS. Non è tutto. L'RSS Advisory Board consiglia di adottare l'icona anche per identificare i formati RSS 1.0 e Atom.Una sola icona tanti formati? Sembrerebbe così per ora, abbracciando la filosofia introdotta da Mozilla Firefox.Prima che ai non grafici venga un attacco di panico da design nonché la caccia allo scarica-upload-riusa, Matt Brett viene incontro a sviluppatori e non con il progetto Feed Icons. Nel sito troverete l'icona in diversi formati, colori e dimensioni, liberamente scaricabile.Riallacciandomi ad un vecchio discorso, ecco come uno standard de facto diventa ufficiale.Allora, cosa ne pensate, pronti ad adattare i vostri siti?

di Francesco de Francesco 11 Commenti

Â…o, se preferite, I Dieci Comandamenti del Piccolo Web Designer, se come navigatore potessi esprimere il mio parere e farlo diventare “best practice”.Sono lÂ’utente, secondo signore tuo: Farai i siti per me, non per te. Non nominare invano il mio nome affermando di pensare a me, se invece è evidente che stai pensando solo a sfoggiare le tue capacità . Ricordati di santificare le feste. Ci sono per un motivo preciso. Se lavori sette giorni alla settimana, la tua creatività  va a forsi benedire e lo sappiamo entrambi. Onora i tuoi insegnanti, ricordando quello che hai imparato su navigabilità , accessibilità , compatibilità  ed aderenza agli standard. Non ammazzarmi il desiderio di navigare la rete, creandomi siti che appena entrato mi chiedo come si possa uscire. Non fare schifezze come mischiare colori osceni e testi illeggibili. Non rubare il mestiere agli altri, abbassando i prezzi. Di mezzo ci vado principalmente io e non sono così fesso da non capirlo, alla lunga. Non prestare falsa testimonianza adducendo futili motivi per strutture e layout per nulla navigabili. Io dovrei sapere se un sito è navigabile, visto che sono io a doverlo navigare e non tu. Non desiderare la mia anima. Non ho alcuna intenzione di dartela. Non mi lusingherai con qualche animazione in Flash. Ci vuol ben altro. Non desiderare cià che non è tuo. Il Web Design è unÂ’arte e con lÂ’arte, in vita, non si diventa mai ricchi. Se desideri diventar ricco, scegli un altro lavoro. Ce ne sono molti che ti consentono di diventare “granoso” più facilmente.

di Cesare Lamanna 14 Commenti

Alessandro lo aveva preannuciato qui sul blog. Ecco l'articolo definitivo sui Nifty Corners Cube, versione corretta e potenziata della tecnica per creare angoli arrotondati con l'ausilio di CSS e Javascript e senza far ricorso ad immagini. Il pezzo è lungo, ma la tecnica è più che mai semplice da implementare. A farla da padrone sono infatti i tanti esempi (ben tredici più un paio di varianti) che Ale ha voluto creare per mostrare cosa si può fare con questa libreria. Chapeau!.

di Cesare Lamanna 11 Commenti

Appoggiandosi a Listible, un'applicazione web 2.0 per la creazione di liste condivise, Mirko Corli lancia un esperimento. Quoto dal suo post:Creare cioè una lista che raggruppi quei siti che si distinguono, nel complesso o anche per un semplice particolare, per un design in qualche modo interessante e da segnalare. Puà essere la scelta del set di colori, il posizionamento delle sezioni sulla pagina, il modo in cui sono organizzate le informazioni, il tipo di immagini o icone scelte, etc. Tutto fa brodo, come si dice. LÂ’obiettivo è quello di creare una lista di risorse pubblica, disponibile per tutti e sempre aperta ai contributi in entrata: un modo per creare una condivisione utile ai professionisti del web italiani.La lista a cui contribuire è qui. Per partecipare basta registrarsi. E ci sono pure i premi.

Tags:
di Cesare Lamanna 7 Commenti

Il link che ho trovato su Digg punta solo a questa pagina con gli esempi, né ho trovato altri riferimenti sulle poche pagine del sito. Niente documentazione, insomma, o codice da scaricare direttamente, ma una buona dimostrazione di cosa si possa fare applicando Javascript a normali tabelle HTML. Chi vuole può sempre studiarsi il codice.

di Marco Casario Commenta

Se volete andare al Flash In The Can 2006, una delle conferenze più interessanti dell'anno dedicate alla piattaforma Flash, ma non volete o potete pagarvi il biglietto, potete provare a farvelo pagare partecipando al FITC SCHOLARSHIP PROGRAM.Ci sono in palio 10 borse di studio che rimborsano il viaggio e la permamenza per i tre giorni di conferenza dell'evento.Per poter partecipare bisogna inviare entro il 15 Aprile la propria applicazione realizzata in Flash (o comunque innovativa dal punto di vista della tecnologia) e sperare di essere scelto dalla giuria del Flash In the Can. Riceverete in questo caso una email di conferma, e potrete partire spesati per il Canada :).

Tags: ,
di Francesco de Francesco 26 Commenti

    Che succede? (more...)