Molti si concentrano sulla home, purtroppo, altri sui singoli post, per essere ben visibili sui motori di ricerca.

Non dimenticate, però, che un blog, a differenza di un sito, ha altre parti, fondamentali. Gli archivi e le categorie. Il bello (o il brutto, a seconda dei casi) è che proprio queste ultime, le categorie, sono quelle che spesso si trovano sulle SERP.

Proprio quei blog con lÂ’albero dei contenuti ben disegnato, si ritrovano quasi automaticamente tra i risultati, spesso avendo fatto poco o nulla perché cià avvenisse.

Eppure, guardandole, queste categorie, non hanno alcuna ottimizzazione. Non hanno LP e quindi PR. Boh!

CÂ’ho pensato e ripensato, ma non sono riuscito a darmi una risposta. Qualcuno di voi vuol provarci?

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
6 CommentiDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Ciao, per come la vedo io non é che categorie e archivi siano favoriti per qualità  proprie ma solo perché sono sempre esposti in homepage. Al contrario i singoli post tendono a sparire dalla home con il tempo. Nei blog che curo ho risolto (sempre che sia un problema) allungando la lista presente in home de "gli ultimi post" e ho allungato leggermente il numero di post presenti in home Se dovessero rivelarsi necessari ulteriori interventi tornerà  utile questo post sul GT forum

Fabio Sutto
Fabio Sutto

Contengono anche molti link verso l'interno del sito, e quindi sono più facilmente pagine utili per un primo ingresso al sito stesso; difficilmente sono pagine periferiche da cui non é più possibile risalire. Non é difficile immaginare che, specialmente grazie al lavoro che Google fa da qualche tempo sull'analisi della struttura interna dei siti (vedi Sitemap), questa caratteristica sia impiegata per scegliere un buon risultato della ricerca. Del resto, a parità  di rilevanza dei contenuti, tra la pagina del post e la pagina della categoria che li contiene la prima é senz'altro la pagina più "strutturata" e interessante per chi entra nel sito da fuori senza passare per l'home page.

Alessandro R.
Alessandro R.

Ho notato anche io questa cosa. Succede, oltre che con le categorie, anche gli archivi e i tag (a chi li usa). Io sono giunto a questa conclusione: una pagina di archivio/categoria/tag contiene più di un post, quindi molto più testo. E si va a finire che magari, anche per la singola keyphrase presente nel post, la pagina di categoria sia più rilevante del post stesso (oltretutto, si suppone che il tema sia bene o male quello). Se questa ipotesi é giusta, la soluzione potrebbe essere spezzare i post col classico link "leggi tutto": le pagine di categorie, tag e archivi conterranno solo un piccolo estratto del post, ma il vero contenuto il visitatore (e lo spider) lo troverà  solo visualizzando il post completo! Saluti

Maurizio
Maurizio

"Non hanno LP e quindi PR" LP = Long Play e PR = Public Relations? Ovviamente sto sfottendo, ma il concetto é questo: chi non capisce una mazza di SEO come può trovare utile questo intervento? Lo so, per deformazione professionale siamo portati ad usare il gergo, ma pecccato per gli "sfigati" che non conoscono questo gergo! IMHO (In My Humble Opinion - Secondo Me)! ^_^

DarCas
DarCas

Io so solamente che mi sono posizionato con chiavi che mai mi sarei aspettato che la gente cercasse. Opere di posizionamento non ne ho mai fatte, anche perché non ne sarei in grado, ma eppure per certi versi i motori mi premiano. :)

Damiano
Damiano

Semplice: pagine con contenuti (validi) più vecchi e stabili sono più in alto tra i risultati :D Così come interi siti. Parlo ovviamente a lungo andare e non nel breve periodo... ossia con le varie tecniche di SEO si può ottenere un miglioramento temporaneo che contrasta questo. ciao, Andrea.

Andrea Paiola
Andrea Paiola