Le Internet-in-a-Box sono spesso utilizzate nelle aree del mondo disagiate per portare la conoscenza del Web e dell'informatica nelle scuole locali. Realizzare una Internet-in-a-Box low-cost tramite la single board ARM Raspberry Pi è in effetti molto semplice.

Raspberry-Pi

In Rete sono disponibili vari file ISO già predisposti. Dopo averli scaricati basterà eseguire il flash su di una microSD e, dopo una breve procedura di configurazione, si avranno a disposizione una serie di programmi open source, tutte le voci di Wikipedia in 37 lingue differenti, una libreria composta da ben 40 mila e-books, diverse ore di video educativi e l'intera mappa terrestre.

Visto l'elevata mole di dati si consiglia di utilizzare una microSD da 64GB, queste informazioni possono essere aggiornate ed estese ulteriormente una volta che si avrà di nuovo accesso alla Rete. Finita la configurazione il Raspberry potrà essere connesso ad un access point wireless per essere raggiunto da tutti gli utenti nelle vicinanze.

Il tutto è animato da XSCE (School Server Community Edition), questo progetto open source viene sviluppato da volontari ed è dedicato alle scuole che vogliono crearsi un proprio portale Internet.

XSCE dispone di diverse funzioni di comunicazione, networking, gestione dei contenuti e maintenance pensate per le classi di ogni tipo. Per configurare XSCE basterà connettersi al Raspberry tramite cavo ethernet o all'hotspot WIFI e digitare l'indirizzo:

http://box.lan/admin

Di base l'user è xsce-admin e la password è g0adm1n. Una volta dentro il pannello di amministrazione è consigliabile modificarle.

Gli utenti non admin dovranno invece accedere dall'indirizzo:

http://box.lan/home

in modo da raggiungere una pagina di benvenuto per poter iniziare ad esplorare i contenuti.

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *