Tool indispensabili per la produttività  in Visual Studio

lunedì 27 febbraio 2012 - 11:24

di Marco Breveglieri

L’ambiente di sviluppo integrato (IDE) di Visual Studio 2010 gode già  di un nutrito insieme di strumenti che consentono di essere produttivi nello sviluppo di soluzioni basate sul .NET Framework di Microsoft, e la prossima versione promette di essere ancora più ricca da questo punto di vista.

Tuttavia, esiste una pletora di estensioni (addin) e di tool forniti da terze parti con cui è possibile estendere le funzionalità  del prodotto.

Ne approfitto quindi per segnalarvi quelle che – a mio avviso – sono utili e interessanti, per qualità  del supporto fornito allo sviluppatore, o per l’esigenza particolare che soddisfano laddove Visual Studio non arriva.

  • ReSharper
    Tuttofare e intelligente, questo tool costituisce un valore aggiunto indescrivibile e non dovrebbe mai mancare in alcuna installazione di Visual Studio. Tra le funzionalità  più interessanti cito l’analisi del codice sorgente (detta “code smell”) per individuare criticità  che possono sfuggire allo sviluppatore, la generazione automatica di codice (con creazione di parametri, metodi, costruttori e inizializzazioni), la presenza di refactoring avanzati con editing sincronizzato e di “quick fix” applicabili in base al contesto; inoltre, offre decine e decine di shortcut per riorganizzare il codice e spostarsi rapidamente al suo interno, un sistema di navigazione facilitata all’interno dei file, dei progetti e della soluzione. Tutti i tipi di progetto basati sul .NET Framework, anche quelli più recenti (ad esempio, ASP.NET MVC con l’uso di Razor), sono supportati e prevedono integrazioni specifiche.
    Descrivere in modo esaustivo le caratteristiche di questo tool è una impresa ardua, quindi mi limiterà a suggerirvi il download della versione “trial” e di provarle di persona per qualche giorno.
  • AnkhSVN
    L’uso di un repository per il codice sorgente, sia esso Visual SourceSafe (forse un po’ vetusto), Team System, Subversion, CVS o altri ancora è fondamentale al giorno d’oggi, anche per lo sviluppatore individuale e a maggior ragione per lo sviluppo in team.
    Chi utilizza la soluzione Microsoft Team System Foundation Server dispone già  dell’integrazione necessaria in Visual Studio per poter accedere al repository e gestire i progetti che vi sono pubblicati.
    Se utilizzate invece Subversion, potete installare TortoiseSVN per gestire il repository da Windows Explorer, ma se preferite una gestione integrata nell’IDE di Visual Studio potete optare tranquillamente per AnkhSVN. Il tool è gratuito e consente di visualizzare lo stato di modifica o inserimento dei singoli file, ottenere l’elenco delle modifiche pendenti, accedere alla storia dei file e confrontarli, scaricare gli aggiornamenti o pubblicare le proprie modifiche, tutto direttamente sfruttando viste integrate nell’IDE.
  • GhostDoc
    Personalmente, ritengo molto importante la documentazione del codice sorgente, e non mi riferisco solo ai commenti che possiamo trovare all’interno del codice per illustrare meglio un determinato passaggio e comprenderlo anche in futuro, ma anche alla documentazione XML che “decora” i tipi di dati dei nostri progetti e i relativi membri (proprietà , metodi e campi) che ne fanno parte, indispensabile se si sta realizzando una generica API da sfruttare internamente alla propria azienda oppure da cedere o rivendere a terzi. Questo tool aggiunge un comodo shortcut (CTRL+SHIFT+D) per inserire in automatico la documentazione XML, con la possibilità  di prelevare automaticamente il testo dei membri ereditati o ridefiniti, di utilizzare dei template da applicare in base al tipo di dato o contesto (anche in lingua italiana). Il tool è disponibile in una versione “Pro” a pagamento, oppure gratuita ma limitata nelle caratteristiche disponibili.
  • DPack
    Uso questo tool da diversi anni, principalmente per introdurre in Visual Studio alcune caratteristiche mancanti e presenti invece in Delphi, così da poter adoperare agevolmente entrambi gli ambienti nel lavoro di tutti i giorni senza differenze troppo marcate, soprattutto nella mappatura delle combinazioni di tasti. Se ReSharper vi risulta troppo “massiccio” o invadente, potete indirizzarvi verso questo tool che offre una serie di browser per sfogliare il codice, i file della soluzione, i tipi definiti nel progetto o nel .NET Framework; sono presenti inoltre facilitazioni alla navigazione nel codice, tramite bookmark numerabili (presenti anche in ReSharper) e tasti scorciatoia.
    La funzione che ritengo più utile è quella che consente di effettuare un backup in formato ZIP dell’intera soluzione, personalizzando il formato del nome dell’archivio (ad esempio, aggiungendo automaticamente data e ora).
  • ILSpy
    Uno dei decompilatori più apprezzati per il .NET Framework è Reflector, un tool gratuito di Lutz Roeder che un anno fa è passato in mano alla società  RedGate che lo ha trasformato in un prodotto commerciale. Per chi non vuole rassegnarsi a spendere denaro per acquistarne una licenza, è disponibile ILSpy, uno strumento ancora in via di sviluppo (c’è una roadmap pubblicata sul sito), ma rappresenta già  un validissimo sostituto. Non è integrato nell’IDE di Visual Studio, ma può essere configurato in pochi minuti come programma esterno, da lanciare quando occorre.

E voi, a quali strumenti vi affidate per incrementare la vostra produttività  in Visual Studio? Suggeriteli nei commenti!

Categoria: Microsoft Dev | Commenta

Commenti per Tool indispensabili per la produttività  in Visual Studio

PowerCommands. Indenta il code-behind al salvataggio della pagina.

# - Postato da nessuno 27 febbraio 2012 alle 14:20

Interessante questo “PowerCommands”. :)

Oltre alla funzione riportata, pare che faccia anche molto altro.

Per chi volesse dare un’occhiata, é disponibile sia per VS2008 (http://archive.msdn.microsoft.com/PowerCommands) sia per VS2010 (http://visualstudiogallery.msdn.microsoft.com/e5f41ad9-4edc-4912-bca3-91147db95b99).

Io una sbirciatina gliela darò senz’altro. ;)

Ciao e grazie per il feedback,
Marco.

# - Postato da Marco Breveglieri 27 febbraio 2012 alle 14:41

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>