Direttamente dall'icona del programma, con il tasto destro del mouse, sarà possibile accedere alle voci del menu della relativa applicazione. Gli sviluppatori di KDE hanno lavorato anche sul tema di sistema Breeze che adesso si adatta automaticamente allo schema di colori personalizzato dell'utente.

Oltre alle rifiniture al tema di sistema è stata anche rivista l'interfaccia di Krunner che perde i separatori interni, apparendo più uniforme con il sistema, e guadagna il supporto per il Drag & Drop. Ritorna l'applet per la Folderview nella taskbar, gli utenti potranno inserire cartelle e file dentro un'applet posizionata sulla barra di sistema e scegliere tra visualizzazione ad icone o in lista. Reintrodotto anche il widget del Meteo.

Per quanto riguarda invece gli interventi "sotto il cofano", gli sviluppatori hanno migliorato il supporto ai display HiDPI e a Wayland. Da Plasma 5.6 infatti sarà possibile avviare un sessione con il nuovo display server senza problemi, il developer di Kwin ha creato della patch che garantiscono il funzionamento del Window decorations con Wayland oltre a garantire la retrocompatibilità con le scorciatoie da tastiera standard ereditate da Xorg.

Arrivata anche una prima integrazione sperimentale tra Plymouth e Grub con il tema di sistema. In modo da uniformare l'aspetto estetico della distribuzione fin dalle prima fasi di boot. Per l'occasione il team di KDE ha rilasciato un nuovo file ISO della versione di testing di Neon, la distribuzione basata su Ubuntu che offre sempre l'ultima versione stabile di Plasma tramite un repository dedicato.

Via KDE

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *