L'universo degli sviluppatori ha risposto a questa necessità con i cosiddetti filtri, una possibilità oggi divenuta una tendenza universale, se non una vera e propria mania. Di norma, si tratta di applicazioni che permettono di aggiungere un livello colorato o decorazioni alle proprie fotografie, oppure di regolarne in modo automatico esposizione e altri fattori, con un intervento davvero ridotto da parte dell'utente. Ma quali sono le migliori oggi disponibili?

È sufficiente collegarsi agli store più popolari di applicazioni per il mobile, per scoprire come quello dei filtri fotografici sia probabilmente il trend più gettonato: le App disponibili, infatti, sono centinaia. Di seguito, un breve excursus sulle migliori proposte.

  • Pixlr: è forse la proposta multipiattaforma al momento più completa fra quelle disponibili, perché unisce mobile, browser e software desktop standalone, il tutto in modo gratuito e con la garanzia di un big di settore come Autodesk. Oltre a un Editor in stile PhotoShop, esiste una completa suite di filtri, effetti creativi, sticker e quant'altro, con controlli semplici e immediati, adatti anche ai neofiti;
  • Fotor: anche questo multipiattaforma, con un editor sia Web-based che disponibile per iOS e Android. Fotor si caratterizza per un buon numero di filtri, nonché per la possibilità di realizzare collage creativi a sforzo zero. Interessante è anche la modalità "Focus", che permette di ottenere maggior chiarezza e risalto per i propri scatti, anche da smartphone e tablet non particolarmente generosi sul fronte delle ottiche;
  • Snapchat: non è un'applicazione fotografica in senso stretto, si tratta del più popolare e interessante "ibrido" tra un social network e un software di messaggistica. Allo stesso tempo la piattaforma si è fatta conoscere negli anni per una certa propensione allo sharing video e fotografico, data anche la possibilità di imporre una scadenza di visione per i propri scatti. La funzione di ripresa conserva numerosi filtri, molti dei quali del tutto originali e divertenti. Oltre a regolare colori e impostazioni delle immagini, infatti, gli utenti possono modificare i loro volti, creare dei meme, applicare layer in stile fumetto e molto altro ancora;
  • Snapseed: è uno degli editor fotografici mobile più diffusi e amati. Nonostante l'interfaccia semplice, forse spoglia, gli strumenti a disposizione sono veramente potenti, tanto da creare immagini tra le più creative sui social network.
  • Instagram: è un'applicazione estremamente popolare. Disponibile per iOS e Android, l'app è un vero e proprio social network della fotografia. Nella modalità di scatto sono presenti numerosi filtri per rendere più creative le proprie immagini, molti dei quali orientati all'universo lomo o vintage. Inoltre, le fotografie degli iscritti sono consultabili anche via Web, oltre che dall'applicazione;

Come è possibile notare, molti di questi software si presentano anche come soluzione Web-based o standalone per il Desktop, mentre l'ultima tendenza è quella di inglobare funzioni simili sia direttamente nei social network che nelle fotocamere stock dei dispositivi.

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *