di

Qualche giorno fa mi sono imbattuto in The Inspiration Gallery ed ho trovato questa particolare collezione di pattern. Una volta selezionato un item, si può effettuare l'anteprima a tutto schermo. Li trovo molto utili per realizzare lavori in stile retro. A chi non li conoscesse, segnalo anche i pattern di Kaliber.Se invece siete appassionati di modernariato o archeologia della tecnologia, allora Elettropedia fa al caso vostro (secondo me qualche visita a questo sito ogni tanto la fa anche Eduardo Recife). Pieno di idee e risorse grafiche è anche Pagine 70.Wallpaper: conoscete già  quelli di Mandolux? Davvero originali, vi consiglio di guardare l'archivio.Una fantastica risorsa per quello che riguarda i database di immagini, è l'archivio della New York Public Library, davvero impressionante la qualità /quantità  di immagini che si possono trovare al suo interno. Infine volevo segnalare anche questa ottima raccolta di font, sono tutti True Type e ne ho trovati davvero di belli.

Continua a leggere Un po’ di link al volo

Categoria: Grafica

di

Ecco un'esempio di sito che dimostra quanto anche la religione possa stimolare la creatività  dei progettisti web. Stiamo parlando delle Chiese americane di Agape. In questo lavoro la missione è una: rivolgersi ai giovani. La scelta di fare tutto il lavoro in Flash non pare davvero casuale.Volevo anche segnalare un altro progetto insolito e davvero ben fatto: Le quattro stagioni di Jonathan Clark, un sito fotografico anch'esso realizzato con Flash. L'artista è andato a fotografare tutte le quattro le stagioni dell'anno in un posto davvero insolito: il cimitero londinese di Steatham. Incredibile l'atmosfera, non tetra ma certo molto triste e malinconica. Un consiglio: mettere l'audio su "ON". Curiosa anche l'area dello shop su Cafepress dove si possono acquistare gadgets davvero insoliti.

Continua a leggere Agape Churches e Jonathan Clark

Categoria: Grafica

di

Con l'avvento del digitale molti hanno dimenticato il fascino della pellicola. àˆ sinonimo di tradizione e spesso un occhio esperto può distinguere facilmente una buona foto nata dalla pellicola da una nata da un sensore digitale. Le differenze sostanziali riguardano un dettaglio in particolare: la grana. In questo splendido articolo vengono spiegati i metodi per simulare un ottimo bianco e nero in digitale e con l'ausilio di Photoshop.Questi i punti chiave toccati:I plug-inIl miscelatore Canale di PhotoshopDSLR e bianconero morbidoI filtri di contrasto per bianconero La scala di grigiI toni di grigio, calibrazioneLuci/Ombre di Photoshop CSLa grana.

Continua a leggere I segreti del bianco e nero

Categoria: Grafica

Io le ho trovate assolutamente splendide. Sono le mini-icone create da Mark James e scaricabili gratuitamente dalle pagine del suo sito personale, famfamfam.I set disponibili sono al momento tre. Flags (bandiere di tutto il mondo); Mini (140 micro-gif con i più comuni elementi di interfaccia); Silk (le più belle, oltre 500, formato .png, 16x16px). Ecco l'anteprima.Il ragazzo, tra l'altro, si dà  molto da fare. Pensate che avevo scaricato una decina giorni fa la versione 1.0 di Silk, con soltanto 300 icone....

Continua a leggere Mini-icone per tutti

Categoria: Grafica

Tags: ,

Sono in molti a ritenere che una interfaccia uomo / macchina, che si tratti di un pannello di controllo di una lavastoviglie, il front-end di una applicazione o la home di un sito, dovrebbe avere due livelli di progettazione. Il primo livello dovrebbe essere prodotto da un team di psicologi, sociologi, esperti di scienze cognitive. Tale disegno garantirebbe la naturale comprensibilità ed interpretabilità dei criteri di manovrabilità e la coerenza della comunicazione tra le due entità in gioco, uomo e macchina. Il secondo livello sarebbe, a questo punto, quello dei progettisti tecnici che tradurrebbero le disposizioni del primo livello in architettura di sistema, componenti e specifiche tecniche in generale. (more...)

Continua a leggere Progettazione di Interfacce e grafica

Categoria: Grafica

Tags:
di

Quando si arriva ai livelli dei Conspiracy Brothers, non serve più proporsi per prendere ingaggi. Solo due nomi: Gabriel Suchowolski e Jean Duprez. Il primo è il famoso creatore delle tanto agognate e usate chromeless, il secondo è un illustratore di grandissimo talento.Unendo sinergicamente le loro menti e soprattutto le loro grandissime capacità, nasce Cocoe. Chi ancora non ha mai sentito parlare di loro, dopo una visita a questo sito, sicuramente se ne ricorderà.Da vedere assolutamente la sezione video. Per capire le capacità di questa agency, ve ne consiglio uno in particolare che troverete su: works/video/The Cocoe Conspiracy Vol.1. Questo lavoro è stato creato rivisitando una vecchia pubblicità della Coca Cola degli anni 30. Simpatica l'idea di associare alla bottiglia l'etichetta Cocoe. Buona visione.

Continua a leggere Cocoe: i Conspiracy Brothers

Categoria: Grafica