La nostra collaboratrice Beatrice Ghiglione (autrice di diversi articoli della sezione Pro di HTML.it) ci avvisa che il 24 febbraio si terrà  a Roma il primo incontro in Italia interamente dedicato al tema dell'Information Architecture, inteso in tutte le sue possibili espressioni: aspetti teorici, applicazioni, best pratices e information architecture come punto d'incontro di discipline e ruoli diversi. La partecipazione è gratuita, previa registrazione, e il "call for papers" è aperto ancora fino al 15 gennaio. I papers potranno riguardare i principi base dell'architettura dell'informazione, la metodologia, tecniche e temi emergenti, casi di successo etc. Tutte le informazioni sull'evento sono su http://www.iasummit.it. In bocca al lupo!

Continua a leggere Un incontro italiano sull’Architettura dell’Informazione

Categoria: Eventi e segnalazioni

di

Perchè no, potremmo farla divenire una rubrica settimanale del tipo "l'angolo dei lettori" o "riceviamo e pubblichiamo". Colgo l'occasione di questa prima puntata per postare due segnalazioni ricevute. Gabriele Antonello segnala la fine del progetto Million Dollar Homepage (www.milliondollarhomepage.com): Alex Tew ha praticamente finito di vendere i pixel della propria famosa paginata pubblicitaria ed il suo conto in banca sta terribilmente sorridendo. Complimenti a lui e all'idea. Questo il resoconto TgCom. Salvatore Aranzulla segnala invece un articolo del suo blog relativo ad una falla scoperta in Poste Italiane. Viste le circostanze evito ogni indicazione ulteriore (l'articolo mi pare esplicativo e Salvatore è un nome ormai decisamente noto nell'ambito), e lascio a chi leggerà  l'articolo ogni commento in proposito.

Continua a leggere L’angolo delle segnalazioni (puntata n.1?)

Categoria: Eventi e segnalazioni

di

Per quanto riguarda gli Stati Uniti lo sapevamo già . Per quanto riguarda l'Europa, invece, lo si viene a sapere solo ora grazie ad una ricerca Dynamic Market resa nota da Symantec: gli europei, così come i fratelli d'oltreoceano, sono mail-dipendenti. Certi fenomeni, a volte, possono spaventare. Questo un brano tratto da Vnunet circa la comunicazione Symantec in esame: Il 75% degli intervistati ha infatti dichiarato di non poter fare a meno dellÂ’e-mail e uno su cinque rientra in una nuova categoria di utenti detti “dipendenti”, soggetti cioè che controllano la posta elettronica in maniera compulsiva e si abbandonano al panico se non riescono ad accedervi. Il report affronta inoltre le argomentazioni relative a come e perchè l'utenza usa lo strumento mail, sviscerando nel profondo il rapporto tra la posta elettronica e l'utente del web. L'inchiesta sembra essere stata originariamente comunicata a metà  Dicembre (fonte Mena Report) e per un excursus sufficientemente ampio è possibile affidarsi ad un completo articolo Vnunet pubblicato in data odierna.

Continua a leggere Europei mail-dipendenti

Categoria: Eventi e segnalazioni

Tags: , ,
di

Non sono abituato a lavorare fuori ufficio, non sono abituato a lavorare in compagnia, non sono abituato dunque a confrontare le mie personali abitudini con quelle altrui. Nel momento in cui si vede un'altra persona lavorare ad un pc, si vede come sia diverso il modo di approcciarsi a questa macchina. La posizione del tappetino del mouse, l'uso stesso del tappetino, la tastiera, la poltroncina, i fogli sulla scrivania: tanti piccoli particolari che rendono personale e radicalmente diverso ogni modo di operare. Tra i tanti difetti che ho trovato alla mia postura ed al mio modo di lavorare, ho trovato però anche quella che ritengo una scoperta rilevante: l'uso del doppio schermo.Una situazione fortunosa mi ha portato ad avere due schermi a disposizione ed una scheda video che supporta l'uso contemporaneo degli stessi. Perchè non provare? Da allora non me ne sono più separato. (more...)

Continua a leggere Ci vedo doppio

Categoria: Eventi e segnalazioni

L'evento è stato segnalato tra ieri e oggi sui blog dei relatori che saranno presenti: sono ufficialmente aperte le iscrizioni ad @media 2006, una conferenza di due giorni, il 15 e il 16 Giugno, che sarà  tenuta a Londra da alcune delle figure più influenti nel campo del webdesign internazionale. Cito solo Dan Cederholm, Eric Meyer, Dave Shea e Peter-Paul Koch.Diversi i temi trattati: accessibilità , CSS, DOM scripting, design per dispositivi mobili e molto altro. Il prezzo? 395 Sterline più iva, che faranno circa 600 Euro o giù di lì. Non è poco, ma direi che per i professionisti e gli appassionati sia decisamente un'ottima occasione di formazione e aggiornamento. E per chi non avrà  la possibilità  di andarci, credo che come l'anno scorso, dopo l'evento, saranno comunque pubblicate le varie presentazioni.

