Queste API vengono sviluppate dalla fondazione Khornos, lo stesso team che cura l'implementazione delle Vulkan.

Gli sviluppatori Mozilla che si stanno occupando dello sviluppo delle API Obsidian affermano che il progetto è stato pensato per garantire il miglior risultato possibile con WebAssembly, un linguaggio di programmazione a basso livello per lo scripting client-side in-browser, e con le moderne GPU grazie anche al supporto agli environment multi-threaded.

Obsidian è un nome in codice e, molto probabilmente, tale denominazione verrà modificata in futuro. L'obbiettivo di Mozilla non è dare delle nuove specifiche per un nuovo standard, ma semplicemente proporre la sua visione sul futuro delle API per il rendering tridimensionale sul Web e discuterne con la community open source. La Foundation ha quindi intenzione di modellare le Obsidian basandosi sulle idee migliori e sulle esigenze dei vari team di sviluppo.

Oggi l'unica alternativa alle WebGL è rappresentata dalle API Metal di Apple, tuttavia anche Khornos sembra in procinto di presentare il suo progetto "WebGL-Next". Dunque c'è diversa "carne al fuoco" nel settore del rendering 3D per il Web, che in questi decenni è diventato sempre più rilevante grazie all'enorme espansione del mercato dei device mobile.

Via Obsidian API Proposal

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *