Una piccola anteprima e anche un modo per chiedere consiglio ai lettori: mercoledì prossimo, salvo imprevisti, verranno pubblicati su PRO gli articoli, in italiano e inglese, sulla nuova versione dei Nifty Corners (qui i due articoli sulla prima versione - prima e seconda parte - e sulla seconda versione). Qualche anticipazione? Il nome della nuova versione sarà  Nifty Corners Cube, avranno qualche nuova funzionalità  e saranno molto più semplici da usare: in effetti, molti miglioramenti sono volti allo sviluppatore.Devo confessare che i Nifty Corners sono la mia croce e delizia. Ma prima di arrivare al punto, ecco un po' di storia. (more...)

Continua a leggere Nifty Corners: quale licenza?

Categoria: Scripting

Questa è davvero bella. Click2Zap è una bookmarklet da piazzare (as usual) sulla barra dei preferiti del vostro browser. Cosa fa? Rende printer friendly ogni pagina web! Meglio: consente a ciascuno di crearsi la propria versione per la stampa.Per attivarla basta un click. Per prima cosa vedrete comparire sotto di essa un piccolo menu rosso con tre voci: Print, Disable e Undo. Ma la cosa più importante avviene sulla pagina: noterete infatti che alcune zone diventano gialle. Non vi spaventate, ma iniziate a cliccare sugli elementi della pagina che non volete far comparire nella stampa. Poi fate un'anteprima per vedere se funziona. Su Safari va che è una meraviglia. Vi rimando alla presentazione per altri dettagli.

Continua a leggere Rendere tutte le pagine printer friendly

Categoria: Scripting

Volevo scrivere di questo bel linguaggio di scripting già  qualche settimana fa, quando Cesare Lamanna mi aveva scritto una mail in proposito. Poi mi sono scordato ma sull'aereo di ritorno da Parigi mi sono capitati sotto mano dei vecchi sorgenti di una virtual machine a registri che avevo implementato e così mi sono ricollegato a LUA.LUA è linguaggio di scripting molto veloce, leggero, facilmente estensibile ed integrabile nei propri progetti. Ormai sono più di dieci anni che il linguaggio viene utilizzato in vari progetti, e l'ultima versione ha portato dei netti miglioramenti sotto il profilo delle performance grazie all'implementazione di una virtual machine a registri (leggete il documento anche se non vi interessa LUA, è molto interessante) rispetto a quella basata su stack che veniva utilizzata precedentemente. Probabilmente pochi di voi avranno sentito parlare di LUA, ma il linguaggio è molto diffuso, soprattutto nel campo dei videogiochi. Con le esigenze che avanzano, ormai quasi tutti i videogiochi necessitano di un motore di scripting che permetta di rendere più snello e ben organizzato il processo di sviluppo e di mantenimento del software (magari scenderà in dettagli in qualche altro momento). Molte case si affidano a soluzioni personalizzate (si veda UnrealScript, per esempio) simili a Java, e molte altre utilizzano LUA. Sicuramente vale la pena darci un'occhiata e, perché no, sviluppare qualche progettino open source in modo da arricchire la comunità  al seguito.

Continua a leggere Scriptiamo con LUA

Categoria: Scripting

Tags: ,

Simon Willison ha recentemente rilasciato A (Re)-Introduction to JavaScript, le slide usate in una presentazione di ben tre ore.Nelle cento e più diapositive vengono coperti praticamente tutti i temi principali di Javascript: tipi di dati, funzioni, oggetti, eventi, chiusure e memory leak. Un lavoro da vero certosino; da seguire anche il post introduttivo: è possibile che l'intera presentazione venga rilasciata in formato PDF.

Continua a leggere Una (re)introduzione a Javascript

Categoria: Scripting

Tags:

Cosa ne pensate? Meglio sviluppare il codice delle applicazioni web pensando principalmente ad ottenere sorgenti chiari e facilmente modificabili o le performance sono troppo importanti e quindi a queste si sacrifica tutto?Venti anni fa, era la domanda di moda e i programmatori ne discutevano continuamente. Esistevano quelli che pensavano che un programma non fosse mai sufficientemente veloce, mentre dallÂ’altra parte alcuni preferivano tenersi un programma un poÂ’ più lento, ma più facilmente modificabile.Voi? Che dite?

Continua a leggere Domanda agli sviluppatori web: manutenibilità  o performance?

Categoria: Scripting

Apriamo la settimana con diverse segnalazioni Javascript. Cominciando con AJAX: in Comet: Low Latency Data for the Browser, viene presentato un nuovo approccio alla trasmissione di dati tra server e utente che non è AJAX-based, né tradizionale: davvero notevole l'impostazione tecnica dell'articolo. Mancava una "pagella" a librerie AJAX e toolkit Javascript. In Ajax/DHTML Library Scorecard: How Cross Platform Are They?, un corposo e dettagliato articolo, alcune librerie vengono classificate in base al loro supporto cross-browser.Passando a Javascript tradizionale: in Forget addEvent, use Yahoo!’s Event Utility Dustin Diaz presenta una nuovo approccio alla gestione di eventi multipli grazie alla Event Utility di Yahoo!. Su SlayerOffice, uno tra i miei siti preferiti in merito a script e snippets, viene presentato Image Crossfade Redux, uno slideshow con effetto di transizione davvero soft. Segnalo infine la risorsa Javascript che più si avvicina a un Bignami: Javascript in Ten Minutes.

Continua a leggere Bookmark Javascript

Categoria: Scripting

E chi siamo noi per non segnalare i due framework AJAX più linkati degli ultimi giorni?Stando a quanto dice l'autore, My-BIC più che un framework è uno stato mentale (State of Mind for PHP harmony). Il sito ha pure una documentazione decente e una manciata di tutorial per newbie.advAJAX è invece un oggetto Javascript che dovrebbe facilitare lo sviluppo di soluzioni basate su XMLHttpRequest.Per chiudere, su AjaxCity.it, oltre ad articoli, news e tutorial su AJAX, trovate anche la traduzione delle pagine dedicate ai Frameworks di Ajax Patterns, forse la migliore risorsa in rete sull'argomento.

Continua a leggere Due framework AJAX e una risorsa italiana

Categoria: Scripting

Tags: , ,

Piccola appendice al post di Alessandro Fulciniti sul ritorno delle tab per segnalare questo JavaScript tabifier. Si tratta di uno script che rende davvero semplicissima la creazione di un'interfaccia basata su questi elementi. Basta seguire i tre passi suggeriti dall'autore, strutturare il markup seguendo una serie di regole base per poi dedicarsi più proficuamente alla personalizzazione degli stili.

Continua a leggere Un, due, tre…. tab!

Categoria: Scripting

Nel preparare l'indice di Layout Gala ho pensato di impiegare un layout liquido con delle miniature float, le tanto conosciute floating thumbnails che ho già  usato in diverse occasioni su PRO. C'è però una cosa non credo sia molto facile ottenere con i soli CSS: avere una o più sezioni di testo la cui larghezza si accorda perfettamente con quella delle miniature, tale da sintonizzare l'allineamento del testo con entrambi i lati della galleria. Volevo infatti dare risalto all'elemento centrale della pagina, ovvero la galleria, e mantenere un certo ordine con il testo della pagina. Ho così pensato di utilizzare CSS e Javascript con un approccio master-slave. In elettronica questo termine si riferisce ad un'architettura in cui un dispositivo (il master) controlla uno o più dispositivi (slave). Nel caso della pagina indice di Layout Gala (che vi invito ad osservare con Javascript disabilitato) la galleria di thumbnails è il master, mentre le sezioni di testo precedenti e successive sono gli slave. Credo che sia una tecnica che valga la pena di spiegare. (more...)

Continua a leggere Miniature master-slave con Javascript

Categoria: Scripting

Ieri sera ero fuori con un amico e chiaccherando del più e del meno siamo finiti sull'argomento VRML. Tempo fa (penso siano passati circa 3 anni) sviluppammo un semplice editor per VRML in Python a seguito di un corso universitario che trattava l'argomento e ci appassionammo un po' alla tecnologia: VRML è un linguaggio che permette di definire filmati 3D interattivi ad alta risoluzione, fruibili sul web attraverso appositi plugin.Stamattina, leggendo questo post mi è tornato in mente l'argomento ed ho deciso di sapere anche i pareri di qualcuno che segue questo blog.VRML non si è mai affermato. Sono pochissimi i siti che lo utilizzano, ed ancora meno quelli che hanno sviluppato strumenti decenti per seguirne lo sviluppo (mi ricordo di White Dune, ma in giro c'è poco altro) . I fattori che secondo me hanno portato la tecnologia ad inabissarsi senza decollare minimamente sono diversi: Prima di tutto l'hardware richiesto per eseguire filmati 3D interattivi (magari con tanto di suoni e texture dettagliate) non era alla portata di tutti quando la tecnologia è nata (mi pare nel 1994/95); In secondo luogo il plugin per eseguire filmati VRML è abbastanza pesante, poco pubblicizzato (io conosco solo quello della parallelgraphics) e poco ottimizzato; I filmati VRML di un certo livello sono troppo pesanti per essere fruiti decentemente con una connessione lenta: le texture, i suoni, gli script e tutti i comandi per la generazione dei modelli 3D appesantiscono moltissimo l'output; Infine la sintassi non è così semplice o comunque non segue gli standard evolutivi che sta avendo il web in questo periodo. A mio parere VRML avrebbe un posto di riguardo in alcune applicazioni (vedasi chat 3D, mostre interattive e molto altro) ma si dovrebbe iniziare a lavorarci seriamente proponendo strumenti di supporto, plugin multipiattaforma ottimizzati e soprattutto rinnovando la sintassi. Già  X3D è un passo avanti, dato che utilizza XML e quindi si adatta di più agli standard attuali.Se qualche anima pia volesse iniziare qualche progetto potrei essere interessato a dare una mano ... ;)

Continua a leggere Che fine ha fatto VRML ?

Categoria: Scripting

Tags: ,