Continua a leggere @media 2006: aperte le iscrizioni

Categoria: Eventi e segnalazioni

di

L'appuntamento è stato da più parti promosso, ma merita una ulteriore citazione. Venerdì 20 Gennaio ad Ancona si terrà  un workshop organizzato dall'ANSO (Associazione Nazionale Stampa Online) sul giornalismo online dal titolo “Scrivere 2.0”. Nessun titolo poteva essere tanto azzeccato. E nessun moderatore poteva essere più opportuno: Luca De Biase, infatti, è caporedattore dellÂ’inserto “Nova” de “Il Sole 24 Ore”, è docente di Giornalismo all'Università  di Padova e allo Iulm di Milano, ed è inoltre autore di “Giornalisti online. Manuale di giornalismo nell'epoca di Internet”. Pedigree indiscutibile, insomma. "Il seminario riguarderà  da vicino gli aspetti del giornalismo e della scrittura sul web, con particolare riferimento alle sue applicazioni nei giornali online e più in generale nei siti di informazione". Se è vero che i destinatari ideali di questo corso sono giornalisti o redattori, dunque persone che hanno una frequentazione quotidiana con la scrittura giornalistica e il lavoro di redazione, è altrettanto vero che lo "scrivere 2.0" è una attività  che sta coinvolgendo in modo sempre più esteso il mondo del web e chi ne fosse interessato non dovrebbe perdersi un'occasione simile. Per partecipare è sufficiente iscriversi anticipatamente presso i riferimenti indicati sul sito ANSO.

Continua a leggere Scrivere 2.0: Ancona, 20 Gennaio 2006

Categoria: Eventi e segnalazioni

di

Mi permetto di riportare un commento lasciato ad un focus pubblicato su Webnews pochi giorni or sono. Il focus proponeva un punto di vista alternativo sul famoso laptop di Negroponte, ponendo una domanda del tipo "ma ci stiamo ponendo le domande giuste?". Ovvero: siamo sicuri che l'impatto di un laptop su una popolazione non abituata all'informatica non possa comportare conseguenze pericolose e magari negative? àˆ un semplice punto di domanda con la semplice volontà  di estendere il dibattito ad una questione che dovrebbe anticipare le problematiche tecnologiche: esistono problemi sociali? Esiste una questione etica? Esiste un risvolto morale? (more...)

Continua a leggere Laptop da 100$: una risposta dal Brasile

Categoria: Eventi e segnalazioni

di

SETI@home ha portato un tocco di poesia al mondo dell'informatica. Pensare ad un sistema che mette assieme migliaia e migliaia e migliaia e migliaia di volontari, pensare che si fa il tutto a fini "umanitari" per cercare la vita extraterrestre, sentire di far parte di una squadra enorme che va tutta nella stessa direzione, tutti ingredienti che hanno portato il progetto ad essere largamente usato e conosciuto. Ma il SETI@home Classic oggi muore. Un comunicato del gruppo Seti sancisce la fine del progetto e rilancia però l'elaborazione distribuita nel nome della piattaforma BOINC. Ringrazio Superbubba per la segnalazione. Addio SETI@Home.

Continua a leggere Onore e gloria al SETI@home

Categoria: Eventi e segnalazioni

Credo che valga la pena interrompere il tradizionale silenzio del sabato per questa cosa.Mi scuso anche per la traduzione, laddove dovessero esserci imprecisioni, ma l'ho fatta in un minuto sull'onda dell'entusiasmo:Nel 1989 uno dei principali obiettivi del WWW era quello di diventare uno spazio per la condivisione di informazioni. Sembrava evidente che dovesse essere uno spazio in cui chiunque potesse esercitare la sua creatività , a cui chiunque potesse contribuire. Il primo browser era in effetti un browser/editor che consentiva a chi lo usava di modificare una pagina e salvarla nuovamente sul web se si avevano i diritti di accesso.Stranamente, però, il web ha avuto successo soprattutto come medium destinato alla pubblicazione, un medium in cui l'operazione di editing avveniva per lo più offline. In maniera piuttosto bizzarra, la gente era preparata a 'giocare' con gli apici del sorgente HTML, ma non richiedeva la presenza di un editor 'what you see is what you get'. Il WWW si è presto riempito di tante cose interessanti, ma non si è trasformato in uno spazio adatto al design condiviso o alla discussione condivisa.Ora, nel 2005, abbiamo i blog e i wiki, e il fatto che essi siano così popolari mi fa capire che non ero un pazzo quando pensavo che la gente avesse bisogno di uno spazio creativo. Nel frattempo, mi sono concesso il lusso di avere un sito web su cui ho diritti di scrittura e modifica, ed ho usato strumenti come Amaya e Nvu che consentono l'editing diretto delle pagine web. Utilizzando questi ultimi non ho sentito l'urgenza di scrivere un blog con i classici tool di blogging. Di fatto, il mio blog è stata la serie delle Design Issues per articoli tecnici.Cià detto, è bello avere uno strumento che si occupi del compito di gestire le barre di navigazione, i pulsanti dei commenti, e così via, ed è bello poter editare il tutto in modo da non fare molti danni al sito. Così proverà a fare questo blog usando i tool di blogging. àˆ per tutte quelle persone che vanno dicendo da un pezzo che avrei dovuto aprire un blog.Tim Berners Lee ha aperto un blog.

Continua a leggere Il blog di TBL

Categoria: Eventi e segnalazioni

Una mezzÂ’oretta abbondante di “chattata” oggi con un giovane amico che vuol migliorarsi sulla gestione di progetti di comunicazione. Cerca un corso o un master, possibilmente online. Gli ho subito detto che purtroppo i siti delle università  non sono granché posizionati sui motori di ricerca, quindi non è facile trovare.Mi sono messo anche io alla ricerca partendo da un articolo che avevo scritto qualche tempo addietro: Corsi universitari e non, per operare su web. Navigando navigando e grazie allÂ’indicazione di un paio di conoscenti che ne hanno frequentato alcuni corsi, sono arrivato a questa: LOL: Kowledge Network. LÂ’elenco dei master online di comunicazione e marketing è nutrito. Per vari corsi basta il diploma. Buona consultazione.

Continua a leggere Corsi e master online in comunicazione e marketing

Categoria: Eventi e segnalazioni