Debian non è la prima distribuzione a passare a GCC 6, infatti anche OpenSUSE e Fedora hanno fatto la stessa scelta in modo da rimanere al passo con le novità introdotte dagli sviluppatori della GNU Compiler Collection.

Gli utenti di Debian testing e unstable possono ora utilizzare GCC 6 senza problemi per compilare i propri pacchetti. Il team di Debian invita tutti i mantainer ad iniziare la transizione a GCC 6 in modo da segnalare problemi o bug che dovranno essere risolti prima dell'arrivo nel ramo stabile di Debian 9.

L'obbiettivo di Matthias Klose è di rilasciare Debian "Stretch" senza GCC 4.9 e GCC 5 nei repository, cosi facendo si ridurrà notevolmente il carico di lavoro per gli sviluppatori della distribuzione che non dovranno più mantenere versioni più datate del compilatore.

Il passaggio definitivo a GCC 6 inizierà il mese prossimo e dovrebbe essere eseguito qualche giorno dopo il rilascio di GCC 6.2 in modo da includere gli ultimi bugfix e le feature più recenti del progetto.

Via Matthias Klose

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *