L'accessibilità è la pratica volta a rendere i siti Web utilizzabili da più persone possibili. In buona sostanza lo sviluppatore deve fare del suo meglio per assicurare, anche a persone con disabilità visive e non solo, l'accesso alle informazioni presenti su un sito Web. L'obbiettivo di tale pratica è ovviamente quello di non penalizzare la navigazione di coloro che sono affetti da limitazioni fisiche o che dispongono di connessioni instabili o molto lente perché, ad esempio, attive in aree dove l'infrastruttura di rete è meno sviluppata.

Mozilla ha integrato da diversi anni alcune API che permettono agli sviluppatori di modificare una pagina Internet, anche in tempo reale, in base alle esigenze delle persone che hanno difficoltà visive, magari andando a modificare il formato e il posizionamento dei pulsanti, i contrasti cromatici o la tipologia di font scelta.

dom-inspector-context-menu

Le tecnologie di supporto alle persone con disabilità visive, come gli screen reader, sfruttano tali interfacce per rilevare e interpretare gli elementi presenti nelle pagina Web e, successivamente, li comunicano agli utenti in modo che possano interagire con il contenuto che stanno visualizzando. L'accessibility inspector ha dunque l'obbiettivo di fornire specifiche funzionalità di debug della pagina per aiutare i developer a migliorare il livello di accessibilità garantito.

web-page-context-menu

E' presente un visual highlighter con il quale visualizzare l'elemento a cui si riferisce un oggetto selezionato ed è possibile spostarsi tra le proprietà degli oggetti per capire dove hanno origine gli elementi ricercati. Questo nuovo tool permette inoltre di esplorare le pagine anche tramite mouse: passando il cursore al di sopra di un determinato elemento verranno visualizzate tutte le informazioni utili alla sua individuazione e al codice ad esso associato.

accessibility-inspector-panel-on

Via Mozilla

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *