L'editor è dotato di un core Web based che permetterà allo sviluppatore di applicare facilmente tutte le modifiche desiderate; si potrà quindi agire sulle regole CSS per adattare l'interfaccia dell'applicazione alle proprie esigenze, così come sfruttare HTML e JavaScript per l'integrazione di funzionalità aggiuntive quando le features messe a disposizione di default non dovessero rivelarsi sufficienti.

Atom fornisce il supporto per Node.js, il noto ambiente JavaScript server side basato sull'engine V8 utilizzato in Google Chrome; quest'ultimo garantirà l'accesso al file system, la generazione di sub-processi e la possibilità di interagire con le API (Application Programming Interface) del browser, inoltre, Node.js metterà a disposizione tramite repository i packages per l'adozione di migliaia di librerie liberamente utilizzabili.

Atom è costituito da una cinquantina di packages che gravitano intorno ad un core minimale, ciò semplificherà le operazioni necessarie per l'inclusione di pacchetti aggiuntivi o per la sostituzione di quelli già disponibili; concepito come soluzione "pronta all'uso per gli utenti", consentirà agli sviluppatori di accedere al DOM (Document Object Model) e di manipolarlo tramite funzioni JavaScript.

Tra le altre funzionalità disponibili, è possibile segnalare uno strumento avanzato per l'apertura veloce dei file, la possibilità di archiviare snippets riutilizzabili, il supporto per il Code folding e la possibilità di importare temi da TextMate.

Via Atom.io

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *