Negli USA l'autorizzazione era già arrivata tempo fa (ed in effetti le pagine statunitensi possono già vendere e ricevere pagamenti direttamente su Facebook), ma in Europa ancora no. La richiesta di Facebook risale a ben 2 anni fa, e visto che la sede europea del colosso di Menlo Park è a Dublino, la richiesta è stata fatta alla Banca Centrale Irlandese (in Irlanda c'è l'Euro, e fa parte dell'Unione Europea).

Quindi da ieri Facebook può proporsi come intermediario creditizio, ente di deposito e operatore dei pagamenti anche nell'Unione Europea. In realtà la società finanziaria che gestirà le transazioni in Europa per conto di Facebook non esiste ancora, ma potrebbe non volerci molto tempo prima che venga creata ed attivata. Anche perché è da tempo che ci si aspetta anche nella UE la possibilità di vendere direttamente su Facebook.

Cosa cambierà? Innanzitutto ora come ora è già possibile caricare dei prodotti nella "vetrina" della propria pagina Facebook, ma per ogni scheda prodotto è necessario aggiungere un link ad una pagina esterna in cui effettuare la vendita vera e propria, ed incassare. Invece in futuro (e negli USA è già così) sarà possibile vendere il prodotto direttamente dalla vetrina di Facebook, senza che l'utente debba lasciare il sito (o l'App). E soprattutto si potrà anche incassare direttamente (ovvero il cliente potrà pagare senza dover utilizzare sistemi di terze parti).

Le differenze più importanti saranno 3:

  1. Il processo di vendita e pagamento sarà gestito interamente all'interno di Facebook, rendendolo molto veloce ed efficace. Avete presente quanto sia semplice fare acquisti su Amazon? Ecco, lo sarà anche su Facebook!
  2. Non sarà più necessario avere un proprio sito di e-commerce, perché la vetrina di Facebook sarà più che sufficiente. Quindi chiunque sia già registrato a Facebook potrà vendere facilmente online, a patto di configurare correttamente il sistema di pagamento e, ovviamente, di avere i prodotti "giusti".
  3. Pare che non ci saranno commissioni di incasso sui pagamenti. Infatti sembra che Facebook sia orientata a non richiedere commissioni sulle transazioni in denaro, e questo sarebbe qualcosa più unico che raro! (In teoria però potrebbero poi esserci commissioni sulle vendite, come su eBay: ne riparleremo quando se ne saprà un po' di più).

Quindi potrebbe essere molto interessante sfruttare il marketplace di Facebook anche in Europa, a patto di avere già una community di clienti pronti ad acquistare, o di poter investire in advertising. Per ora il marketplace in Europa non è ancora aperto, ma appena lo sarà vi faremo conoscere i dettagli ed il funzionamento.

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *