NodeSource, l'organizzazione che sta dietro lo sviluppo di NodeJS, ha dichiarato che questo nuovo pacchetto permetterà ai developer Linux di gestire al meglio la propria installazione del JavaScript runtime environment.

Con questa mossa il team dei developer ha assicurato la piena compatibilità delle ultime release di Nodeja ad una vasta gamma di distribuzioni Linux. Gli snap sono dei software package containerizzati molto facili da installare e distribuire. Possono essere impostati per auto-aggiornarsi e si avviano in uno spazio sicuro ed isolato. Inoltre essendo pacchetti "bundle" non necessitano di dipendenze specifiche da installare nel sistema, tutto ciò che serve è presente nel relativo pacchetto.

Gli snap sono compatibili con tutte le principali distribuzioni e vengono già utilizzati da tutti gli utenti Ubuntu. E' possibile usarli anche su Debian, Arch Linux, Gentoo, Fedora, OpenSUSE e tanti altri sistemi Linux.

Per installare NodeJS su Ubuntu, e le altre distribuzioni che supportano snap, si dovrà lanciare questo semplice comando da shell:

sudo snap install node --classic --channel=8/stable

NodeSource mantiene ovviamente svariate versioni di NodeJS e ha creato vari canali cosi da poter ottenere la versione più adatta al progetto che si sta sviluppando. Per cambiare canale basterà dunque digitare:

sudo snap switch node --channel=9/stable
sudo snap refresh

sudo snap install node --classic --channel=edge

Via NodeSource

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *