La compagnia californiana è però sempre all'opera per migliorare i suoi standard di sicurezza, quindi ha deciso di puntare anche su contributi esterni e di lanciare il nuovo programma Windows Bounty Program. Si tratta di qualcosa di simile al programma Windows Insider ma si focalizza sulla ricerca di bug e vulnerabilità all'interno di programmi come Hyper-V, Windows Defender, Application Guard ed il browser Internet Microsoft Edge.

Per invogliare i team indipendenti a segnalare bug e falle di sicurezza Microsoft darà appunto un premio in denaro per ogni falla rilevata e comunicata al team di sicurezza del gruppo.

E' ormai già da alcuni anni che Microsoft offre delle ricompense in denaro per coloro che collaborano allo sviluppo delle sua applicazioni segnalando bug e vulnerabilità; questo programma non fa quindi eccezione e il Bounty payout avrà un rage di premi che oscillerà tra i 500 fino ai 250 mila dollari.

Grazie a questo sistema di ricompensa molti sviluppatori indipendenti e aziende sono spesso incentivate a segnalare con tempestività le falle di sicurezza dei prodotti Microsoft, si tratta di una politica adottata anche da altre aziende (come per esempio Google) che fino ad oggi ha dato i suoi frutti in diverse occasioni e per numerosi software utilizzati quotidianamente da milioni di utenti in tutto il Mondo.

Via Microsoft

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *