Attenti, web designer. Il frutto del vostro duro lavoro e l'appeal visuale del sito che avete appena realizzato, viene quasi sempre giudicato in una frazione di secondo.Almeno così sostiene uno studio condotto da Gitte Lindgaard, ricercatrice presso l'università  di Carleton, Ontario. Un fatto, quindi, che dovrebbe portare a non trascurare mai l'impatto emozionale del design. Resoconti della ricerca sono apparsi un po' dovunque negli ultimi giorni, ma vi rimando a questa ottima sintesi di WebSiteOptimization.com. Oltre ad una carrellata di link finali di approfondimento, contiene anche una serie di domande alla Lindgaard, una tabella riassuntiva e gli screenshot, rispettivamente, delle tre pagine con il maggiore e minore visual appeal secondo i risultati emersi dal test. Giusto per sapere a cosa non ispirarsi...

Continua a leggere 1/20 di secondo per giudicare un sito

Categoria: Web Design

Quali sono gli elementi HTML più usati sul web? E i nomi di classi? Sono ancora in voga le tabelle e l'utilizzo di attributi di presentazione nel codice?Domande interessanti, senza dubbio, per chi si occupa di fare siti, non fosse altro che per soddisfare la curiosità . Le risposte ce le danno queste incredibili Web Authoring Statistics rilasciate giusto ieri da Google. I dati sono molteplici e riguardano un gran numero di aspetti, ma per fruirli nella loro interezza è consigliabile navigare con un browser in grado di supportare al meglio SVG (Firefox 1.5, per esempio). Sorprese? Non saprei, dipende ovviamente dalle aspettative e dalla percezione dell'oggetto analizzato di ciascuno di noi. Per dire, table supera div di parecchio, e magari la cosa non è molto incoraggiante per chi promuove un certo approccio alla realizzazione di layout. Qualcun'altro, invece, vedrà  il bicchiere mezzo pieno anziché vuoto. Insomma, a voi i commenti.C'è una cosa che mi ha sconvolto e non attiene ai risultati della ricerca. La pagina introduttiva cita all'inizio una serie di ricerche simili svolte per lo più da autori indipendenti negli anni precedenti. Bene, il campione più ampio su cui si sono applicati i poveri umani è di 1315 siti. Google sostiene che la sua analisi è stata svolta, nel dicembre 2005, su circa 1 miliardo di documenti. Direi che come campione è abbastanza rappresentativo....

Continua a leggere Google, istantanea sul web

Categoria: Web Design

di

Grafici di tutto il mondo, unitevi e ascoltate: volete vincere un iPod? Ebbene, ecco una simpatica garetta per voi. Point of View (un titolo decisamente emblematico per una competizione che fa del giudizio soggettivo un dogma irrinunciabile) mette a disposizione un player Apple in una gara non ufficiale in cui l'oggetto del contendere è la produzione del miglior layout per WordPress (la nota piattaforma blog). Ho stuzzicato la curiosità  di qualcuno? Bene, qui c'è tutto il necessario per partecipare. Se qualcuno si iscrive è pregato di farci vedere il lavoro ed informarci sul risultato ottenuto! Occhio che la scadenza è fissata per il 28 febbraio.

Continua a leggere Disegna WordPress, vinci un iPod

Categoria: Web Design

Lo spunto del ragionamento di Jeffrey Veen è un articolo uscito su Design Observer, una recensione del DVD contenente l'intera collezione (80 anni) del New Yorker.Osservando quella collezione emerge subito un fattore chiave dal punto di vista del design: un formato editoriale rimasto nel complesso pressocché immutato, con piccoli cambiamenti distillati con parsimonia nel corso degli anni. Come dice Michael Bierut (autore dell'articolo), sembra essere tutto noioso, ma meravigliosamente, incredibilmente e perfettamente noioso.Nasce da qui l'elogio dello slow design cui allude il titolo di questo post. Un concetto che Veen vedrebbe volentieri applicato anche al web design, un ambito in cui sembra invece prevalere la tendenza a rivisitazioni radicali e cicliche dei siti, magari motivate solo dalla voglia di 'mantenere il passo con i tempi' rispetto alle tecnologie che i nuovi browser sono in grado di supportare. Anche dal punto di vista dell'usabilità , si chiede, non è meglio adottare modifiche incrementali diluite nel tempo piuttosto che ricorrere a soluzioni radicali? E conclude: "L'innovazione troverà  semre e comunque il suo spazio, ma forse è il momento di rallentare un po' la corsa...".

Continua a leggere Elogio dello slow design

Categoria: Web Design

Tra una decina di giorni dovrebbero consegnarmi un magnifico iMac Intel Core Duo. Mi ero un po' stancato di lavorare sempre sul PowerBook, volevo un Mac più performante e un monitor come Dio comanda. Tutto qui. La speranza segreta è ovviamente quella di poterci far girare Windows, quando serve e quanto basta. Su questo versante la questione è intricata. Negli ultimi giorni ho letto centinaia di post, articoli, messaggi in forum e newsgropup per farmi un'idea più precisa, e l'unica cosa vera è che ancora non c'è niente di assodato, solo supposizioni. Una buona sintesi su tutto la trovate su Melablog.Su web-graphics, invece, Nate Steiner avanza la tesi che i nuovi Mac Intel possano diventare la macchina da sogno anche per i web designer. Sono belli, veloci, completi di tutto e con la possibilità  di eseguire più sistemi operativi diventerebbbero una fantastica piattaforma per i test. Lo dico soprattutto a chi non ha mai provato Mac OS X: un pensierino ce lo farei...

Continua a leggere Mac Intel per il web design

Categoria: Web Design