Il blog è considerato da molti uno degli stati ultimi dellÂ’evoluzione della fornitura di contenuti in Rete, ma io credo, invece, che si sia arrivati già  al momento in cui si possono definire necessaria di ulteriore evoluzione.Da un primo momento in cui il blog era il diario di una persona, si è passati a corporate blog in cui, pur rappresentando una sola azienda, i blogger sono più di uno. In alternativa, blof personali sono riuniti in circuiti che li fanno diventare, di fatto, unÂ’organizzazione. Gambero Rosso, ad esempio, ha nella sua struttura, i blog personali di alcuni suoi redattori. Stessa cosa stanno facendo varie testate giornalistiche. Inoltre alcune aziende, esempio Tsw, nello stesso blog chiedono a vari collaboratori di scrivere. (more...)

Continua a leggere Il blog allargato

Categoria: Web Marketing

Tags: ,

Detto tra noi: avete guadagnato (molto, poco, per niente...) con AdSense sui vostri siti? Suvvia, tra di noi certe cose possiamo dircele...

Continua a leggere Detto tra noi: guadagnate con AdSense?

Categoria: Web Marketing

Mentre il "software-as-a-service" fa pesantemente capolino sul web, mi viene da fare una piccola, spicciola, superficiale riflessione: se tutti vivono di pubblicità , c'è pubblicità  per tutti?Google raccoglie pubblicità . Yahoo raccoglie pubblicità . Ask.com raccoglie pubblicità . Ora anche Microsoft si mette a raccogliere pubblicità . I giornali raccolgono ancora pubblicità . Gran parte della tv vive di pubblicità . I muri son pieni di pubblicità . Ovunque c'è pubblicità . Perà pochi giorni fa al primo rallentamento della raccolta pubblicitaria ecco che il titolo azionario di Yahoo è crollato di oltre il 10% in pochi minuti. Non dico che si debba parlare di bolla e che ci si debba attendere un qualche disastro da un momento all'altro. Perà forse non occorrerebbe riflettere sul fatto che gli spazi potrebbero farsi troppi e le richieste poche? O morirà  qualche attore del mercato, oppure qualche servizio non potrà  più sopravvivere in quanto incapace di attrarre utenza, traffico e grandi numeri per ospitare grandi promozioni pubblicitarie. Una possibile scappatoia è nell'estensione delle opportunità  promozionali ai piccoli imprenditori, alle piccole realtà , al "glocalismo": più attori creano numeri maggiori in grado di coprire più spazi e mantenere in vita più servizi. Nel medio periodo, si potrà  vivere di sola pubblicità ? Il meccanismo instaurato da Google & C. può continuare a crescere? Il sistema del gratis-con-pubblicità  può sopravvivere o è già  alla frutta? Insomma: c'è o no pubblicità  per tutti?

Continua a leggere Vivere di pubblicità , morire di pubblicità 

Categoria: Web Marketing

Una recente discussione sul forum di WebmasterWorld ha evidenziato un comportamento di AdWords molto particolare.Sembrerebbe infatti che Google tracci le informazioni dei click che normalmente eseguiamo sugli annunci pubblicitari mostrati nelle pagine e aumenti o diminuisca il numero proporzionalmente all'interesse che dimostriamo.rustybrick, su Search Engine Roundtable, ha condotto un test cercando la parola iPod. Una volta verificata la presenza di Ads, la pagina è stata aggiornata attraverso il browser per una decina di volte ed ecco che gli annunci presenti nella parte superiore, quelli con sfondo azzurro, sono scomparsi.Sebbene sostenga da tempo che se tutti fossero come me i click sulle inserzioni sarebbero quasi pari a 0, devo constatare che è da molto tempo che non vedo più annunci in alto nella mia pagina di ricerca. Da considerare che navigo per il 95% dei casi loggato con il mio Google Account.Insomma, la morale sembra che se non volete gli annunci dovete semplicemente non cliccarli...

Continua a leggere Non vuoi gli annunci? Basta non cliccarli…

Categoria: Web Marketing

In molti settori, si nota una riduzione del traffico nel fine settimana. La cosa pare normale e molti la danno per scontata. Come i bar. Sappiamo che in molte zone la domenica sono chiusi e ci pare normale. Questo però, non significa che non ci siano persone interessate ad andarvi. Sono in numero inferiore, ma ci sono. Un bar, quindi, decide di restare aperto e si ritrova tutti gli avventori degli altri locali, almeno per quel giorno.Anche il mio blog ha lo stesso andamento. Tra le visite in settimana e quelle del week-end vi è un 40% almeno di differenza e spesso di più.Ho deciso, così, di fare un esperimento. "Vediamo" - mi sono detto - "se riesco a ridurre questa forbice". Ovviamente non parliamo di posizionamento, ma di marketing relazionale, di servizi dedicati, ecc. (more...)

Continua a leggere Ridurre la forbice dei visitatori lavorativi/week-end

Categoria: Web Marketing

Parto con una premessa. Sul mio blog enogastronomico, vi sono i link ai profili dei blogger. Lo premetto perché su molti blog non li trovo.Giornalmente studiamo le statistiche di accesso, controllando le chiavi, le pagine visitate, il percorso interno ed i referer.A periodi, rileviamo un alto numero di letture dei profili dei blogger, spesso in concomitanza. DallÂ’esame dei percorsi, verifichiamo che si tratta sempre di visitatori che, letto un articolo, vanno poi a vedere il profilo. Spesso chi legge un profilo, legge poi anche gli altri.Ci abbiamo ragionato e siamo giunti alla conclusione seguente. (more...)

Continua a leggere Lettura dei profili sui blog

Categoria: Web Marketing

Come vi avevo scritto in Realizzare un blog senza posizionarlo e nel seguito, Realizzare un blog senza posizionarlo - 2, ho tentato di avviare un blog senza effettuare alcuna attività  di posizionamento sui motori di ricerca (salvo una blanda ottimizzazione delle pagine), senza forzature con la link popularity e senza inserirlo in Dmoz (sono un editore ed avrei potuto farlo).Cosa è successo?Partiti a metà  giugno, siamo passati da 30 visitatori unici giornalieri a 300 in poco più di due mesi! Considerate che in mezzo, abbiamo luglio ed agosto, mesi in cui quasi tutti hanno registrato un motivato calo. maisazi.com, invece, è salito.Qualche controllo potete farlo voi stessi. Non esiste in Dmoz, la link popularity è bassissima, Google registra pochissimi link da altri siti. Eppure è ben visibile ormai per centinaia di chiavi ed ogni giorno il 60 o 70% dei visitatori arriva dai motori, principalmente Google, MSN ed a ruota gli altri.Il che, fondamentalmente, significa una cosa. Se si vuole avviare un blog, svolgendo le attività  giuste, i visitatori arrivano. Per inciso, il settore di riferimento non è che sia proprio verginello... nel campo del food, di siti ce ne sono e molti pure belli e ben fatti. Adesso attenderà il primo giro di assegnazione del PR, tanto per la curiosità  di vedere il valore che si vedrà  assegnato il blog. Con questo, dichiarerà concluso l'esperimento.Son qui a condividere i risultati con chi fosse interessato. Quindi, se avete domande, fatele. Non ci saranno segreti. Ciaoooooo!

Continua a leggere Si può, senza trucchi e trucchetti, avviare un blog

Categoria: Web Marketing

Tornati? Pronti? Si fanno i conti!In questi due mesi, quanto è sceso il traffico dei vostri siti? Venti percento? Trenta? Quaranta? Post semplice semplice. A voi le risposte, se ne avete voglia :-)

Continua a leggere Consuntivo di fine agosto. Quest’estate il traffico quanto é calato?

Categoria: Web Marketing

Tags: ,

Porto anche su questo blog una discussione iniziata nella sezione Scrivere e promuovere un blog del Forum RSS World del nostro amico Simone Carletti (aka, weppos). Dato che Technorati è sempre più importante per i nostri blog, come ne usiamo i tag?Nella citata sezione, stiamo iniziando discussioni che poi proseguono in chat ed al telefono attorno a questo delicato tema, attualmente poco trattato in Italia.I tag hanno una valenza non trascurabile, che va dal traffico al posizionamento strategico del blog (in relazione ai suoi temi) ed a quello sui motori di ricerca (attenzione a non fare confusione tra i due diversi posizionamenti). (more...)

Continua a leggere Come usiamo i tag di Technorati

Categoria: Web Marketing

Alcune ore fa ho avuto occasione di discutere di marketing con Orazio Granato, un operatore del settore impegnato in particolar modo nel Mobile Marketing. Uno stralcio dell'intervista è stata pubblicata qui (si parla di Geomarketing, di telefonia, di Relationship Marketing Multicanale, roba di questo tipo). Durante la discussione il sottoscritto era concentrato a rilevare le peculiarità  del canale per cercare di capire quali siano le caratteristiche della comunicazione tramite il web, tramite il cellulare o mediante altri mezzi. Non senza sforzo il signor Granato è però riuscito a deviare la discussione sui binari più giusti: la comunicazione nel suo complesso più organico. Lo schema tipico della comunicazione vede un Emittente ed un Destinatario divisi da un Canale sul quale passa un Messaggio, il tutto permeato da un Codice che permette la corretta trasmissione del contenuto. Concentrarsi sul canale, però, è limitativo perchè implica una scelta a priori. Noi, qui, spesso ci concentriamo sul web e sulla e-mail dimenticando magari che un SMS o una telefonata possono avere il loro valore. Giustamente: qui su Edit c'è una sorta di "avanguardia" che studia e sviluppa le comunicazioni che verranno, il domani. A livello pratico, però, è utile non dimenticare questa considerazione: la comunicazione è una, i canali sono tanti. Scegliere, di per sé, potrebbe già  essere un errore. La comunicazione multicanale, invece, è l'opzione che potrebbe offrire i maggiori vantaggi in gran parte dei casi. Scegliere il giusto mix... questo è un altro discorso.

Continua a leggere Meglio non concentrarsi solo sul canale

Categoria: Web Marketing