Parallelamente, diversi siti di article marketing puntano semplicemente a "fare mucchio", prediligendo la quantità  alla qualità , recensendo gli articoli con tempi lunghissimi ma soprattutto non verificando eventuali duplicazioni che penalizzerebbero tutti: piattaforma, publisher ed inserzionisti.

L'insieme di duplicazione di contenuti, dovuto al ripetersi in rete di testi fotocopia, unito ad un aumento sospetto e troppo rapido di link in entrata, potrebbe portare a possibili future penalizzazioni tra la mannaia di Google Panda e quella di Google Penguin.

Per esperienza, assolutamente personale e soggettiva, ho notato come siti che puntano su contenuti (magazine, blog, ecc.) avrebbero più interesse a dedicarsi all'article marketing in quanto darebbero un saggio della loro qualità ; perderebbero però una risorsa da proporre sul proprio sito, a patto di riscriverla completamente in altra forma, e diverse volte rinunciano.
Di contro aziende che puntano su prodotti (vetrine, shop online, ecc.) hanno più interesse nel puntare su comunicati stampa informativi, che devono raggiungere il più vasto numero di potenziali clienti, piuttosto che ottenere link in entrata da siti di qualunque tipo.

In ultimo, chi utilizza oggi articoli prelevati dalle piattaforme più popolari? E' più probabile che siano blogger indipendenti o piccole redazioni che hanno necessità  di integrare i loro (pochi) contenuti. Gruppi redazionali un po' più articolati o con budget sufficienti a coprire un'attività  di scrittura hanno la tendenza a produrre da loro i contenuti necessari, sfruttando magari la possibilità  di rivendere direttamente link testuali interni o di inserire recensioni sponsorizzate.

Ribadendo la soggettività  del pensiero, pensate che ci sia spazio per l'Article Marketing? Ci sono strategie che risultano ancora vincenti per il mercato italiano?

4 CommentiDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Per quello che abbiamo potuto verificare con moltissimi esperimenti sul campo l'article marketing è la forma di promozione web più efficace in assoluto, sempre che gli articoli siano assolutamente originali e che non si ecceda con i link.

Azzurra
Azzurra

Ciao Giulio, ma infatti il concetto di base è proprio questo ovvero che affinchè un article marketing sia seo friendly e utile in tal senso deve essere scritto no ne l'ottica posizionamento sui motori di ricerca bensì nell'ottica dell'utente finale. L'articolo deve piacere perchè in questo modo sicuramente verrà condiviso e commentato.

Francesca
Francesca

Mi sento di sottoscrivere le considerazioni di questo articolo sull'article marketing: ben fatto!

Alessandro
Alessandro

Ormai, già  da tanto tempo, non é l'article marketing a fare la differenza. Nei mercati meno concorrenziali può aiutare, ma in generale l'attività  SEO comprende competenze comunicative e relazionali che vanno ben oltre la scrittura di un articolo. Il comunicato stampa può offrire qualche possibilità  in più, a patto però che la notizia sia veramente notiziabile, condivisibile e quindi che abbia un relativo interesse nell'audience.

Giulio Gargiullo
Giulio Gargiullo