Per questo motivo la community che ruota intorno al progetto ha dato vita a diversi tool che si sovrappongono a Git, cosi da consentire un maggior numero di procedure automatizzate. Partendo da questa considerazione oggi vogliamo parlarvi di uno di questi progetti: Git Town. Si tratta di un layer open source che introduce la possibilità di usare comandi di alto livello in Git.

Git

Con Git Town è possibile eseguire le tipiche operazioni connesse al versioning per lo sviluppo, come per esempio creare o spostare feature branch (cioè i rami prodotti durante i processi di implementazione, aggiornamento e correzione), in modo più agile e diretto.

Git Town automatizza quindi tutta una serie di comandi di Git, con il comando git town-sync è ad esempio possibile aggiornare i branch con tutte le novità che si stanno sviluppando nel momento corrente. Nello stesso modo, con il comando git town-new-pull-request si può creare una nuova pull request su Github o su Bitbucker per il ramo a cui si sta lavorando.

github

Git Town è una soluzione molto flessibile, non sarà necessario rinominare nulla né cambiare le configurazioni già impostate per utilizzarlo. Sono anche supportati vari modelli per il branching e molti altri sono in arrivo.

La particolarità di Git Town è quella di riuscire a tenere il lavoro sincronizzato tra i vari membri di un team in modo semplice, indipendentemente dal branching model adottato. I developer del progetto hanno preso in considerazione tool simili per effettuare dei confronti basati sulle funzionalità disponibili, dimostrando che si potrà usare Git Town con altri programmi dello stesso genere senza particolari ostacoli.

Via Git Town

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *