Benvenuti al primo post di questo Ruby Diary, lo pseudodiario di un programmatore (potrà definirmi tale?) alla scoperta di questo linguaggio. Prima di proseguire, ci tengo a precisare una volta per tutte che questo non è né uno spot pubblicitario a questo linguaggio né tanto meno un subdolo tentativo di cercare di convincervi che esso sia meglio di un altro. Semplicemente Cesare non ha trovato un programmatore Python... ehm, no, volevo dire, ci sono motivazioni personali che mi hanno portato a scegliere questo linguaggio piuttosto che un altro ma l'unico obiettivo dei miei post sarà , in pieno spirito con la filosofia di Edit, quello di fornire informazione e risorse utili ai lettori.Dunque, finito il disclaimer, andiamo avanti. I miei primi interventi riguarderanno Ruby e meno Rails. Il motivo è semplice: Rails è un framework che si basa su Ruby. Quindi, a meno di non voler giocare a fare i programmatori, non è possibile sviluppare correttamente in Rails senza avere una discreta padronanza di Ruby. Se poi aggiungiamo che Ruby è un linguaggio di tutto rispetto che può benissimo sopravvivere senza il framework, ecco, abbiamo detto tutto. (more...)

Continua a leggere Ruby Diary #01: dove cominciare a studiare Ruby

Categoria: Ruby

Tags: , ,

Ho avuto un breve scambio di email sull'argomento Ruby con Cesare, che alla fine mi propone un'idea: ben accetti i post su Ruby e Rails ma siccome sono una novità  per te come per molti altri, perché non presentare una specie di "diario del programmatore"? Sì, insomma - continua Cesare - un qualcosa che assomigli ad una raccolta di risorse ma allo stesso tempo un viaggio alla scoperta di Ruby e Rails documentato da chi li sta studiando. Interessante, mi dico. Così, travestito dal Piero Angela della situazione, eccomi qua a presentare il post #0 del Ruby Diary, ovvero una pseudo raccolta di pensieri, idee, suggerimenti e (soprattutto) soluzioni ai problemi che incontrerà nel mio percorso. (more...)

Continua a leggere The Ruby Diary

Categoria: Ruby

Tags: , ,

Ogni linguaggio ha i suoi pro ed i suoi contro. L'importante, dal mio punto di vista, è avere una conoscenza e una preparazione che permettano ad un programmatore / project manager di scegliere il linguaggio migliore più adeguato in base agli obiettivi da raggiungere. Dopo aver analizzato alcuni motivi per imparare Ruby, rivolto la frittata e vi mostro alcuni difetti (o almeno aspetti per i quali questo linguaggio non ha ancora fornito una soluzione valida).Come al solito, prendeteli come indicazione di massima. Onestamente presumo che quanto scritto sia più utile ad un programmatore che già  sviluppa in Ruby piuttosto che ad uno che voglia avvicinarsi a questo linguaggio. (more...)

Continua a leggere 10 aree di Ruby migliorabili

Categoria: Ruby

Tags:

Partiamo con qualcosa di semplice ok? Cosa c'è di meglio di una top ten di motivi per imparare Ruby? Non sono molto favorevole a questo tipo di post, così come trovo nella norma poco utili gli interventi "meglio questo o quello?", ma le 10 Reasons to Learn Ruby pubblicate su H3RALD (grazie IronRuby) meritano una lettura. Saltando le ovvietà , personalmente mi sento di essere totalmente d'accordo con #4 – Everything is an object, as it should be. When I studied Java they taught me that everything is an object. - “So 14 and 374346.678 are objects then?” - “No, silly, they are numbers!” In Ruby, numbers, strings, Boolean values et al are objects. Really. Il vantaggio non è solo concettuale ma anche pratico! Ridefinendo la classe object (sì, lo potete fare anche runtime) aggiungendo un nuovo metodo otterrete che qualsiasi oggetto disporrà  del nuovo metodo, compresi Array, Hash, Numeri e Stringhe! (more...)

Continua a leggere 10 ragioni per imparare Ruby

Categoria: Ruby

Tags:

Cesare sa bene che detesto la monotonia di un solo argomento e mi piace spaziare spesso da un campo all'altro. Non sembra, ma web marketing e programmazione sono due rami dell'informatica che includono un quantitativo pressoché inimmaginabile di sottoargomenti! Così, spesso mi piace passare da un post su Google ad uno su PHP, magari chiedendo se è meglio il www o no. Edit per me è molto più di un blog, è anche un modo per confrontarmi e sempre più mi accorgo di quanto rifletta le mie attività  quotidiane e le mie abitudini. Abbastanza recentemente ho scoperto Ruby, credo come molti per il desiderio di approfondire lo sviluppo con Rails. Dopo C e Java, ASP e PHP volevo provare qualcosa di nuovo e, indeciso tra Python e Ruby, ho scelto quest'ultimo. (more...)

Continua a leggere Chi é interessato a Ruby e Rails alzi la mano

Categoria: Ruby

Tags: ,

Visto l'interesse che anche in Italia gli sviluppatori stanno dimostrando intorno a questa tecnologia, ho pensato di creare uno User group dedicato proprio allo sviluppo di applicazioni Web 2.0 usando Ruby on Rails.Lo User Group è stato attivato usando i gruppi di Yahoo e ci permetterà  di discutere, chattare, scambiare file e organizzare eventi. Non mi resta che invitare alla partecipazione tutti coloro i quali fossero interessati a capire perchè usare (o non usare) questo framework nonché tutti gli sviluppatori che già  lo utilizzano:RubyOnRails Italy Come iscriversi :: Post message: rubyonrailsitaly@yahoogroups.com Subscribe: rubyonrailsitaly-subscribe@yahoogroups.com

Continua a leggere Ruby on Rails, una risorsa per chi vuole approfondire

Categoria: Ruby

Non so quanti di voi conoscono Ruby. O meglio : molti di voi lo conoscono, come me, da pochi mesi grazie alla diffusione di un framework scritto con questo linguaggio e che sta raccogliendo consensi tra gli sviluppatori più alla moda del momento. Sto parlando di Ruby on Rails.Ruby è un linguaggio di scripting interpretato orientato agli oggetti creato dal giapponese Yukihiro Matsumoto intorno al 1993. Ma ben più recente è il framework Rails, scritto in Ruby, che ha vita giovane ma che sta già  spopolando proponendosi come una piattaforma per lo sviluppo di applicazioni cosidette "Web 2.0" con tempi e codice ridotti all'osso.La fama che si è guadagnato è data inoltre dall'uso di Rails per web application reali che rappresentano casi di successo indiscusso : BaseCamp, Odeo, Typo ed altre ancora. Personalmente sviluppo con Rails praticamente dalla sua nascita (seguendo il team di risorse che lo ha svilippato) e lo ritengo un ottimo framework che sposa in maniera perfetta il pattern MVC (Model View Controller) della programmazione ad oggetti con la semplicità  e l'efficacia del linguaggio Ruby. (more...)

Continua a leggere Ruby on Rails, applicazioni Web 2.0 a tempo di record

Categoria: Ruby