HTML5, per Google, non è solo lo spunto per creare utilissime risorse per gli sviluppatori, è da tempo adottato con profitto in numerosi dei servizi di Big G. E sempre più lo sarà .

Stando alle parole di Adam de Boor, uno degli ingegneri responsabili di Gmail, riportate da Computerworld, il servizio di posta di Google potrebbe presto avvantaggiarsi a livello di performance e usabilità  generale delle nuove funzionalità  introdotte con HTML5 e CSS3. Per il linguaggio di markup si tratta essenzialmente di sfruttare al meglio le nuove API previste per lo storage e lo scambio dei dati, mentre per i CSS3 si punta alla sostituzione con le nuove proprietà  definite nella specifica di effetti finora ottenuti via Javascript/DOM. Quest'ultimo passaggio, secondo i test svolti da Google, porterebbe ad un miglioramento delle prestazioni e del rendering della pagina pari al 12%. Poco? Forse no per chi ha come obiettivo ultimo, sempre parole di de Boor, quello di far caricare Gmail in meno di un secondo.

1 CommentoDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Beh in tal caso non c'é migliore ragionamento che vedere tutto sul campo. Certo l'ultima frase sa da promozione-pazza. Sarei felice, ma nonostante più di 6Mbps gmail non si apre se non in un bel paio di secondi e riscontro continui rallentamenti: a cas come all'università , sul Mac come sul Flybook.

Kiko
Kiko