Webiny offre un sistema ACL avanzato per la gestione di utenti, ruoli e permessi, permettendo inoltre di monitorare separatamente richieste e risorse provenienti da ciascuna sessione di autenticazione. E' possibile monitorare le risorse del proprio server in modalità visuale, così come verificare le prestazioni generate dalle API e identificare le query meno performanti per apportare eventuali interventi correttivi.

Webiny

Sono supportati i cron job per l'esecuzione di procedure pianificate come per esempio quelle correlate alla corrispondenza, si possono inoltre gestire email transazionali (cioè generate in funzione dell'azione di un utilizzatore) in modo professionale, senza dover ricorrere a soluzioni di terze parti.

La piattaforma mette a disposizione più di 70 componenti React, presenta il supporto nativo per Electron che consente di realizzare applicazioni cross-platform utilizzando i medesimi componenti React e permette di adottare con facilità l'autenticazione a due fattori tramite Google Authenticator, compatibile sia con Android che con iOS. Supportati anche i backup automatici con la possibilità di archiviare i propri dati su AWS S3 in formato cifrato, copie di sicurezza che possono essere programmate in diversi intervalli di tempo (giornaliero, settimanale, mensile..).

Webiny

Per ridurre al minimo le necessità legate alla configurazione e permettere agli utilizzatori di diventare rapidamente operativi, Webiny fornisce di default delle macchine basate su Vagrant e Docker. Gli sviluppatori JavaScript possono utilizzare sia npm che yarn per la gestione delle dipendenze, mentre le prestazioni delle App saranno garantite da un componente per il Lazy Loading in grado di caricare di volta in volta soltanto le dipendenze necessarie.

Via Webiny

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *