Cyclotron è composto da due parti:

  1. un servizio NodeJS in connessione con MongoDB che mette a disposizione una REST API;
  2. un'applicazione single-page che funge da sito Web per la visualizzazione della dashboard.

Opzionalmente è possibile appoggiare l'applicazione ad un Web server (Nginx, Apache, IIS..), ma la single-page funziona grazie al framework JavaScript AngularJS che ne garantisce il rendering client side; essa infatti si auto-compila in un sito Web statico che potrà essere raggiunto da qualsiasi tipologia di host. Per quanto riguarda invece la REST API, quest'ultima si occupa della gestione degli aspetti legati allo storage, ai privilegi di accesso, all'autenticazione e all'analisi dei dati.

dashboard-1b

Le sorgenti di dati adottabili sono numerose, si va infatti dal puro JavaScript alla notazione JSON, da Amazon CloudWatch a Elasticsearch fino a Graphite e Splunk; in Cyclotron una sorgente di dati è in pratica un componente utilizzabile più volte che recupera dati da dei widget, mentre i widget sono i componenti (anch'essi riutilizzabili) incaricati di mostrare dati in una dashboard. Anche nel caso dei widget la scelta disponibile è ampia, potendo ricorrere a immagini, markup HTML, QRCode, tabelle, intestazioni, grafici, mappe o addirittura YouTube.

dashboard-1

Uno o più widget adattati alle dimensioni dell'area di visualizzazione disponibile vanno infine a comporre la single-page della dashboard; quest'ultima in Cyclotron viene rappresentata da un documento JSON contenente tutte le proprietà necessarie per il proprio rendering. L'applicazione comprende un editor integrato che permette di creare e modificare dashboard direttamente da un comune browser per la navigazione Internet.

Via Cyclotron

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *